gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Sviluppare l'autostima nei bambini e nelle bambine

Cos'è davvero l'autostima e come possiamo aiutare i bambini a svilupparla?

Durante i primi mesi dopo l'inserimento all'asilo nido, ero particolarmente attenta a tutti i segnali che potevano indicarmi un disagio della mia bambina nel rapporto con gli altri o con se stessa. Dato che ancora era molto piccola e non parlava, guardavo in particolare se c'erano dei cambiamenti nel suo carattere, fino ad allora socievole e molto aperto. Per fortuna, invece, ho notato solo segnali positivi e la piccola mostrava una grande fiducia nell'andare incontro agli altri, bambini e adulti. Come chi sa che sarà accolto, che troverà un po' di spazio per sé o che se lo saprà cercare.

Come insegnare al bambino a piacere a se stesso e non agli altri

Ricordo in particolare un incontro in libreria con Giulio Coniglio e tutta la sua banda. Una stanza piccola piena di bambini seduti a terra, quasi tutti più grandi della nostra undicimesenne. In fondo alla stanza, un piccolo sipario e i protagonisti in maschera. Alcuni bambini stavano stretti ai genitori, altri interagivano con gli attori, altri ancora non avevano limiti e scivolavano nel dietro le quinte, mettendo a disagio il povero Giulio Coniglio che tra i burattini, il caldo, il pubblico e gli invasori non aveva vita facile!

La nostra bimba, dopo qualche minuto tra le mie braccia, ha voluto sedersi a terra e poi, compresa la situazione, si è avventurata tra gli altri bambini, nella penombra rumorosa e piena di ostacoli. I più grandicelli la guardavano con simpatia e le aprivano un varco tra loro, i più piccoli le lanciavano degli sguardi di sfida e lei doveva farsi strada da sola, come meglio poteva.

Mi sono chiesta dove trovasse quella fiducia e quella sicurezza che la spingeva tra la folla, ai piedi di quel coniglio gigante un po' affannato. Mi sono chiesta se avesse ragione chi ci diceva che eravamo fortunati perchè aveva un bel carattere, o se la cosa non fosse un po' più complicata di così.

Una delle risposte, insieme forse anche a una qualche eredità genetica, l'ho trovata nel concetto di autostima (LEGGI).


LEGGI ANCHE: Parlare con i bambini delle differenze tra le culture


Secondo gli studiosi, l'autostima è la sicurezza che deriva dal sentirsi amati e sentirsi capaci di fare delle cose: nessuna di queste due cose da sola basta per sviluppare un senso equilibrato delle proprie capacità. L'autostima non è la fiducia incondizionata nelle proprie possibilità, ma la conoscenza e la consapevolezza delle proprie capacità e dei propri limiti.

Un bambino con bassa autostima  (LEGGI tende a vedere in ogni errore un segno del fatto che non vale niente: 'sono uno stupido', pensa ogni volta. Un bambino con una buona autostima sa che tutti sbagliano e che gli errori fanno parte della crescita: 'questa cosa non l'ho capita, devo riprovarci', sarà la risposta che gli sentirete dire di fronte ad ogni difficoltà.


LEGGI ANCHE: A che età i bambini capiscono l'ironia?


Il ruolo delle prime esperienze nell'infanzia e del rapporto con i familiari (LEGGI) è molto importante per far crescere i bambini con un rapporto sano e fiducioso nelle proprie capacità. Il senso di autostima rimarrà plasmabile, ma le basi e le prime esperienze sono molto importanti. Per questo, vorremmo parlarne ancora con voi, raccontandovi i giochi e le attività che vengono consigliate dagli esperti del settore, e ci piacerebbe anche raccogliere le vostre esperienze e consigli per favorire lo sviluppo di una sana autostima nei bambini e nelle bambine. Così che anche da grandi possano avere nello sguardo la limpidezza degli occhi di una bambina che si avventura senza paure per vedere da vicino Giulio Coniglio.
 


LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELLA NOSTRA LINGUISTA
 

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0