gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Come evitare truffe per le vacanze online: i consigli degli esperti

/pictures/2017/07/20/come-evitare-truffe-per-le-vacanze-online-i-consigli-degli-esperti-3921231330[979]x[409]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-bambino

Come evitare truffe per le vacanze online? I consigli dell'esperto e i numeri allarmanti di un fenomeno che ci riguarda tutti

Come evitare truffe per le vacanze online

Prenotare una vacanza online sembra essere una delle modalità preferite dagli italiani. Affittare una casa al mare o in montagna, comprare biglietti aerei o crociere, o finanche prenotare lunghi viaggi organizzandosi da soli l'itinerario: gli italiani, anche a causa di un budget sempre più ridotto, preferiscono affidarsi ai siti online per prenotare le vacanze. Ma come evitare truffe per le vacanze online?

Il problema non è poi così raro. Come spiega Jerome Sicard, Regional Manager, MarkMonitor parte di Clarivate Analytics, una ricerca di MarkMonitor sulle abitudini di acquisto online nel settore viaggi ha mostrato che il 68% dei consumatori prenota i propri viaggi esclusivamente online, ritenendolo più conveniente.

Tuttavia, 7 intervistati su 100 si sono ritrovati con prenotazioni non all’altezza delle proprie aspettative, evidenziando una chiara necessità di maggior consapevolezza quando si prenota online.

Vacanze in famiglia, sogno o incubo?

Case vacanze inesistenti

Proprio questa estate abbiamo letto spesso di casi di truffe riguardanti gli affitti per le case vacanze. Qualche proprietario si è ritrovato l'annuncio della propria casa su Airbnb senza esserne a conoscenza e non sembra essere sicuro nemmeno Homelidays, uno dei portali più famosi i tutto il mondo.

Come denuncia Salvatore Aranzulla in questo post

in molti casi, dopo aver chiamato il proprietario di una casa per affittarla, quest’ultimo, a differenza di quanto riporta lo specchietto sul sito Internet, ci dice che la casa non è disponibile nel periodo richiesto e ce ne propone un’altra ad un prezzo molto più alto.

Ancora peggio è accaduto ad altri viaggiatori, i quali, dopo aver versato un acconto, sono partiti per raggiungere la casa affittata e non l’hanno trovata, restando in mezzo ad una strada. Contemporaneamente il “proprietario” o per meglio dire truffatore è sparito con l’acconto ed è irrintracciabile

Come prevenire questo tipo di truffe, che risultano essere ancora più sgradevoli proprio perché  colpiscono il momento delle meritate ferie?

I consigli dell'esperto sono:

  • fatevi dare il numero di telefono fisso del proprietario della casa con tutti i suoi dati per rintracciarlo, come indirizzo di casa.
  • Verificate che questi dati siano corretti consultando, un elenco telefonico o cercando il nome del venditore su Google.
  • Pagare sempre solo una caparra e mai l'intera cifra
  • Leggete le esperienze dei viaggiatori che sono stati in quella casa.

E cosa fare se siete stati truffati?

Bisogna denunciare subito alla Polizia Postale, inserire una recensione negativa sotto all’annuncio e contattare il sito di riferimento per segnalare che si tratta di una truffa

Come difenderti dalle truffe online per le vacanze

Il primo consiglio è quello di rivolgersi solo ed esclusivamente a siti di comprovata professionalità, dalle grandi agenzie di viaggi fino ai siti degli alberghi o delle compagnie aeree: in questo modo difficilmente si potrà essere truffati.

E ancora:

  • Controllare che non vi siano errori grammaticali o di battitura nell’URL del sito, che deve sempre iniziare con https, dove la ‘s’ indica che il sito è sicuro;
  • Verificare che il sito da cui si sta acquistando sia affidabile, un sito originale infatti riportano una chiara informativa sulla privacy, le opzioni di reso o la possibilità di annullare la prenotazione. Non è mai male anche leggere le recensioni online sul sito e sui prodotti che si stanno per comprare;
  • Quando si effettua il pagamento, controllare che sia presente il simbolo del lucchetto nella barra degli indirizzi;
  • Evitare di effettuare prenotazioni o acquisti da messaggi email sospetti o pubblicizzati su siti e pagine di social network quando non si ha la certezza che siano autentici

Come evitare di comprare oggetti contraffatti

La stessa ricerca di MarkMonitor ha scoperto che tra il 75% di consumatori che ha ricercato articoli per le proprie vacanze scontati online, quasi il 10% segnala di aver comprato un prodotto che si è poi rivelato un falso, e il problema riguarda soprattutto abbigliamento e scarpe (33%) e occhiali da sole (28%).

Nessun settore sembra essere immune dalla piaga della contraffazione. Infatti Nissan negli Stati Uniti ha rimosso più di 31.700 prodotti contraffatti e ha intrapreso azioni contro 125.000 annunci sui marketplace. I ricambi contraffatti vengono distribuiti online tramite i marketplace, o su siti illegittimi che utilizzano testi e immagini rubati per apparire come gli originali. Di conseguenza, i meccanici o i consumatori che riparano i propri veicoli, installano inconsapevolmente questi pezzi che potrebbero causare seri danni quando non funzionano come dovrebbero.

L’ultimo studio di MarkMonitor sui prodotti di consumo ha rivelato inoltre un allarmante 27% di consumatori che è stato ingannato durante l’acquisto di cosmetici, prodotti per la cura della pelle e medicinali online, con un evidente rischio per la propria salute.

Questi dati dimostrano che è molto importante fare acquisti online consapevolmente, prenotando i propri soggiorni e acquistando prodotti dai siti dei brand originali o negozi di ecommerce affidabili.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0