gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Andare in vacanza con i figli. I consigli di una Wonder Mama

/pictures/20160415/andare-in-vacanza-con-i-figli-i-consigli-di-una-wonder-mama-1093912833[993]x[415]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Come organizzare una vacanza a misura di bambino? Ecco i consigli di una Wonder Mama, la mamma che non si lascia rovinare la vacanza dagli imprevisti !

In vacanza con i figli, consigli di una Wonder Mama

Andare in vacanza con i figli è un’esperienza unica per una famiglia. Passare del tempo insieme è sempre bello, ma qualche giorno di vacanza con i bambini riesce proprio a farci cambiare prospettiva. Loro, piccoli maestri filosofi, riescono a ribaltare un programma in men che non si dica in favore del vero relax.

In vacanza con i figli si impara cosa sia veramente la tranquillità restando fermi immobili nello stesso angolo di spiaggia a far castelli per ore, dimenticando ogni stralcio di programma o desiderio di fare escursioni turistiche. Il concetto di turismo di una famiglia con bambini passa dal tour artistico e architettonico dei primi anni di matrimonio, all’esplorazione di ogni più piccolo parco giochi si trovi sul nostro cammino.

Il sapere di conoscenza è fortunatamente assetato dalla scoperta dei mille usi di una fontanella: gavettoni, bagno ai sassolini, doccia del bambino, gioco del piccolo pompiere, etc. In realtà andare in vacanza con i figli è divertente.

Come organizzare una gita in famiglia senza impazzire

Le esigenze della famiglia sono cambiate?

Si cambiano anche le abitudini e ci si organizza diversamente. Si impara presto a studiare una vacanza a misura di bambino, ma per chi fosse alla ricerca di consigli eccone alcuni da vera Wonder Mama: la mamma che non si lascia rovinare la vacanza dagli imprevisti.

  • Limitare i giocattoli in valigia

Possiamo autorizzare il pupazzo della nanna, il libro della buonanotte e un gioco, ma è meglio non esagerare. Spesso i bambini non usano tutti i giochi che portano. E’ meglio avere valigie più leggere, meno giochi da perdere e più motivi possibili per giocare con la natura o con altri bambini.

  • Rispettare i tempi dei bambini

Sacrificare il riposino del pomeriggio o stancare troppo i bambini per vedere proprio tutta la città a piedi sono scelte rischiose per l’umore della vacanza. I bambini stanchi diventano difficili da gestire. La vacanza deve essere serena per tutti.

  • Cercare una sorpresa al giorno

I genitori saranno felici di trovare la spa in albergo per godersi la vacanza con un po’ di relax diverso dal solito, ma ai bambini cosa piacerebbe trovare? Con cosa li possiamo sorprendere? Cerchiamo idee originali anche per loro: andiamo sulle giostre o sui gonfiabili, organizziamo una serata al cinema, facciamo un pic nic in un parco giochi.

  • Spazio alla meraviglia

Si scopre presto che è meglio non preparare didatticamente i figli ai monumenti che vedranno con lezioni di storia e arte come una dose extra di compiti. Basta creare un po’ di curiosità e di attesa. Lasciamo che siano i bambini a meravigliarsi di ciò che vedono, che il mare o una galleria d’arte. Per prevenire i piccoli inconvenienti una Wonder Mama dovrebbe sempre portare in vacanza: blocchetto e matite colorate per i momenti di pausa, un cd di musica per bambini per le code in autostrada, una palla gonfiabile per fare amicizia con altri bambini in vacanza.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0