gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Prodotti naturali da portare in vacanza: la lista

Organizzare una sorta di “Kit del Viaggiatore” dei prodotti naturali, che ci aiuteranno a trascorrere una vacanza serena e senza problemi

di Silvia Casini

La Dott.ssa Marina Multineddu, laureata in Scienze Biologiche all’Università di Cagliari e diplomata in Erboristeria all’Università di Urbino, ha oltre 25 anni di esperienza sulle tematiche legate alla fitoterapia ed alla cosmesi naturale ed in collaborazione con il sito L’erboristeria, offre la possibilità agli utenti di richiedere consulenze gratuite su tematiche e prodotti fitoterapici.

La Dott.ssa Marina Multineddu ci parla oggi di un argomento molto utile soprattutto per chi ancora deve andare in ferie. Si avvicinano le vacanze e già si pensa ai preparativi: documenti, valigie, abbigliamento, cosmetici... Perché allora non pensare anche a qualche accorgimento per prepararsi correttamente al periodo di svago e riposo? Sarebbe opportuno fare una sorta di inventario per non dimenticare gli integratori, i prodotti fitoterapici, i cosmetici erboristici, a cui siamo ormai abituati, o pensare di inserirne di nuovi da provare per verificarne l’efficacia; organizzare insomma una sorta di “Kit del Viaggiatore” dei prodotti naturali, che ci aiuteranno a
gpt native-middle-foglia-bambino
trascorrere una vacanza serena e senza problemi.

Da dove iniziare
Scelto l’abbigliamento in base alle condizioni ambientali e climatiche del luogo verso il quale ci recheremo, e consultatici col medico per gli eventuali vaccini e per allestire un piccolo “pronto soccorso”, facciamo il punto dei prodotti naturali che ci aiuteranno a godere della vacanza senza subire danni alla pelle, agli occhi, all’intestino, che potrebbero rovinarci il periodo di svago.
Se prevediamo un lungo viaggio in aereo, sarà utile fornirsi di compresse di Melatonina, per aiutarci a superare il disagio del cambiamento di fuso orario, il cosiddetto jet lag, che nei primi giorni potrebbe disturbare il sonno: recupereremo così rapidamente l’indispensabile riposo, riadattando l’organismo al nuovo ritmo circadiano, senza perdere nemmeno un giorno della sospirata vacanza.

Recandoci in luoghi di mare o montagna, sia in Italia che all’estero, sarebbe bene preparare la pelle qualche tempo prima dell’esposizione al sole, specie se è chiara e delicata, con l’assunzione di integratori ricchi di betacarotene, che l’organismo trasforma in vitamina A, come l’olio di Carota: si può assumere comodamente in pratiche perline, per facilitare la formazione della melanina che proteggerà la pelle con l’abbronzatura.
Altri integratori, come l’Helioderm, oltre al betacarotene forniscono altri antiossidanti, come il Licopene e il Coenzima Q10, che contribuiscono a ridurre i danni provocati dai radicali liberi, prodotti dall’organismo in maggiore quantità con la prolungata esposizione ai raggi solari. Otterremo così un’abbronzatura più rapida e intensa, proteggendoci dal fotoinvecchiamento cutaneo e dalla formazione di antiestetiche macchie.
 
Dieci o quindici giorni prima di andare in vacanza possiamo anche applicare sulla pelle una crema come la crema acceleratrice d’abbronzatura all’Olio di Jojoba, che stimola in modo assolutamente naturale il sistema biologicamente preposto alla formazione della melanina e ne facilita la maturazione, in modo tale che al momento dell’esposizione al sole essa sarà pronta ad affiorare in superficie e a produrre più rapidamente una splendida abbronzatura.
Abbronzatura che sarà tanto più duratura e omogenea, quanto più la nostra pelle sarà formata da cellule giovani, per cui è buona norma sempre, ma in particolare i giorni prima dell’esposizione ai raggi solari, utilizzare regolarmente durante la doccia una spugna un po’ ruvida, come la Luffa, per asportare le cellule morte superficiali più vecchie. Eviteremo così di avere alla fine dell’estate le antiestetiche chiazze chiare, sulla pelle ancora parzialmente abbronzata.

