gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Temporali d'estate: come proteggersi dai fulmini

/pictures/20150623/temporali-d-estate-come-proteggersi-dai-fulmini-892624275[2095]x[872]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Come comportarsi quando si viene sorpresi da un temporale estivo e come difendersi dai fulmini in spiaggia

Come difendersi dai fulmini in spiaggia

Il clima negli ultimi anni ha assunto sempre più un carattere tropicale e capita di frequente di trovarsi sulla spiaggia in una bella giornata di sole e di veder cambiare il tempo all'improvviso. Insomma, non è così raro essere colti da un temporale mentre si è al mare e in questi casi bisogna prendere alcune precauzioni per la sicurezza nostra e per quella dei bambini. E allora vediamo come difendersi dai fulmini in spiaggia.

Cos'è il fulmine

Il fulmine non è altro che una scossa elettrica di elevatissima intensità: se il soggetto viene colpito direttamente dal fulmine non c'è possibilità di sopravvivere, mentre i danni possono essere minori - anche se potenzialmente gravi come arresto cardiaco, ustioni e problemi alla vista e all'udito - se la fulminazione è indiretta e la carica elettrica si disperde nel terreno circostante.

Negli Stati Uniti il numero di persone che vengono colpite dai fulmini è talmente alto che negli anni scorsi i ricercatori del National Lightning Safety Team si fecero promotori di una campagna di sensibilizzazione al grido di "When thunder roars, go indoors" (quando il tuono muggisce, andate al chiuso).

In Italia i casi sono più rari. Fino agli anni Settanta si registravano 40 vittime l'anno, ma poi anche nel nostro Paese sono state avviate campagne informative che hanno avuto un certo riscontro visto che oggi si calcolano circa 10 vittime e una ventina di eventi non fatali.

Come e dove ripararsi dai fulmini

Innanzitutto la cosa migliore da fare è cercare riparo al chiuso e non mettersi sotto gli alberi.

Ricordiamo che le scariche elettriche vengono attratte da materiali conduttori e soprattutto si concentrano sulle punte, sugli spigoli, sugli angoli. Restare al chiuso è quindi importante per crearsi la famosa Gabbia di Faraday che crea un ambiente sicuro e protetto. In quest'ottica va bene anche l'automobile, basta che si tengano finestrini chiusi e non si tocchino oggetti che sono fatti di materiali conduttori di elettricità e calore.

Se ci si trova all'aperto può essere utile liberarsi di tutti gli oggetti metallici, come collanine o bracciali, non stare con le gambe divaricate e accucciarsi tenendo i piedi uniti mettendo la testa tra le ginocchia, senza sdraiarsi.

Consigli per le vacanze con i bambini

Se ci si trova in un bosco, tenersi lontani dai rami bassi e dai tronchi, non ripararsi sotto alberi alti ed isolati e cercare riparo in una zona più folta.

Se si è al mare e si sta facendo il bagno, uscire subito dall'acqua e tenersi lontani da barche e ombrelloni. Se possibile chiudersi in macchina con i finestrini chiusi e senza toccare le portiere.

Vademecum antifulmini

il-vademecum-anti-fulmini

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0