gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Come dimostrare affetto ai nostri figli

/pictures/2017/02/01/come-dimostrare-affetto-ai-nostri-figli-4146817511[1199]x[500]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-famiglia

Tanti consigli su come dimostrare affetto ai figli: piccoli riti e dimostrazioni d'amore che fanno bene al cuore e all'autostima

Come dimostrare affetto ai figli

E’ ovvio che vogliamo bene ai nostri bambini? Sì, e no. Ad esempio, se abbiamo avuto da poco un secondogenito, o se in questo periodo siamo prese dal lavoro o altro, il tempo per lui si riduce, e il senso di colpa ci attanaglia: il nostro bambino si sente trascurato e ce lo dimostra in molti modi. E allora, come dimostrare affetto ai figli? Ecco tante idee per farli sentire sempre amati.

  • Un appuntamento

L’idea forse migliore in assoluto è industriarci in modo da ricavare una mezza giornata da sole con lui o con lei. Un momento in esclusiva dove fare ciò che più piace al piccolo: una gita al parco, una visita al museo, o magari un pranzo fuori. Anche se sarà una gran fatica organizzare tutto, ci accorgeremo che ne sarà valsa la pena…

  • Una bella sorpresa

E’ vero che il consumismo non paga, e riempire i bambini di giocattoli e cose materiali è diseducativo, ma una volta ogni tanto si può anche fare un piccolo strappo alla regola e sorprenderli: con un gelato fuori orario o l’acquisto inaspettato di quel gioco che desiderano da mesi (anche se non è il loro compleanno!).

  • Scrivere bigliettini

Se è abbastanza grande da saper leggere, possiamo mettergli dei bigliettini carini, magari con uno stickers o un disegno buffo, nella scatola della merenda o in mezzo al diario, o ancora nelle tasche o sotto al cuscino. Non importa cosa scriviamo, se un messaggio affettuoso o una battuta divertente: è comunque una piccola attenzione nei suoi confronti.

I modi in cui i bambini dimostrano di voler bene alle loro mamme
  • Leggere un libro insieme

C’è qualcosa di magico nel mettersi insieme sotto la coperta, illuminati solo dalla luce di una lampada, e leggere insieme un bel libro illustrato. Non priviamoli/ci di questo momento meraviglioso: anche se sono solo dieci minuti al giorno, sono preziosi perché dedicati solo ed esclusivamente a lui.

  • Essere coinvolte

Anche se i supereroi o i castelli di sabbia non sarebbero tra i nostri interessi principali, è bello condividere con i bambini le loro passioni. Basta provarci e ci accorgeremo che le stesse cose che prima ci lasciavano indifferenti, ora ci coinvolgono, semplicemente perché coinvolgono loro. Inoltre, mostrare interesse per i loro hobby è di per sè una grande dimostrazione di affetto.

  • Parlare

Quando siamo con loro parliamo, come faremmo con una persona adulta: chiacchieriamo del più e del meno, progettiamo cosa fare nel weekend, commentiamo l’ultimo film a cartoni animati visto insieme, lasciamoci andare e ci sentiremo bene… esattamente come loro.

  • Abbracci e coccole

Un abbraccio e un bacio sono stati sicuramente il primo contatto con il vostro bambino quando ve lo hanno messo in braccio per la prima volta. E’ un linguaggio di affetto che lega madre e figlio dai primi giorni, ma non è da confinare solo alla tenera età. Per salutarsi al rientro da scuola, prima di andare a dormire possiamo coccolare i nostri figli come quando erano piccoli.

  • Baci

Ogni famiglia ha la sua opinione in merito ai baci ai figli: solo sulla fronte, solo sulle guance, anche sulle labbra. I bambini capiscono dagli scambi di baci tra mamma e papà che quello è un modo importante per dimostrarsi affetto.

  • Un riconoscimento speciale

Abbiamo a che fare con bambini che direbbero: “Martina mi vuole come migliore amica perché ha scelto di dare la mano a me in fila!” essere scelti fra tanti alla loro età è un segnale importante. Come genitori possiamo scegliere i nostri figli per farci accompagnare, ma solo da loro, a comprare un dolce per gli ospiti, a scegliere un regalo per la nonna o un abito nuovo per noi.

