gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Gite per Halloween: festa delle lumiere a Mantova

Un'antica tradizione popolare mantovana voleva che nella notte del 31 ottobre venissero preparate delle maschere macabre, con le zucche coltivate in queste campagne, proprio per esorcizzarla

Un'antica tradizione popolare mantovana vuole che nella notte del 31 ottobre, notte di cui si dice che i defunti riescano ad oltrepassare il confine tra il mondo dei vivi e quello dei morti, venissero preparate delle maschere macabre, con le zucche coltivate in queste campagne, proprio per esorcizzarla.
La preparazione delle maschere solitamente veniva affidata ai bambini, tradizionalmente aiutati dai nonni, che dopo averle disegnate e intagliate mettevano al loro interno dei lumi, chiamati qui lumere, le ponevano sulle vie d’accesso ai cimiteri ed avevano la funzione di illuminare la strada alle anime di passaggio da un mondo all’altro, oppure le usavano per spaventare i passanti paurosi e per decorare le strade, le finestre, appendendole anche agli alberi o sopra i muretti a mo' di guardiani; i bambini, in occasione della festa, si travestivano e andavano nelle case per farsi dare i dolci dei morti.

Il Consorzio agricolo del Mantovano ha voluto riprendere quest'antica usanza popolare e sabato 30 Ottobre sarà possibile per le famiglie comprare, intagliare e colorare con i loro bambini le zucche, quelle arancioni e rotonde, adatte ad essere lavorate, oppure osservare un intagliatore all'opera, per studiarne i segreti. La manifestazione proseguirà anche il giorno dopo dove, sul Lungorio, verranno messe a disposizione dei bambini altre mantova1-300x199zucche da intagliare, che poi saranno esposte e alla zucca più bella verrà assegnato in premio una cena in agriturismo per 4 persone; a completare la festa ci sarà un mago per intrattenere i bambini, con racconti e fiabe e una strega, buona, per truccare i bimbi.
Naturalmente non mancheranno giochi e intrattenimenti per i bambini e una merenda, giusto per essere in tema, a base di zucca; in serata, appena farà buio saranno accese tutte le zucche, per creare quell'atmosfera magica.
Quest'evento s'inserisce all'interno di una manifestazione più ampia chiamata “di Zucca in Zucca” che si propone lo scopo di celebrare la zucca in tutti i suoi aspetti ed infatti, fino all'8 dicembre, nelle cascine del mantovano, si potranno gustare non solo piatti a base di zucca, cucinata in mille modi diversi, ma anche partecipare lezioni di cucina, mercati contadini e gare culinarie, insomma un omaggio alla zucca con i fiocchi a cui non si può assolutamente mancare.
Per chi non l'avesse ancora visitata, quella della festa delle lumiere può essere la giusta occasione per conoscere meglio la città dei Gonzaga. L'itinerario potrebbe iniziare proprio dal palazzo ducale, in piazza Sordello, per lungo tempo residenza della nobile famiglia; al suo interno è collocata la famosa “camera degli sposi” o camera picta, affrescata dal Mantegna; altra tappa fondamentale è Palazzo Tè, forse l'opera più importante dell'architetto Giulio Romano, oggi sede del museo civico e nel quale potrete ammirare diverse sale affrescate, di cui la più celebre è sicuramente la sala dei giganti

di Chiara Saffioti

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0