Contro il sole
Naturalmente, quando ci esporremo al sole, i primi giorni dovremo comunque difendere la pelle con creme solari ad alta protezione, come ad esempio la Crema solare fluida all’olio dorato di Palma SPF 50+, o la crema solare Aloe Vera Solar protezione 30 o 20, secondo il nostro fototipo, mentre nei giorni successivi potremo passare a un filtro un po’ più basso, tenendo sempre presente il nostro fototipo.
Dopo l’esposizione al sole è buona abitudine cospargere generosamente la pelle con un buon doposole, come il Doposole al Polline e alle proteine vegetali oppure il latte idratante doposole Aloe Vera Solar, dall’azione lenitiva, che ripristinerà il naturale mantello idrolipidico, idratandola in profondità ed evitandone l’inaridimento e l’invecchiamento precoce.

Per le serate estive in compagnia, per far risaltare ancora di più l’abbronzatura e per un tocco di seduzione, perché non provare una Crema illuminante, che oltre a svolgere un’azione lenitiva e nutriente, fa brillare la pelle di brillanti paillettes dorate, conferendole una luce dorata e vellutata.
Per il viso potremo adottare l’ottimo siero antiage protettivo, che difenderà la pelle delicata del viso dall’invecchiamento e dalla disidratazione, esaltando anche l’abbronzatura.

Contro l’herpes
Chi è facilmente soggetto all’herpes labiale può utilizzare con continuità lo Stick labbra alla cera di Riso e Calendula SPF 50+, le cui sostanze naturali altamente emollienti, lenitive e nutrienti, e l’alto filtro solare, costituiranno un’efficace barriera contro i raggi UVA e UVB, prevenendo bruciori, inaridimento e screpolature.

Per gli occhi
La continua esposizione al sole può irritare gli occhi, che dovrebbero essere protetti con buoni occhiali da sole e con l’uso frequente di gocce oculari rinfrescanti e antinfiammatorie a base di Aloe vera, come le gocce Retin Active, che si possono utilizzare più volte durante la giornata.

Per i capelli
Quando ci esponiamo al sole anche i capelli necessitano di cure particolari: potremo utilizzare l’Olio di Macassar, che li proteggerà dal sole, dalla salsedine e dal vento, e quando li laveremo, utilizzando ad esempio lo Shampoo all’estratto di Miglio e Soia per lavaggi frequenti, i capelli saranno morbidi, lucidi e ben nutriti.
E’ superfluo precisare che tali precauzioni valgono anche se dobbiamo recarci al mare o in montagna in luoghi vicini alla nostra città, e non solo se ci recheremo nelle spiagge tropicali!

Contro i disturbi intestinali
Ma non dobbiamo pensare solo alla pelle: uno dei problemi più diffusi quando ci rechiamo in luoghi caldi sono i disturbi intestinali, che possiamo prevenire sicuramente stando molto attenti alle norme igieniche, ma anche assumendo per tempo, prima di partire e per tutta la durata della vacanza, dosi generose di ottimi fermenti lattici probiotici e prebiotici, come quelli contenuti nel Fisioflor: migliorando e arricchendo la flora intestinale, ci difenderanno dal fastidioso e antipatico disturbo che è la cosiddetta “diarrea del viaggiatore”, e, se ci capiterà di incorrere in questo spiacevole inconveniente, ci dovremo preoccupare di evitare la disidratazione ingerendo molta acqua, o altre bevande gradite, naturalmente mai ghiacciate.

Per contro, è possibile che durante i viaggi le diverse abitudini ambientali e alimentari causino un rallentamento delle funzioni intestinali, che saremo preparati ad affrontare se avremo equipaggiato il nostro “Kit” con prodotti naturali che favoriscano il benessere della microflora intestinale, e ne riequilibrino la funzionalità.
A questo proposito suggerisco l’ottimo prodotto Cotifibra, normalizzante intestinale molto delicato e privo di controindicazioni, che può essere utilizzato anche per i ragazzi e le signore in dolce attesa.
Se si dovesse incorrere in una vera e propria stipsi, con tutti i fastidi correlati, come gonfiore addominale e meteorismo, e avremo dotato il nostro piccolo pronto-soccorso naturale di compresse vegetali lassative e carminative, come ad esempio l’Herbadulx e il Finocarbo, a base di erbe come Malva, Lino, Senna, Frangula, Finocchio, Cumino, potremo velocemente risolvere il problema senza traumi e fastidi.

