gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Gite d'estate: alla scoperta del Trentino

/pictures/20150804/gite-d-estate-alla-scoperta-del-trentino-3527599639[5001]x[2085]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Tra boschi e vecchi castelli, laghetti freschi e seggiovie, ecco una simpatica idea per i fine settimana d’estate

Gite in Trentino con i bambini

Per coloro che amano il fresco della montagna, il verdeggiare dei boschi che si stagliano contro l’azzurro del cielo, un luogo ricco di fascino è sicuramente il Trentino. A due passi dal lago di Garda e a 40 minuti da Trento città si trova una delle mie mete preferite: il lago di Molveno, immaginatevi questo specchio d’acqua dai colori che spaziano tra il blu intenso e il verde smeraldo, una spiaggia di ghiaietta bianca che permette anche ai bimbi più piccoli di accedere all’acqua senza particolari difficoltà, prati verdi che contornano la riva su cui è possibile stendere stuoie, prendere il sole, giocare a palla o dedicarsi ad un gustoso pic nic in famiglia.

Gite con i bambini nelle valli piemontesi

L’acqua è fresca, pulita e degrada dolcemente, attorno a noi piccoli pedalò e canoe solcano le acque smeraldine e nel cielo si stagliano aquiloni colorati. A pochi passi dal laghetto, nel cuore del paese di Molveno, parte la bidonvia che in pochi minuti vi porta sull’altopiano del Pradel a quota 1350 m, dove si trovano alcuni rifugi, tanta erbetta fresca dove far divertire i vostri bimbi e per i più grandicelli un simpatico Forest Park, dove muniti di caschetto, imbragatura e funi si potrà dar vita ad un percorso avventura tra maestosi faggi ed abeti rossi. E’ inoltre possibile visitare una fattoria didattica situata presso la Malga Tovrel dove ai più piccini sarà mostrato come funziona un alpeggio estivo, quali sono gli animali che d’estate vengono portati in montagna per brucare l’erbetta fresca.

La fattoria didattica realizza attività ludiche dove i bimbi potranno giocare in tutta sicurezza con gli animali da cortile, partecipare alla vita della malga, conoscere i suoi ritmi, capire come funziona la mungitura, come si realizza il formaggio, stando a stretto contatto con la natura. Finita la gita, o per un semplice momento di relax, sdraiatevi sull’erba o sedetevi ad uno dei tanti tavolini dei rifugi, sorseggiando una granita e ammirando la bellezza delle imponenti guglie del Gruppo Brenta che si stagliano sullo sfondo.



Sulla bidonvia è possibile accedere anche con zaini, passeggini e tutto l’occorrente per i vostri bimbi, una volta raggiunta la fine, è poi possibile prendere un’altra funivia che vi porterà in localitàTovre a 1540m, per poi iniziare una piacevole passeggiata in discesa tra i boschi o tra le piste di sci ricoperte d’erba, tra i profumi del fieno appena tagliato, il muggito delle mucche che placide pascolano a fianco delle maghe.

Gite con i bambini nelle Cinque Terre

Lasciato Molveno c’è solo l’imbarazzo della scelta, una serie di castelli si ergono maestosi nelle vicinanze, a Stenico si trova l’omonimo castello, che racchiude al suo interno parte della collezione del Castello del Buon consiglio di Trento, sale colme di reperti storici dove è possibile seguire percorsi didattici specifici per i più piccoli. E sulla strada del ritorno, per chi volesse rilassarsi, cosa c’è di meglio di una capatina alle terme di Comano?
Genitori e amici potranno rilassarsi nelle sale interne delle terme, tra massaggi, bagni, mentre per i più piccoli una grande parco giochi immerso tra verdissimi e curati giardini, dove in tutta sicurezza anche i nostri bimbi potranno sfogare le loro ultime energie prima di salire in macchina ed affrontare il viaggio di ritorno.

di Chiara Zambelli

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0