gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Vacanze in famiglia: Parigi per bambini

Non sapete dove andare in vacanza con i vostri figli? Vi suggeriamo Parigi, città affascinante piena di posti per far felici i bambini, dove potrete impostare le vostre visite in modo da inserire una pausa o un picnic in fantastici luoghi tutti da scoprire

Non sapete dove andare in vacanza con i vostri figli? Vi suggeriamo Parigi, città affascinante piena di posti per far felici i bambini, dove potrete impostare le vostre visite in modo da inserire una pausa o un picnic in fantastici luoghi tutti da scoprire.

Dove bere e mangiare
Le caffetterie sono un posto ideale per far mangiare e bere i bambini velocemente e a prezzi economici. A Parigi ci sono diverse catene di caffetterie-ristoranti, tra cui Flunch, che propone una scelta discreta di piatti che è possibile osservare prima di ordinare, il che può semplificare la vita se viaggiate con i bambini.

Da non perdere

Centre Pompidou

Place Georges Pompidou, a ovest del centro, e le adiacenti vie pedonali richiamano artisti di strada, musicisti, giocolieri e mimi molto divertenti quanto lo stesso Centre Pompidou. Le fantasiose fontane meccaniche formate da scheletri, draghi, chiavi di violino e da un grande paio di labbra rosse che si trovano a sud del centro, in place Igor Stravinsky, sono opera di Jean Tinguely e Niki de Saint-Phalle
Per maggiori informazioni: www.centrepompidou.fr

centrepompidouMusée de la Curiosité et de la Magie
Questo museo della curiosità e della magia, allestito nelle cantine della casa del Marchese de Sade, illustra le antiche arti magiche, le illusioni ottiche e i giochi di prestigio nel corso di regolari spettacoli di magia
Per maggiori informazioni: www.museedelamagie.com

Musée National d’Histoire Naturelle
Questo museo, creato per decreto della Convenzione rivoluzionaria nel 1793 e ospitato in quattro diversi edifici lungo il lato meridionale del Jardin des Plantes, fu sede di importanti ricerche scientifiche nel corso del XIX secolo. La Grande Galerie de l’Évolution, con uno spazio espositivo di 6.000 mq suddiviso su quattro piani, ospita alcune mostre ingegnose sull’evoluzione e l’influenza del genere umano e sull’ecosistema dell’intero pianeta.
La Salle des Espèces Menacées et des Espèces Disparues, al 2° piano, espone esemplari rari di specie animali a rischio di estinzione o definitivamente estinte, mentre la Salle de Découverte, al 1° piano, allestisce mostre interattive per ragazzi.
La Galerie de Minéralogie, de Géologie et de Paléobotanique, dedicata alla mineralogia, alla geologia e alla paleobotanica, contiene una straordinaria raccolta di cristalli naturali giganti e, nel seminterrato, un’esposizione di gioielli e altri oggetti realizzati con i minerali.
La Galerie de Botanique è utilizzata per le mostre temporanee.
La Galerie d’Anatomie Comparée et de Paléontologie propone mostre di anatomia comparata e paleontologia.
Per maggiori informazioni: www.mnhn.fr

Tour Eiffel
Quando fu costruita per l’Esposizione Universale del 1889, che celebrava il primo centenario della Rivoluzione, la Tour Eiffel fu vivamente osteggiata dall’élite letteraria e artistica di Parigi. Nel 1909 mancò poco all’abbattimento e fu risparmiata soltanto perché si era rivelata una piattaforma ideale per le antenne trasmittenti necessarie alla nuova scienza della radiotelegrafia. La Tour Eiffel, che deve il nome al progettista Gustave Eiffel, è aperta al pubblico tramite ascensori.
Per maggiori informazioni: www.tour-eiffel.fr

Parc du Champ de Mars
Gli spettacoli di marionette delle Marionnettes du Champ de Mars si svolgono in una sala coperta e riscaldata situata nel parco.

musee-national-d-histoire-nCimetière du Père Lachaise
Il Cimetière du Père Lachaise (dal nome del confessore di Luigi XIV), il cimitero più visitato del mondo, fu fondato nel 1804. Le sue 70.000 tombe decorate, talvolta anche troppo, di personaggi ricchi e/o famosi formano un verdeggiante giardino di sculture. Fra il milione di persone qui sepolte troviamo Chopin, Molière, Apollinaire, Oscar Wilde, Balzac, Proust, Gertrude Stein, Colette, Simone Signoret, Pissarro, Seurat, Modigliani, Sarah Bernhardt, Yves Montand, Delacroix, Édith Piaf, Isadora Duncan e persino gli immortali amanti del XII secolo Abelardo ed Eloisa. Una tomba molto visitata è quella della rock star degli anni ’60, Jim Morrison, morto in un appartamento di 17-19 rue Beautreillis, nel Marais, nel 1971 e sepolto nel settore n. 6.

Per ulteriori informazioni su Parigi:
- Il volume Viaggiare con i bambini di Cathy Lanigan, una pubblicazione Lonely Planet tradotta in italiano da EDT (Torino 2002), contiene informazioni e consigli per chi viaggia con figli piccoli
- Se sapete leggere il francese, ogni due mesi il quotidiano Libération pubblica un supplemento intitolato Paris mômes (Parigi per i piccoli) con segnalazioni e informazioni su tutto ciò che può interessare i bambini fino ai 12 anni
- www.babygoes2.com
- La guida Parigi di Tomás Rízek (Bohem Press Italia, Trieste 2002; collana ‘Giramondo’), che aiuterà i vostri piccoli a scoprire le bellezze della capitale francese
- www.quantomanca.com, la guida completa per chi viaggia con i bambini, con preziosi suggerimenti su destinazioni, alberghi, giochi da fare in auto e altro ancora
www.babyinviaggio.it, la guida delle esperienze di viaggio con i bambini attraverso l’Europa, l’Asia e gli altri continenti

Silvia Casini
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0