gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Mamme non seguite questi consigli!

/pictures/20150618/mamme-non-seguite-questi-consigli-3752285751[2620]x[1094]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Una selezione di raccomandazioni che è meglio ignorare perché datate e sbagliate

Mamme, consigli da non seguire

Quando si diventa mamma ci si ritrova piene di dubbi ed interrogativi. Anche le cose più semplici sembrano essere complicate: come deve dormire il bambino? Come portare avanti lo svezzamento? Come comportarsi quando il bebè piange?

Tante domande e per ciascuna tutte le nonne, le zie, le vicine hanno una risposta che sembra essere convincente. Eppure non sempre i consigli delle nonne vanno seguiti perché non tengono conto del tempo che passa, del progresso, delle novità in ambito scientifico.

Molte delle convinzioni sui bambini sono così radicate che vengono tramandate di generazione in generazione anche se gli studi e gli esperti in materia hanno dimostrato che sono sbagliate.

E' il caso dello svezzamento. Un tempo, solo fino a pochi anni fa, il pediatra consegnava una vera e propria tabella degli alimenti che prevedeva l'introduzione graduale e attenta dei cibi, mese dopo mese. Questo per limitare il rischio di sviluppare allergie alimentari. Oggi non è più così e il pediatra prescriverà pastina, prodotti con glutine, alimenti più diversi sin dalle prime fasi dello svezzamento. Questo perché studi recenti hanno dimostrato che introdurre alimenti anche potenzialmente allergizzanti non solo non riduce il rischio di sviluppare un'allergia, ma addirittura lo aumenta.

E che dire della famosa frase "Non tenerlo troppo in braccio che prende il vizio"? Le nonne prendevano in braccio il bambino solo quando davvero necessario e lo rimettevano giù come se scottasse il prima possibile. Oggi sappiamo che ignorare un bambino di pochi mesi che piange non solo non gli tempra il carattere e non lo rende indipendente, ma contribuisce a sviluppare in lui un senso di frustrazione. Si convincerà che nessuno si prende cura di lui e si sentirà sfiduciato.

E ancora. Il bambino deve indossare le scarpine primi passi per imparare a camminare. Niente di più sbagliato. Invece deve camminare a piedi nudi quando muove i primi passi in casa. Le scarpe servono solo a proteggere i piedi quando esce fuori

E un tempo le nonne mettevano a dormire i neonati a pancia sotto, convinte che questa fosse la posizione più sicura. In realtà anni ed anni di ricerche scientifiche hanno dimostrato senza ombra di dubbio che il neonato deve dormire sulla schiena, in posizione supina. In questo modo si riduce notevolmente il rischio di Morte Improvvisa del lattante (Sids).

Altri consigli datati da non seguire
 
gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0