Pianetamamma logo pianetamamma.it

strip1-bambino
1 5

Buoni vacanze per famiglie a basso reddito

Il Ministero del Turismo ha deciso di omaggiare di buoni vacanze le famiglie che appartengono alle fasce di reddito più deboli. Le richieste possono già essere inviate

adsense-foglia-300
buonovacanzeIl Ministero del Turismo ha deciso di omaggiare di buoni vacanze le famiglie che appartengono alle fasce di reddito più deboli. Le richieste possono già essere inviate

In cosa consistono?
Grazie ai buoni vacanze sarà possibile ottenere degli sconti in alcune strutture convenzionate. Si tratta di una sorta di incentivo statale ad andare in vacanza. I buoni però non potranno essere utilizzati nei periodi di maggior affluenza vacanziera, ovvero luglio, agosto e periodo natalizio.

A chi spettano?
Gli aventi diritto sono i nuclei familiari formati da un elemento solo con un redditto inferiore ai € 20.000, i nuclei da due con reddito inferiore a € 25.000, i nuclei da tre con reddito inferiore ai € 30.000 e i nuclei da più di tre con redditto inferiore ai € 35.000. Bisogna essere cittadini italiani e residenti in Italia

Quanto valgono?
Il valore cambia in base al nucleo familiare e al redditto, inoltre prevede sempre una spesa massima non superabile. Ogni tipologia di famiglia viene divisa in tre gruppi: il primo gruppo avrà diritto al 45% di sconto, il secondo al 30%, il terzo al 20%.
I nuclei familiari composti da un singolo individuo sono divisi in tre fasce. La prima fascia comprende i redditi da 0 a 10 mila, la seconda da 10 a 15 mila, la terza da 15 a 20 mila. La spesa massima è di € 500.
I nuclei familiari composti da due persone si dividono in: redditi da 0 a 15 mila, da 15 a 20 mila, da 20 a 25 mila. La spesa massima è di € 785.
I nuclei di tre persone sono divisi in: redditi da 0 a 20 mila, da 20 a 25 mila, da 25 a 30 mila. La spesa massima è di € 1020.
Infine troviamo le famiglie composte da più di tre elementi e che sono divise in: redditi a 0 a 25 mila, da 25 a 30 mila, da 30 a 35 mila. In questo caso il massimo spendibile sarà di € 1230.

Se io compongo da solo un nucleo familiare e ho un reddito da tra i 15 e i 20 mila euro, posso chiedere dei buoni vacanze fino al valore di € 500 con il 20% di sconto. Quindi se richiedo proprio € 500 di buoni, pagherò € 400. Dunque con i buoni potrò pagare alberghi, ristoranti e tutte le strutture convenzionate senza utilizzare mai banconote.

"Ad esempio una famiglia di 4 persone con reddito inferiore ai 25.000 euro, può richiedere un libretto di buoni (del valore singolo di 20 o 5 euro) per un valore totale fino a 1230 euro, pagandoli solo 676,50 (55%).
In tal modo li può spendere singolarmente anche in diversi periodi presso le diverse strutture convenzionate che a loro volta applicano un ulteriore sconto su prezzi normalmente praticati nel periodo."


Questo è il video della pubblicità dei buoni vacanze: http://www.youtube.com/watch?v=T3SaHc3VBJM
Fonte e maggiori info: http://buonivacanze.it/Objects/Home.asp