Pianetamamma logo pianetamamma.it

strip1-famiglia
1 5

Come fotografare i vostri bambini

I bambini sono i soggetti più fotografati, soprattutto dai loro genitori. Ecco qualche consiglio per fare belle fotografie

adsense-foglia-300
Non esiste una statistica ufficiale, ma i bambini sono probabilmente i soggetti più fotografati in assoluto: la loro nascita, il primo giorno di scuola, i compleanni, o semplicemente i sorrisi che possono regalarvi nella vita di tutti i giorni, ecco alcuni consigli per catturare questi momenti speciali in una bellissima fotografia.
Divertitevi
Stare fermi e chiedere a un bambino di stare in posa non è proprio il massimo del divertimento, né per lui e neanche per voi.

GUARDA: LE FOTO PIU' VISTE SU PIANETA MAMMA NEL 2011

Ma se cercate comunque una foto in posa fate in modo che il tutto avvenga come se fosse un gioco, magari potreste far indossare loro vestiti diversi o sistemare sul pavimento i loro giochi preferiti.  Se dunque volete ottenere scatti di bambini che si divertono, giocano o ridono dovete essere proprio voi a giocare, rilassatevi e lasciatevi andare, il resto verrà da se. Considerando poi che i bambini difficilmente riescono a stare fermi sarebbe opportuno sistemarli in uno spazio limitato, e cosa fondamentale, abbassatevi sempre al loro livello, il bambino sarà più partecipe dello scatto ed eliminerà le deformazioni prospettiche.

LEGGI ANCHE: I CONSIGLI DELL'ESPERTA PER FOTOGRAFARE I BAMBINI

Se avete una fotocamera digitale, scattate molto, è sempre meglio poter scegliere tra un numero elevato d’immagini, a volte può essere difficile fotografare i bambini e potreste andare incontro a problemi di fuoco o potreste ritrovarvi delle foto mosse. Ricordate che per un ritratto conviene usare un medio teleobiettivo (80mm), aiuta a mantenere le proporzioni del viso e del corpo mettendo in evidenza il soggetto e sfuocando lo sfondo.



Dettagli
Ovviamente le foto che vanno per la maggiore sono quelle del viso e del corpo, ma i dettagli e le caratteristiche di ogni bambino sono ciò che lo rendono unico e alcuni di questi dettagli possono anche sparire con il passare del tempo. I capelli ad esempio, tendono a cambiare, oppure basti pensare alle piccolissime dita della mano, i piedi, le guancie rosa, seguire con una macchina fotografica queste trasformazioni può essere davvero un’avventura straordinaria. Un altro suggerimento da tenere a mente è quello sui posti che scegliete per le fotografie.

LEGGI ANCHE: FOTOGRAFARE BAMBINI, I SOGNI AD OCCHI APERTI DI MILA


Cercate di scegliere sempre una location che loro conoscono, in cui si sentano a casa, senza distrazioni particolari intorno. 
Se avete più di un bambino da fotografare, il lavoro raddoppia, e una fotografia può essere davvero difficile da gestire, quindi, prima di iniziare, pensate bene a cosa volete. Più che lo sguardo o la postura, cercate in generale di creare situazioni in cui possano interagire o al contrario cercare di catturare la loro attenzione in un punto fisso, mentre il coordinamento dei colori dei vestiti può aiutare per l’impatto generale dell'immagine.

LEGGI ANCHE: I TRUCCHI PER FOTOGRAFARE I BAMBINI

Crescendo
I bambini inevitabilmente crescono e quasi certamente con il passare del tempo avranno sempre meno voglia di farsi fotografare, quindi dovrete cogliere al volo quelle rare occasioni in cui sarà disponibile, in quel caso rendetelo partecipe, magari facendogli scegliere il posto e il momento giusto per lui. Una cosa interessante da fare potrebbe essere riprodurre la stessa foto a distanza d’intervalli regolari, e non parliamo necessariamente di anni, anche un mese può essere un periodo sufficiente per raccontare qualcosa di interessante. 
In generale il consiglio è quello di tenere la vostra macchina fotografica sempre pronta per fare il suo lavoro, i momenti più belli di solito ci sfuggono e vorremmo fermarli per sempre, almeno quando siamo in casa, ci possiamo provare.

Gianluca Petrillo