gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Natale 2010: dove andare con i bambini

Natale 2010, dove andare con i bambini? Tante idee per delle gite magiche in piena atmosfera natalizia da fare tra Natale e l'Epifania in vari luoghi d'Italia

Natale 2010, dove andare con i bambini

Il Natale in una cornice tradizionale assume un sapore particolare, forse un po' più di Natale di quanto possa trasmettere un grande magazzino tutto addobbato a festa; la cornice può essere una spiaggia dove è stata allestita una stalla con tanto di bue ed asinello oppure la processione per le vie di un paese medioevale, una manifestazione particolare, la rievocazione di antichi riti o anche un mercatino con la cornice delle Alpi innevate, con l'aria così frizzante da mettere allegria  in noi e nei nostri bambini ed è proprio di qualcuno di questi eventi che vi voglio parlare.

Candele a Candelara: Si terrà nelle date del 4/5/ 6/7/8 dicembre 2010 a Candelara, un antico borgo medioevale in provincia di Pesaro l'evento “Candele a Candelara”, durante la manifestazione ci saranno tre spegnimenti programmati e l'intero paese s'illuminerà della sola luce delle candele, creando un effetto magico che sono certa sorprenderà i vostri bambini.
casa-babbo-natale-riva-delOltre al fascino natalizio delle candele, i partecipanti alla manifestazione potranno ammirare anche il presepe di ghiaccio o quello in ferro battuto o entrare nell'officina di Babbo Natale ,dentro la quale i bimbi potranno lavorare diversi materiali e realizzare candeline o addobbi natalizi.
Il sogno di tutti i bambini è quello d'incontrare Babbo Natale e qui a Candelara potranno finalmente incontrarlo e consegnargli la loro letterina senza dover andare fino al Polo nord .
Il programma della manifestazione è davvero molto interessate ma naturalmente come sempre vi rimando alla pagina ufficale del sito nel quale troverete tutte le informazioni necessarie per programmare il vostro week end a Candelara

La casa di Babbo Natale a Riva del Garda: in questi tempi moderni, dove poco viene lasciato alla fantasia e la dura realtà viene quasi sbattuta in faccia a tutti, anche ai nostri bimbi, si sente la necessità di fare un passo indietro, di recuperare l'innocenza della nostra infanzia e di preservare quella che ancora hanno i nostri piccoli. L'innocenza dell'ingenuità, delle favole ed anche quella di Babbo Natale ed allora cosa ci può essere di meglio che andare a trovare il simpatico vecchietto? A Riva del Garda, dal 4 Dicembre al 5 Gennaio, nell’antica Rocca si potrà trovare la Casa di Babbo Natale ed anche l'Ufficio Postale, il Polo Nord, dove giocare con igloo e pupazzi di neve, l'Officina, per aiutare Babbo Natale liberando la fantasia, la Cucina di Natalina, qui si gusta la merenda dell'elfo i deliziosi manicaretti ed il Covo degli Elfi, dove....ma questo dovete farlo scoprire ai vostri piccini.
L'orario di apertura è dalle 14:00 alle 18:30 con prolungamento alle 22:00 sabato 18 Dicembre; il 5, il 7 e 8 Dicembre orario dalle 10:00 alle 18:30. Per informazioni www.casadibabbonataleriva.it



Dal 4 Dicembre al 9 gennaio apre le porte Gardaland Magic Winter, l'appuntamento Natalizio con il famoso parco divertimenti; tanti appuntamenti per grandi e piccini per vivere l'emozione del Natale in una Gardaland, tutta da scoprire, in formato natalizio. Per maggiori informazioni www.gardaland.it

Un'altra idea, sempre accolta piacevolmente dalle famiglie, è quella di andare per mercatini natalizi, in Italia ce ne sono davvero tantissimi e molti di loro sono attenti alle esigenze delle famiglie organizzando spazi, iniziative, laboratori per i più piccini. Ecco qualche idea:

Villaggio di Natale Flover a Bussolengo, in provincia di Verona, aprirà le porte il 6 novembre.
I bambini potranno incontrare, solo per citarne alcuni, Francobollo, il postino di Babbo Natale e Cerimonio, il capo degli gnomi del villaggio, oppure Faunetto, lo gnomo che si prende cura degli animali o Pennellino, lo gnomo decoratore e partecipare al ricco programma d'animazione tra cui un bellissimo laboratorio per imparare a fare i biscotti .Per maggiori informazioni clicca qui

