gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Viaggiare in aereo con un neonato

Viaggiare con i bambini piccoli e i neonati è sicuramente un po’ impegnativo, ma permette loro di scoprire il mondo! Ecco qualche consiglio per iniziare da subito

COME VIAGGIARE IN AEREO CON NEONATO - A cura di Barbara Muscionico

Viaggiare con i bambini piccoli e molto piccoli è sicuramente un po’ impegnativo; i timori sono tanti, soprattutto se si viaggia in aereo. Ma è importante permettere loro di scoprire il mondo, quindi, perchè non iniziare da subito? 

SCOPRI ANCHE: Bambini in vacanza, come viaggiare in sicurezza

Un viaggio in aereo, soprattutto se non troppo lungo, è un’esperienza che anche i piccoli di pochi mesi possono compiere senza troppi problemi. Importante è organizzare il bagaglio a mano al meglio, portando con sè:

- il necessario per il cambio (facendo attenzione che i prodotti liquidi siano in contenitori con capacità inferiore a 100 ml e posti in una busta trasparente)
- un ciuccio
- un biberon
- eventuali medicinali (solo se necessari, con la ricetta del pediatra)
- una copertina per gli sbalzi di temperatura.

viaggi-aereo-neonati-bambini-piccoli

Il personale di volo è sempre molto gentile con i bambini e con i loro genitori, al momento stesso dell’imbarco viene data la precedenza alle famiglie, in modo da avere uno spazio adatto ai baby-viaggiatori.

LEGGI ANCHE: Emergenza con i bambini: cosa fare in casa e in viaggio

Solitamente i bimbi al di sotto dei 2 anni di età non hanno un posto assegnato, rimanendo nel rassicurante abbraccio di mamma o papà, ai quali viene data una particolare cintura di sicurezza che consente di assicurare il bebè. Nel caso di tratte piu’ lunghe come quelle intercontinentali, è possibile chiedere la culla da viaggio.

LEGGI ANCHE: Si può prendere l'aereo in gravidanza?

I momenti più “critici” sono il decollo e l’atterraggio: in entrambi i casi, la sensazione fastidiosa alle orecchie che puo’ provocare il pianto si contrasta facendo deglutire il bambino, con il ciuccio, il biberon oppure offrendo il seno per la poppata. 

Mostrarsi rilassati agli occhi del piccolo è inoltre importante per non metterlo in allarme e per rassicurarlo.

LEGGI ANCHE: Cosa cercano i bambini in un viaggio

Superati questi momenti, l’aereo, che alle orecchie di noi adulti è molto rumoroso, si dimostrerà un efficace sonnifero per i bimbi (soprattutto per i piu’ piccini).

Non resta altro che preparare le valigie e.... buon volo!

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0