gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Acquario di Roma: una gita a Mediterraneum

L’acquario di Roma sorgerà sotto il laghetto dell’Eur entro la seconda metà del 2011 e sarà tutto costruito sott'acqua

Mamme e papà d’Italia siete pronti a far vivere ai vostri bambini una magica avventura? Immaginate di immergervi sott’acqua, nel mare ricco di plancton, tra squali grigi, cernie, barracuda ed altre piccole forme di vita che popolano il Mar Mediterraneo. Un’avventura emozionante, presto possibile grazie al progetto MEDITERRANEUM, l’acquario di Roma che sorgerà sotto il laghetto dell’Eur entro la seconda metà del 2011.

Il progetto
Per conoscere da vicino le profondità del “Mare Nostrum” ed ammirare lo spettacolo naturale delle Aree Marine Protette al largo delle coste italiane non sarà necessario essere esperti subacquei: basterà visitare “MEDITERRANEUM – Acquario di Roma”, sotto il laghetto dell’Eur a Roma, che aprirà le porte ad un mondo sorprendente e spettacolare, intrattenendo i visitatori grazie ad un uso avveniristico delle tecnologie e al contempo ad un’educazione ambientale profonda tramite il contatto diretto con alcune delle specie più rappresentative presenti nel bacino mediterraneo.

L’opera, ad impatto ambientale minimo, si svilupperà interamente sotto la superficie dell’acqua, e sarà finalizzata a recuperare la storia e il ruolo centrale di Roma nella cultura del “mare nostrum”. MEDITERRANEUM darà vita a un percorso culturale e didattico molto ricco che valorizzerà l’Eur con il suo polo museale, ma sarà anche in grado di promuovere un network internazionale che unirà i grandi acquari dell’area mediterranea e di far conoscere gli animali che popolano il Mediterraneo, l’importanza del fiume Tevere, il suo ecosistema e la necessità della tutela della sua biodiversità.

acquarioLa struttura darà ai visitatori la sensazione di una passeggiata su un fondale marino. All’interno dei vari ambienti, verranno riprodotti scientificamente, con rocce e flora reali, i parchi protetti del Mediterraneo, con un’attenzione specifica a quelli italiani, ed alcuni ambienti fluviali e lacustri. Sofisticati pesci robot, forniti di telecamere e sensori, esamineranno e monitoreranno gli animali malati che popoleranno le vasche curative per essere riportati successivamente nel loro ambiente naturale con l’ausilio di ricercatori e biologi marini. Tecnologie avanzate proietteranno immagini virtuali delle varie specie appartenenti alla fauna mediterranea.

L’obiettivo del progetto MEDITERRANEUM – Acquario di Roma è di coniugare contemporaneamente l’esigenza di un’educazione ambientale profonda, ampliare le conoscenze su flora e fauna marine del Mediterraneo e realizzare la spettacolarità di un luogo in grado di sorprendere grandi e bambini. Questo nuovo complesso museale ed espositivo acquatico multimediale, in corso di realizzazione sotto il laghetto dell’Eur a Roma, ha infatti lo scopo di  sensibilizzare il pubblico a conoscere il “mare nostrum”, un patrimonio da recuperare e preservare. Il completamento dell’opera è previsto entro il secondo semestre del 2011. La struttura si svilupperà su una superficie di 14.000 metri quadri composta da sale multimediali e vasche sigillate, in un involucro acrilico trasparente a tenuta stagna, sotto la massa d’acqua del lago. All’interno di questi ambienti verranno riprodotti tutti i parchi protetti del Mediterraneo.

Ispirato al progetto analogo concepito dall’architetto Marcello Piacentini per l’Esposizione Universale di Roma del 1942, per la quale prese vita l’Eur (acronimo dell’Esposizione Universale Roma) anche se non si svolse mai a causa della seconda guerra mondiale, il parco marino artificiale sarà dedicato alle biodiversità del mare. Protagonisti indiscussi saranno i mari d’Italia, i cui ecosistemi, riprodotti in vasche tematiche, ospiteranno fauna e flora di specie rare o più diffuse. Un progetto che attinge a fondi privati senza aggravio per la spesa pubblica e rispetterà la struttura dell’Eur senza stravolgerne la natura, favorendo la riqualificazione dell’intera area interessata, anche attraverso l’opera di bonifica del laghetto e la costruzione di un parcheggio multipiano che potrà ospitare 700 posti auto.

Si tratterà, quindi, di un parco marino artificiale ad impatto ambientale zero che coniugherà ricerca, tutela, cura di specie marine protette ed alta tecnologia. Il nostro sguardo spazierà tra gli abissi, in un caleidoscopio di forme e colori, accessibile attraverso due tunnel cristallini. Le nicchie ecologiche saranno monitorate da sofisticate tecnologie a tutela della biodiversità e per i visitatori ci sarà senza la possibilità di avere un contatto diretto con le varie specie marine, tramite il cosiddetto “Touch Pool”.

Per ulteriori informazioni:
MEDITERRANEUM – Acquario di Roma
Viale America, 93
00144 Roma
Tel. 06/99706701
Fax 06/99706697
www.acquariodiroma.com

Silvia Casini
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0