gpt
gpt
gpt strip1_gpt-ros-0-0
1 1

Cosa significa essere mamme?

/pictures/20150506/cosa-significa-essere-mamme-3160265273[5388]x[2250]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-ros-0

Essere mamme significa riuscire a svolgere mille competenze con determinazione e un pizzico di fantasia. Ecco perché la mamma è un supereroe!

Cosa significa essere mamma

Il mestiere della mamma è forse il più difficile, e indubbiamente uno dei più variegati. Le circostanze ci impongono di imparare a svolgere un sacco di compiti che prima ci erano assolutamente estranei. Essere mamma richiede mille competenze svolte con determinazione, spirito d'improvvisazione e un pizzico di fantasia. Abbiamo provato ad elencarne alcune.

  • Svolgere le normali attività della giornata avendo alle spalle 3 ore di sonno.
  • Riuscire a preparare tre o quattro cene diverse in 15 minuti e con sorgenti di disturbo continue e nella fattispecie: una attaccata alla gamba e una che ti bersaglia di domande e richieste tipo mitraglietta.
  • Ritornare ad essere figlie: da nostra madre pioveranno raccomandazioni e consigli non richiesti, ma anche un supporto indispensabile e senza condizioni.
  • Prendere una laurea in medicina ad honoris: ogni giorno di fronte ad un’ampia casistica di sintomi - spesso espressi da un bambino che non sa parlare ma “ti sembra un po’ strano”, formuli diagnosi e stabilisci le cure del caso.
Diventare mamma ti cambia la vita: ecco cosa vuol dire
  • Vincere le proprie peggiori paure debellando con crudeltà gratuita qualsiasi insetto si trovi in prossimità della culla o della sdraietta del royal baby.
  • Vincere l’odio profondo che finora avevi sempre provato verso chi ti sveglia presto alla domenica mattina.
  • Imparare a cavarsela nei piccoli lavoretti pratici come: aggiustare giocattoli; montare complicatissimi Lego alle 11 di sera; asciugare col phon il cellulare caduto nel water.
  • Padroneggiare l’arte della diplomazia e del compromesso, dovendo trattare con un esserino spesso poco ragionevole e fortemente determinato ad ottenere ciò che vuole.
  • Fare i conti con la nuova te stessa: quella che torna a controllare di aver chiuso l’auto e nel farlo lascia le chiavi sul tettuccio.
  • Imparare a smacchiare qualunque cosa da qualunque materiale, e che le cose più schifose possono andar via con una bella grattata se hai la pazienza di lasciarle seccare sui tuoi vestiti.
  • Diventare uno dei massimi esperti di letteratura per l’infanzia: una delle tue skills più notevoli è saper recitare a memoria tutti i suoi libri preferiti. Così intanto che glieli leggi puoi chiudere gli occhi, solo un minuto… Zzzzzzz….

gpt native-middle-foglia-ros-0

  • Improvvisarti hair-stylist personale per le tue figlie: quando hai imparato la treccia di Elsa, è fatta.
  • Decidere che d’ora in poi solo biscotti fatti in casa e arrenderti la sera in cui ti addormenti con la faccia nella pastafrolla.
  • Decidere che d’ora in poi solo costumi di Carnevale fatti in casa e arrenderti quando tua figlia t’implora con le lacrime agli occhi: "Mamma, questo vestito non è proprio uguale a quello di Elsa."
  • Realizzare che le tue ultime ricerche su Google sono, nell’ordine: “perché l’acqua del mare è salata” “cos’è triangolo scaleno” “cacca rosa cosa fare”.
  • Quando vai a ritirare, digitare tutti i PIN del bancomat mai avuti tranne quello corrente. Decidere di scrivertelo sulla mano la prossima volta. Andare a ritirare con la mano tatuata, riuscirci e andarsene dimenticando lì i soldi.
  • Condurre una conversazione con una tua amica venendo interrotta 10-15 volte al minuto e restare calma.

  • Diventare la psicologa dei tuoi figli ma anche della maestra d’asilo dei tuoi figli, dei nonni, della babysitter e chi più ne ha più ne metta.
  • Diventare la tassista dei tuoi figli quando iniziano a fare sport e altre attività.
  • Diventare event-planner per feste di compleanno, playdate e ricorrenze varie.
  • Gestire le situazioni con un livello di stress intollerabile e spropositato.
  • Sviluppare la vista a raggi X sulla base del principio che “l’uso fa l’organo”, dopo che da anni il dopocena ti vede impiegata nella ricerca instancabile di minuscoli pezzi di lego, minuscoli fermagli per capelli di bambole, minuscole gambe dei Puffi dell’ovetto Kinder.
/var/www/orion/src/Orion/FrontendBundle/Resources/views/Templates/pianetamamma/advblocks/adv-block-blocco-seo-pm-fdm.html.php
gpt native-bottom-foglia-ros-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-ros-0-0