gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Wonderlife: i momenti migliori

A un certo punto, dopo il ciclo pappe-cacca-nanna e prima del ciclo capricci-richieste, arriva un momento di grazia. Ecco i momenti migliori

Sono in un momento di grazia per quanto riguarda la vita con Polpetta. Ha quasi tre anni, quindi è finito il periodo di biberon, pappe e pannolini ma non è ancora iniziato quello dei capricci e delle richieste. Comunica che è una bellezza, chiacchiera, ci divertiamo, in generale abbiamo iniziato a fare le cose insieme per davvero. Non io dietro a lei. Non lei dietro a me. Insieme e basta. E quindi, momentaneamente riappacificata col mondo, ecco la mia top 5 dei momenti migliori con Porpi. In ordine sparso:

1.    La sveglia
Prima era tipo: “Mm’he. Mm’eh. – pausa – Buaaaah!”. Tentativi ed errori per scoprire cos’avesse e cosa volesse per terminare con un rassegnato: “ok, voleva solo farci sapere che esiste”. Alle quattro del mattino.
Oggi è un richiamo vago che inizia con un ‘mamma…’ e poi parte con gli annunci, tipo ‘senti, mi sono svegliata vorrei il latte!’. Beh, almeno è chiara! E quei sorrisi a cinquantasei denti, che finiscono per mettere allegria pure a te che grugnisci dal sonno e passeresti volentieri la prima ora del mattino in religioso silenzio.

2.    Gli abbracci gratuiti
Prima c’erano bacetti sbavati e totalmente inconsapevoli. Richiesti, spesso. “Dai un bacino a mamma, sìeccobravo…”. Adesso quando ci sono dimostrazioni di affetto sono VERE dimostrazioni di affetto. Quasi sempre. Perché poi, i paraventi, imparano subito ad associare un ‘mammina ti voglio tanto bene ti do un bacio’ ai primi cocci di vasi e ciotoline sparsi per casa.

3.    Ballare
Prima: è bello instradare anche i piccolissimi sulla strada della buona musica, però dai, al massimo fanno qualche sorrisetto e agitano le manine. E ora, beh… niente è più liberatorio ed energizzante della danza, secondo me. E niente è più esilarante, tenero e buffo di un bambino che balla. Metteteci che mia figlia è una fan di Lady Gaga, risultato: da noi l’ora dell’happy hour è davvero molto happy!


4.    Favole e chiacchiere
Prima, un monologo totale in cui ti rispondevi anche da sola. “Ti piace questa favola? Sììì che ti piace! Grazie amore!”. Aehm. Dopo. Un esilarante botta e risposta in cui non solo lei ‘tana’ tutti gli errori e le dimenticanze dei racconti “Scusa, il drago arriva DOPO, no adesso! E la principessa ha i capelli ROSSI!”, in più argute osservazioni non richieste: “Maaa… la bella addormentata non ce l’aveva la svejjia?”. Certe cose sarebbero da registrare: imperdibili!

5.    Scoperte
Prima: scopre il mondo grazie a te. Dopo: scopre il mondo con te, e tu con lui/lei. E quindi attenzione, perché se io prima mi lasciavo andare tipo: “e quello era l’amico di papà Gino. Hai visto che brutto Gino, che c’ha il riportino?” consapevole che una bimba di tre mesi al massimo avrebbe sorriso di gusto alla mia espressione sarcastica, ora non si può. Alla prima occasione direbbe: “Ciao Gino-col-riportino!”. Beata infanzia. In compenso però un oggetto qualsiasi, un luogo che avete visto mille volte o una persona nuova può essere guardata sotto una luce completamente nuova se la vedete insieme al vostro pupo/a per la prima volta. Così come un classico cartoon, qui film che da piccoli sapevate a memoria e che ora rivedete per la prima volta insieme. Wow.

E per voi, quali sono ‘i momenti migliori’ della vostra vita da genitore?

1. puntata: Pronti, partenza oddio!

2. puntata: Parole, parole, parole.. le prime!

3. puntata: I posti dove non portare mai un bambino

4. puntata: Cara amica single, ti presento la vita da mamma

5. puntata: Parliamo di papà

6. puntata: Mamme da spiaggia

7. puntata: la festa di compleanno dei nani  

8. puntata: l'inserimento al nido

9. puntata: nonne e dintorni
10. puntata: missione spannolinamento

11. puntata: consigli per gli acquisti formato baby

12. puntata: Vi riposate voi di domenica?

13. Mai più senza doudou

14. Sex and the baby

 



banner300x100_aLeggi qui l'intervista a Chiara di 'Ma che davvero?' 
Intervista a Chiara, meglio conosciuta come Wonderland, mamma blogger di "Ma che davvero?", mamma giovane, pungente e cool quanto basta, che ha individuato nell’ironia il modo per raccontare 'quello che le mamme non dicono'. E dopo il successo del blog è uscito il suo primo libro

La recensione su Pianetamamma del libro di Chiara, "Quello che le mamme non dicono"
La recensione un po' strampalata, un po' troppo di parte, un po' emozionata di un libro bellissimo per le mamme. Ma soprattutto per le donne


Il blog di Wondeland: Ma che davvero?


bannerlibroQuello che le mamme..


gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0