gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

I migliori campi estivi per bambini 2016

/pictures/20160505/i-migliori-campi-estivi-per-bambini-2016-818022687[1671]x[697]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Natura, sport, apprendimento delle lingue, tante le proposte dei campi estivi per bambini 2016 nel nostro Paese. C'è solo l'imbarazzo della scelta

Campi estivi per bambini 2016

Natura, lingue, tanto sport e giochi all'aria aperta, ma anche creatività, teatro, arti circensi e molto altro. I campi estivi ormai sono un business in crescita in Italia, visto che le scuole chiudono ai primi di giugno e le ferie estive per i genitori sono ancora lontane.

Come impegnare i bambini? Dopo un lungo anno speso tra compiti e attività strutturate, spesso chiusi tra le mura domestiche, il campo estivo rappresenta un'occasione importante per sfrenarsi, giocare all'aperto, vivere spazi di libertà e stimolanti, creare e condividere giornate insieme ai coetanei. Ma sono anche occasioni preziose per coltivare le passioni, da quelle sportive a quelle ludiche. E allora ecco come orientarsi nella scelta nel mare magnum dei campi estivi per bambini 2016.

gpt native-middle-foglia-bambino

Campi estivi in Italia

Da Milano a Napoli ormai i campi estivi sono sempre più numerosi e propongono un ampio ventaglio di attività ricreative, culturali, ludiche e sportive.

Campi estivi diurni o residenziali: c'è solo l'imbarazzo della scelta e molto dipende dall'età del bambino. I più piccoli dovrebbero frequentare un campo vicino casa con attività diurne, preferibilmente all’aperto, e il pomeriggio rientro a casa. Per i più grandicelli si può pensare di fargli provare l’ebbrezza di un campo estivo fuori casa, con pernottamento. Si tratta di campi che prevedono un fitto programma di attività diurne e il pernottamento in tenda o nella struttura ricettiva. Anche in questo caso, tuttavia, è meglio non allontanarsi troppo da casa e scegliere una località che sia a un paio d’ore di auto.

Al Nord i campi estivi nella natura si svolgono sul lago, in montagna o in agriturismi immersi nella natura, al Sud predominano le proposte che mettono al centro la vita a contatto con il mare e i suoi abitanti e al Centro grande attenzione alla natura e alla campagna.

Se guardiamo alle grandi città, come Milano o Roma, spicca l'enorme vastità di scelta, che permette ad ogni bambino di partecipare a campi estivi che siano in linea con i suoi talenti e inclinazioni: arti circensi, lingue, sport a tutto tondo, gioco libero, teatro, scienza e tecnologia e molto altro.

Campi estivi sport

Dal calcio al nuoto, dall'equitazione alla barca a vela: lo sport è una componente essenziale nella vita dei bambini.  Dopo tanti mesi trascorsi sui banchi di scuola i bambini desiderano muoversi liberamente e sfogare le proprie energie. I campi estivi sportivi offrono l'opportunità di coltivare la propria passione sportiva per una disciplina già praticata, ma anche di scoprire passioni nuove ed inaspettate.

Molto originale è, per esempio, il campo estivo sportivo Dolomiti Ranger, promosso dal Consorzio Turistico Alta Pusteria: dal 28 giugno al 4 agosto i bambini (dai 7 ai 12 anni) e i genitori, guidati da personale esperto, esplorano la natura e vanno alla scoperta della storia geologica delle Dolomiti nei parchi naturali dell’Alta Pusteria.

Per i piccoli calciatori molte scuole calcistiche delle principali squadre europee organizzano summer camp estivi settimanali in molte località italiane.

E per chi ama la vela e stare a contatto con il mare dalla Toscana alla Campania tante opportunità di trascorrere qualche giorno su una barca.

Campi estivi di inglese

In estate il desiderio dei bambini è quello di stare il più possibile all'aria aperta, mentre i genitori vorrebbero sfruttare qualche settimana per consentire al proprio figlio di imparare una lingua straniera. Entrambe le esigenze possono essere conciliate con un campo estivo di inglese, che in gran parte dei casi favorisce l'apprendimento in un contesto ludico e divertente, spesso all'aria aperta.

Ad esempio c'è MB International Summer Camp che abbina il corso di lingua con un programma completo di attività sportive e ricreative utilizzando le modernissime infrastrutture del centro estivo Villaggio Adriatico, ubicato in 60 ettari di pineta con 1,2 km di spiaggia privata a Lignano Sabbiadoro.

A Milano, Roma e altre città nei mesi di giugno, luglio, fine agosto e settembre, il British Council offre a bambini e ragazzi corsi di inglese di alta qualità della durata di una o due settimane.

E anche i centri Helen Doron organizzano i summer camp. Le attività dei corsi includono teatro, musica, danza, arti applicate e tanto altro – tutto in inglese ovviamente.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0