  • Un piccolo rito familiare

Le abitudini sono tra le cose che danno sicurezza ai bambini, nel limite della loro importanza. Istituire un piccolo rito famigliare e rispettarlo è una dimostrazione di affetto soprattutto se permette di dare voce e importanza ai bambini: scegliere il film del sabato sera o il menu del pranzo domenicale, ma anche accettare una eccezione come ritornare tutti nel lettone la domenica mattina.

  • Realizzare piccoli regali fai-da-te

Crediamo spesso che i bambini siano attratti dai giocattoli che si comprano, in particolare dai modelli più recenti che propone la pubblicità. Basta provare una volta a realizzare qualcosa fatto a mano da regalargli per rendersi conto di quanto sia importante per loro sapere che la mamma ha dedicato del tempo per cucire un astuccio o realizzare un braccialetto tutto per loro. Un semplice oggetto diventa un tesoro speciale. La vera dimostrazione d’amore è accettarli, sostenerli sempre e lasciarli scegliere, ma questo lo capiranno più avanti.

  • Prima di dormire

Anche se abbiamo avuto la giornata più incasinata della vita, troviamo cinque minuti per sdraiarci accanto a loro, o sederci da parte al lettino, e stare da sole con un figlio alla volta per questo momento, raccontandoci gioie e dolori della giornata, facendo progetti per domani e per il fine settimana.

Le frasi che rendono felici i bambini

A provare ad offrire consigli ai genitori che spesso si interrogano su come riuscire a dimostrare ai propri bambini che li amano, anche nella frenesia della vita quotidiana, sono anche gli esperti dell'American Academy of Pediatrics che forniscono un elenco di 14 modi per dimostrare l'amore che proviamo nei loro confronti:

  1. Usiamo parole positive ed evitiamo il sarcasmo. I bambini spesso non lo capiscono e questo può causare un'interazione negativa tra noi e loro
  2. Rispondiamo prontamente e con amore ai bisogni fisici ed emotivi dei bambini e cerchiamo di ascoltarli anche quando non potremmo farlo.
  3. Sforziamoci di dare il buon esempio a casa e in pubblico utilizzando parole come ''scusi'', ''per favore'', ''grazie''
  4. Quando il bambino è arrabbiato o nervoso diamogli una carezza o un segnale d'affetto. Possiamo stabilire con lui anche un gesto segreto di tenerezza e parlargli fino a quando non si sente meglio
  5. Non usiamo metodi educativi violenti. Stabiliamo delle regole e dei premi che ci eviteranno problemi anche nell'adolescenza
  6. Pianifichiamo del tempo da trascorrere insieme ai bambini, facendo le cose che a loro piacciono di più.
  7. Fissiamo nel calendario delle serate dedicate al gioco, in cui coinvolgere tutta la famiglia
  8. Ricordiamo che avere un animale domestico fa bene al bambino, soprattutto se è colpito da una malattia cronica o una disabilità
  9. Un modo per far familiarizzare il bambino con il buon cibo è chiedergli di aiutarci a prepararlo. Coinvolgiamolo dandogli le istruzioni di cui ha bisogno nell'intero processo, dall'acquisto degli ingredienti alla preparazione dei piatti, fino al servizio a tavola.
  10. Aiutiamo i bimbi a sviluppare le proprie capacità. Fino a due anni evitiamo la tv, poi guardiamola insieme a loro. Se possibile dedichiamo alla conversazione il tempo che sarebbe destinato ai programmi televisivi
  11. Cerchiamo di prenderci cura della salute dei bambini, portandoli con regolarità  dal pediatra per controlli e occupandoci della loro alimentazione
  12. Aiutiamoli a sviluppare relazioni positive con i loro coetanei e con tutte le altre persone
  13. Cerchiamo di far sviluppare loro il più possibile l'autostima. I piccoli hanno bisogno di incoraggiamento e supporto per scoprire i propri punti di forza e per questo è necessario che i genitori credano in loro
  14. Non dimentichiamo di dire ''ti amo'' ai figli, di tutte le età.
gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0