Mercatino natalizio di Merano, si trova lungo la passeggiata del fiume Passirio, dove un'ottantina di espositori propongono ogni anno moltissimi prodotti artigianali ed enogastronomici;un'attenzione particolare è rivolta alle famiglie che potranno lasciare i loro bambini, dai 3 agli 8 anni, al Club Stellina dove, con la supervisione di personale qualificato, si divertiranno a preparare dei buonissimi biscotti mentre, per chi preferisce il cioccolato, la Ritter organizza un evento, in contemporanea, dove offrirà la possibilità di preparare un quadretto del famoso cioccolato Ritter; l'ingresso è gratuito, l'evento si svolge dall 8 al 15 Dicembre in piazza Rena. Per info qui



mercatini-alsazia-colmarIl mercatino natalizio di Trento, che aprirà i battenti il 20 Novembre, per durare fino al 23 Dicembre, con orario tutti i giorni dalle 10 alle 19,30, è uno tra i più famosi mercatini natalizi del nostro paese; inoltre, nel cortile del Museo Tridentino di scienze naturali, a un centinaio di metri dal mercatino , si svolgerà l'appuntamento natalizio “Stelle e stalle, comete e re Magi”, dove i bambini potranno avvicinarsi, accarezzare e coccolare, oltre gli animali tradizionali del presepe, anche capre e pecore, poi, con l'aiuto di esperti astronomi, potranno imparare a riconoscere i fenomeni celesti che guidarono i re Magi nel loro cammino verso Nazareth info qui .

Per gli amanti del genere fantasy, dall' 8 al 23 Dicembre si terrà a Soncino il “Villaggio incantato”, un villaggio fiabesco abitato da elfi, gnomi e folletti. Durante la manifestazione, spettacoli, attrazioni, il mercatino di Natale, percorsi tematici dedicati al Natale e al mondo degli Elfi insomma gli ingredienti per entrare nella magia dl Natale ci sono propri tutti. Per maggiori informazioni clicca qui

Un altro evento davvero irrinunciabile per le famiglie è “Fiabesque", la città delle fiabe” l'ormai tradizionale appuntamento dedicato al mondo delle fiabe, da cui il nome, che si tiene nel borgo medioevale di Peccioli, in provincia di Pisa. Per informazioni clicca qui

Ma il Natale è anche tradizione ed ecco che non sarà difficile trovare nel nostro bel paese degli splendidi presepi collocati in  ambientazioni o panorami unici al mondo , eccone alcuni, fra i più originali e sorprendenti.

Il Presepe della Marineria non è un classico presepe, come siamo abituati a immaginarlo, con grotte e capanne ma è bensì ambientato su piccole imbarcazioni colorate, tipiche dell'alto e medio Adriatico, all'interno del Museo della Marineria di Cesenatico; l'esposizione aprirà i suoi battenti il 5 Dicembre e avete tempo fino al 9 gennaio per visitarlo. per maggiori informazioni clicca qui
Presepe di Manarola, senza dubbio uno tra i presepi più conosciuti nel mondo, realizzato su un'area di 4000 metri quadrati, occupa il fianco di una collina e presenta più di 260 figure realizzate con materiale da recupero da Mario Andreoli, ex ferroviere in pensione.
Rimini accoglie i suoi visitatori con i suoi due presepi di sabbia, che per un mese saranno visibili sulla spiaggia di Torre Pedrera e sulla spiaggia di piazzale Boscovich, per info clicca qui

Anche Iesolo propone il suo Presepe di Sabbia, nell'ambito della manifestazione Jesolo Sand Nativity e che, ormai da qualche anno, propone ai suoi visitatori sculture di sabbia a grandezza naturale con il tema della natività, inoltre ogni anno la mostra si arricchisce di una scultura dedicata ai portatori di pace come Gandhi, papa Giovanni Paolo II, Madre Teresa di Calcutta; quest'anno l'opera sarà ispirata a un altro grande uomo: Nelson Mandela. Per info clicca qui

Presepe di Pentema: Pentema è un Comune di Torriglia (Genova), una graziosa località dell'entroterra ligure a pochi chilometri da Genova. Tutti gli anni si svolge questo caratteristico presepe che vede il paese animarsi di personaggi a grandezza uomo nei loro impegni di vita quotidiana. Al ritorno una sosta a Torriglia per una merenda a base di canestelli è quasi d'obbligo.

La tradizione vuole che i fedeli di religione cristiana ricordino, visitando un presepe, la nascita di Gesù Cristo ma non occorre essere ferdenti e tradizionalisti per apprezzare quelle che, per fantasia ed impegno dei loro creatori oppure per il valore artistico delle statuette, si possono pure considerare opere d'arte della cultura popolare, come si possono apprezzare anche i semplici presepi, con le classiche statuine fabbricate in serie ed un contorno di lucine colorate, che hanno il grande pregio di fare illuminare di stupore i visi dei nostri piccini.

Chiara Saffioti

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0