gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Viaggiare coi bambini: i documenti utili

/pictures/20160622/viaggiare-coi-bambini-i-documenti-utili-730583640[1655]x[690]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Ecco quali sono i documenti per viaggiare con un neonato e con i bambini in Italia e all'estero

Documenti per viaggiare con un neonato

Viaggiare con i bambini, anche con bimbi molto piccoli o neonati, può essere una delle esperienze più belle da vivere in famiglia e, al contrario di quello che solitamente si è portati a pensare, non comporta troppe limitazioni ...a patto di non dimenticare a casa il buonsenso! Ecco quali sono i documenti per viaggiare con un neonato.

Documenti espatrio neonati

Per viaggiare all'estero i bambini devono avere o la carta d'identità valida per l'espatrio (se si tratta di paesi dell'Unione Europea) o il passaporto personale. Non possono più essere aggiunti nel passaporto di uno dei genitori ma devono avere un proprio documento di identità.

Ecco i documenti necessari per viaggiare con i bambini all'estero:

  • passaporto individuale;
  • carta d'identità valida per l'espatrio;
  • un lasciapassare, valido fino a 15 anni, composto da certificato contestuale di nascita e cittadinanza vidimato dal questore.

Il passaporto può essere richiesto presso la Questura. E' richiesta la firma di entrambi i genitori, che devono essere presenti al momento del rilascio del passaporto. 

Se uno dei due genitori non può presentarsi, allora il richiedente può allegare una fotocopia del documento del coniuge firmato in originale con una dichiarazione scritta di assenso all'espatrio. Inoltre per la legalizzazione delle foto il bambino deve essere fisicamente presente. La Polizia di Stato offre la possibilità di fissare un appuntamento per presentare i documenti tramite il sito Passaporto Elettronico - Polizia di Stato.

La carta d’identità per i minori può essere richiesta presso l’Ufficio Anagrafe del Comune o presso la propria Circoscrizione di appartenenza. E' necessario consegnare 3 foto recenti (anche se il bambino ha solo un anno). Se la carta d'identità deve essere valida per l'espatrio, serve l'assenso di entrambi i genitori. Anche in questo caso, se uno dei due genitori non può recarsi al Comune, l'altro genitore può presentare un modulo firmato dal genitore assente con la fotocopia del documento d'identità.

Il lasciapassare per l’espatrio è un certificato rilasciato dal Comune di residenza e vidimato dal questore. Si può richiedere al Commissariato di Polizia o ai Carabinieri e deve essere presente il minore.

Alla domanda devono essere allegati i seguenti documenti:

  • assenso di entrambi i genitori o nulla osta del giudice tutelare;
  • certificato o estratto di nascita;
  • 2 foto formato tessera identiche e recenti del minore.

Il passaporto e la carta di identità, per bambini da 0 a 3 anni hanno una durata di 3 anni; per i bambini da 3 a 18 anni hanno una durata di 5 anni.

Per quanto riguarda i visti, questi vengono rilasciati dalle ambasciate o i consolati dei vari Paesi per i quali vi occorrono.

In crociera con i bambini

Documenti per viaggiare con un neonato in Italia

In Italia non è necessario, naturalmente, avere con sé il passaporto, ma è sempre bene portare la carta di identità del bambino, che è possibile richiedere sin dalla nascita ed ha una validità di 3 anni per i bambini da 0 a 36 mesi, e poi 5 anni per i bimbi fino a 18 anni.

  • Sul sito della Polizia di Stato tutte le informazioni utili sui documenti per viaggiare con i bambini

Infine per vivere serenamente l'avventura del viaggio o della vacanza con cuccioli o piccole pesti al seguito, è importante partire bene equipaggiati, essere sufficientemente informati sulle consuetudini e le particolarità del posto in cui ci recheremo e portarsi l'occorrente per essere pronti a porre rimedio alle eventuali piccole evenienze che potranno presentarsi durante il viaggio.

 

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0