In vacanza l’alimentazione è diversa, talvolta più elaborata e abbondante del solito, quindi potremo aiutare la digestione con le compresse masticabili Digerisco, pratiche ed efficaci, che contengono Genziana, Rosmarino, Liquirizia, Carciofo, Rabarbaro, Boldo, tutte piante che stimolano la secrezione di succhi gastrici favorendo anche la produzione di una bile più fluida e abbondante, permettendo di digerire anche i cibi più grassi e pesanti.
In caso di acidità di stomaco il Bioanacid ci potrà dare un rapido sollievo, neutralizzando l’eccesso acido con il suo contenuto di antiacidi naturali.
Per ovviare a un’alimentazione più abbondante e calorica, potremo utilizzare un integratore che riduca l’assimilazione come il Bruciakal, che aiuta a smaltire un pasto eccessivo sia riducendo l’apporto calorico che migliorando la digestione, consentendoci di rimediare a qualche peccato di gola.

E che dire del tanto diffuso problema delle emorroidi: col caldo esso potrebbe avere una recrudescenza, e anche per questo chi è affetto da questo spiacevole disturbo dovrà premunirsi con integratori e pomate specifiche ricche di piante vasoattive come l’Elicriso, il Rusco, la Centella asiatica, il Mirtillo, tutte presenti nel prodotto Fitoroid, in capsule e in pomata, che possano alleviarci, o addirittura evitarci il fastidioso e doloroso problema.
Se questo disturbo è collegato, come spesso avviene, anche a una scarsa funzionalità intestinale, richiederà l’uso di integratori appropriati come il Beavis, che agirà da delicato stimolo per l’intestino e da antinfiammatorio specifico, senza provocare irritazione come potrebbe accadere con i lassativi drastici, assolutamente controindicati.

Contro il gonfiore agli arti inferiori
Se soffriamo di disturbi legati al microcircolo, sarà bene pensare con anticipo anche a un integratore per rinforzare le pareti venose, così da non avere il problema delle gambe e dei piedi gonfi e dolenti quando la sera, dopo tante camminate per visitare luoghi sicuramente stupendi, vorremo magari partecipare alle serate mondane, o alle cene in spiaggia, che spesso sono organizzate per farci divertire.

Contro gli insetti
Se ci rechiamo in luoghi dove può esserci presenza di insetti, possiamo proteggerci con l’olio essenziale di Melaleuca, o Tea Tree oil, che agirà da deterrente e potrà servire anche per lenire il prurito di qualche eventuale puntura, ma anche per piccole ustioni, come disinfettante per taglietti, per bloccare l’insorgenza dell’herpes simplex (spesso scatenato dal sole), per sciacqui alla bocca, per la gola, e anche come disinfettante per l’igiene intima.
Per ampliare la protezione potremo spruzzare nella nostra camera, sulla pelle e sugli abiti un prodotto repellente naturale come il Mosquito Block spray, che formerà una sorta di “scudo protettivo”, con il suo intenso e gradevole profumo di Melissa, Lavanda, Geranio e Melaleuca, sgradito agli insetti.
Se abbiamo bambini, al posto dello spray è preferibile per loro il Mosquito Block gel, da applicare sulla pelle, per evitare che lo spray possa essere inalato.

Buone vacanze a tutti
Che dire ancora, se non che ci auguriamo di non dover incorrere in nessuno di questi problemi?
Ma se saremo previdenti e ci saremo premuniti, nel caso che si presenti qualche inconveniente saremo preparati ad affrontarlo e a risolverlo, con prodotti naturali, efficaci ma innocui per la salute. Potremo così godere appieno della nostra bella e sospirata vacanza!

Per ulteriori informazioni e consulenza erboristica:
Dott.ssa Marina Multineddu
info@lerboristeria.com
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0