gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Insegnargli a vestirsi da solo: guida step-by-step

/pictures/2017/06/26/insegnargli-a-vestirsi-da-solo-guida-step-by-step-2043995639[965]x[403]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Se il nostro bambino vuole vestirsi da solo, cogliamo al volo l’occasione. Una guida passo dopo passo per insegnare ai bambini a vestirsi da soli

Insegnare ai bambini a vestirsi da soli

Se il nostro bambino vuole vestirsi da solo, cogliamo al volo l’occasione: questo renderà lui orgoglioso, e noi un po’ meno stressate! Ecco una guida passo dopo passo per insegnare ai bambini a vestirsi da soli e rafforzare autonomia e di conseguenza l'autonomia e l'indipendenza.

A che età i bambini imparano a vestirsi da soli

Non esiste un'età precisa uguale per tutti i bambini perché ognuno cresce con un proprio ritmo. Di certo è necessario che abbia sviluppato una certa abilità e capacità di coordinare i movimenti, ma si può iniziare già intorno ai 3 anni. L'importante è mostrarsi calmi e fare movimenti tranquilli, lenti in modo che pian piano il bambino osservi ed impari.

Ecco due consigli in base all'età:

  • Intorno ai due anni il bambino potrebbe già essere in grado di togliersi i vestiti: possiamo quindi stimolarlo in questo senso, invitandolo a spogliarsi da solo prima del bagnetto o della nanna.
  • Anche un bambino di un anno inizia a fare i primi tentativi di infilarsi una calza o il cappellino, ma a livello psico-motorio si diventa in grado di vestirsi da soli intorno ai 3 anni, 3 anni e mezzo. Cercare di insegnargli troppo presto potrebbe scoraggiarlo.
Favorire l'autonomia e l'autostima nei bambini con la comunicazione

Una guida per insegnare ai bambini a vestirsi da soli

  • Passo 1: fare pratica

Per aiutarlo a fare pratica con t-shirt, calzini e pantaloni, possiamo invitarlo a vestire i suoi bambolotti e peluches. Il “gioco dei vestiti” potrà costituire la prima tappa del nostro cammino.

Già verso i 18 mesi i bimbi sono interessati a sperimentare nuove forme di autonomia. Porgiamogli il pantalone da indossare e aspettiamo che sia lui ad alzare la gamba per infilargliela, possiamo aprire la scarpa e aspettare che sia lui ad infilare il piede etc..

  • Passo 2: i capi di biancheria e gli accessori

Non possiamo pretendere che il bambino impari subito a vestirsi da capo a piedi: iniziamo quindi con il cappotto, o la biancheria, e poi procediamo per piccoli passi. Buona norma è acquistare in questa fase capi molto pratici da indossare, come gonne e pantaloni con l’elastico, senza i bottoni: per saperli allacciare bisognerà attendere fino ai cinque anni circa.

  • Passo 3: aiutiamolo con dei trucchetti

Per aiutarlo, possiamo attaccare sui capi piccoli adesivi che indichino la parte anteriore e posteriore di una maglietta, la scarpa destra o sinistra, etc. Acquistiamo maglioni e t-shirt di una taglia più grande in modo che il passaggio della testa risulti più agevole. Privilegiamo scarpe col velcro anziché con le stringhe. Porgiamogli cardigan e giacche sempre sbottonati. Insegniamogli che è più facile indossare alcuni tipi di capi (come pantaloni o calzini) stando seduti, e allo scopo predisponiamo uno sgabellino in camera sua.

  • Passo 4: non avere fretta

Se il bambino si veste da solo risparmieremo tempo? Non proprio. Naturalmente, anche dopo che gli avremo insegnato ci metterà una vita a vestirsi, ma intanto noi potremo fare altre cose come sparecchiare la colazione o preparare la borsa. All’inizio comunque dovremo mettere in conto una buona dose di pazienza: forse le prime volte è meglio evitare la mattinata, per non iniziare la giornata tra stress e arrabbiature.

  • Consigli finali

Premiamo il bambino che dopo i primi tentativi non andati a buon fine potrebbe sentirsi frustrato. Possiamo invogliarlo dicendogli che se si veste da solo potrà scegliere di indossare ciò che vuole - vorrà il costume di Carnevale, siete avvertite.

Se non l’abbiamo già fatto prima, d’ora in avanti durante lo shopping teniamo conto dei suoi gusti personali (ad esempio, molti bambini amano le magliette con i loro personaggi preferiti), anche se non combaciano con i nostri. Possedere capi che gli piacciono non potrà che aiutarlo nella sua marcia verso l’indipendenza!

Autonomia bambini

Sviluppare l'autonomia nei bambini è uno dei più importanti compiti del genitore. I piccoli vogliono imitare i comportamenti degli adulti e moltissime volte ci chiedono di fare da soli. Per quanto possibile dobbiamo lasciare che se la sbrighino da soli, anche se sbagliano o se ci mettiamo più tempo per prepararci o uscire. Possiamo certamente aiutarli facendo vedere loro come si fa una certa cosa, compiendo gesti lenti in modo che apprendano osservando e poi dobbiamo cominciare a domandarci, già dall'anno e mezzo, cosa possiamo fare noi di meno per far fare a loro di più. In tal senso possiamo, quindi:

  • Sistemare i loro vestiti ad altezza di bambino con grucce facili e piccoline;
  • non trattarli come manichini ma vestirli lentamente aspettando che siano loro ad alzare braccia e gambe;
  • porgergli una mutandina o un cappellino lasciando che li indossino da soli;
  • dargli indicazioni semplici e concise su come si svolge una determinata azione e lasciare che facciano da soli, proprio come invitava a fare Maria Montessori.
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0