Pianetamamma logo pianetamamma.it

strip1-bambino
1 5

Test d'intelligenza: l'omino di Goodenough

Molti test misurano lo sviluppo mentale del bambino servendosi di disegni, come il test più famoso per bambini, "l'omino di Goodenough", che serve per quantificare il quoziente intellettivo dei piccoli dai 2 ai 14 anni di età

adsense-foglia-300
di Antonella Marchisella

Il mio bambino sarà abbastanza intelligente? E che livello di intelligenza ha? Sono domande che spesso sovvengono ai genitori e per rispondere a queste domande sono nati numerosi test di intelligenza hanno lo scopo di misurare il quoziente intellettivo mediante la nozione di quoziente intellettivo indicato con l'abbreviazione Q.I., che valuta il rapporto tra l'età mentale e l'età cronologica moltiplicato per cento. Per età mentale si intende il livello di prestazione a un determinato test.

I primi test di intelligenza vennero ideati nella Francia del '900 da Binet e Simon, due psicologi che furono incaricati dal governo francese di valutare il quoziente intellettivo dei bambini e individuare quelli da inserire nelle classi speciali per soggetti ritardati. Questi test in seguito furono adattati per gli adulti.
Molti test misurano lo sviluppo mentale del bambino servendosi di disegni, come il test più famoso per bambini "L' omino di Goodenough" che serve a quantificare l'intelligenza dei piccoli dai 2 ai 14 anni di età, fermo restando che con un solo test non si può stabilire esattamente l' intelligenza di una persona sia dal punto di vista quantitativo che da quello qualitativo.


Intelligenza dei bambini: si può sviluppare?


Tramite questi reattivi dell'intelligenza Binet ha potuto stabilire che l'età mentale di un individuo non sempre corrisponde all'età reale. Per scoprire il quoziente intellettivo del tuo bimbo, puoi cimentarti nel fargli svolgere il test dell' omino di Goodenough nelle seguenti modalità:

1) Chiedi al bambino di disegnare un omino rivolto verso di lui. A seconda dei dettagli che il bimbo disegnerà gli si attribuirà un punto:

- L' omino ha la testa

- ha due gambe

- ha due braccia

- il tronco è riconoscibile

- il tronco è più alto che largo

- sono indicate le spalle

- si può distinguere la connessione degli arti

- gli arti sono al posto giusto

- l' omino ha il collo

- il collo è armonicamente congiunto con la testa

- l' omino ha gli occhi

- ha il naso proporzionato

- ha la bocca proporzionata



- si possono distinguere le labbra

- si vedono le narici

- i capelli contornano la testa

- l' uomo ha un vestito

- almeno due parti del vestito non lasciano intravedere le linee sottostanti del corpo

- tutto il vestito non è sovrapposto (non ci sono linee in trasparenza

- ci sono capi di vestiario

- tutto il vestito si presenta senza assurdità

- l'uomo ha le dita

- il numero delle dita è esatto

- le dita sono più lunghe che larghe

- il pollice non è distinto


Le nove intelligenze multiple di H. Gardner


- la mano è distinta dalle dita e dalle braccia

- si notano i dettagli del gomito, della spalla e del polso

- le gambe sono dettagliate

- la proporzione tra la testa e il tronco è rispettata

- le braccia sono lunghe quanto il tronco o non più del doppio del tronco stesso

- i piedi sono lunghi circa 1/3 della gamba

.- gambe lunghe quanto il tronco o non più del doppio

- proporzione tra lunghezza e larghezza degli arti

- il tallone è riconoscibile

- il tratto della matita è fermo

- la testa ha un contorno

- esatto contorno del tronco

- vari altri particolari

- l' uomo ha le orecchie

- sono proporzionate nella giusta posizione

- particolari degli occhi, sopracciglio e ciglio,pupilla , proporzioni, sguardo

- la fronte e il mento sono riconoscibili

- il mento è separato dal labbro inferiore

omino


Dopo aver esaminato tutti i particolari rilevati nel disegno del bambino e aver attribuito a ciascuno un punto, bisognerà seguire la seguente tabella per stabilire il Q.I.

3 anni : 2 punti

4 anni: 6 punti

5 anni : 10 punti

6 anni: 14 punti

7 anni : 18 punti

8 anni: 22 punti

9 anni : 26 punti


Vostro figlio ha un super papà? Crescerà più intelligente


10 anni : 30 punti

11 anni : 34 punti

12 anni : 38 punti

13 anni : 38 punti

AD ESEMPIO, UN BAMBINO DI 5 ANNI ( ETA' REALE/ CRONOLOGICA), TOTALIZZA UN PUNTEGGIO DI 22 PUNTI CORRISPONDENTE A UN BAMBINO DI 8 ANNI (ETA' MENTALE ), IL SUO Q.I. SARA': ETA' MENTALE 8 ANNI / ETA' CRONOLOGICA 5 ANNI MLTIPLICATO PER 100.
RISULTATO: 160 .

Partendo dal Q.I DI BASE 100, avremo un bimbo con uno sviluppo intellettivo precoce