gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

È giusto soddisfare tutti i desideri dei bambini a Natale?

/pictures/20141126/e-giusto-soddisfare-tutti-i-desideri-dei-bambini-a-natale-3406408860[4965]x[2067]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Quanto è giusto rispondere a tutti i desideri dei bambini a Natale? La psicologa consiglia come comportarsi di fronte alle richieste dei propri figli

Desideri dei bambini a Natale

Babbo Natale arriva ogni anno con il suo sacco pieno di doni.. Santa Claus ha origine da Sinterklaas il nome olandese di San Nicola, un personaggio molto amato dai bambini poiché è considerato il loro protettore. Il vescovo di Myra ha origini turche e si racconta che abbia riportato in vita dei fanciulli uccisi da un oste. Negli anni è diventato il personaggio più famoso del mondo legandosi alla tradizione natalizia.

Atteso annualmente da milioni di bambini che allo schiocco della mezzanotte corrono sotto l’albero a vedere se, magicamente, Babbo Natale è passato.

gpt native-middle-foglia-bambino

Ma quanto è giusto rispondere a tutte le loro richieste?

È difficile fare il genitore e resistere al faccino tenero del proprio bimbo quando chiede che venga accontentato un suo capriccio. Spesso di fronte alle sue pretese si entra nel panico e,  pur di non sentirlo piangere, si soddisfano immediatamente. E così il dado è tratto. Spesso, più che un bisogno del piccolo è proprio del genitore: un tentativo estremo di venir fuori da un momento di disagio o da una situazione di impasse o semplicemente per stanchezza.

Scrivere la lettera a Babbo Natale: come e perchè

I bambini hanno necessità che qualcuno dia loro attenzione e, per questo, fanno continue richieste. I capricci, il pianto e la tolleranza alla frustrazione che ne conseguono sono il risultato di come l’adulto risponde a tali suppliche. È importante prestare loro interesse e dedicare del tempo specifico anche per la scelta di un regalo.

Per questo scrivere una lista dei desideri permetterà al piccolo di comprendere le sue priorità. L’utilizzo di Babbo Natale, in definitiva, è molto comodo per “giustificare” una eventuale scelta del dono. Il dialogo è rappresentativo ed è funzionale a sciogliere le tensioni che le frustrazioni generano se non ridotte o elaborate diversamente.

Attività di Natale da fare con i bambini

Spiegare che non tutto si può avere e che c’è la necessità di “optare” per un regalo è un modo per promuovere la formazione di una coscienza favorendo altresì un equilibrio tra dipendenza e indipendenza nelle scelte. Stabilire un buon rapporto significa anche non lasciarsi “abbindolare” dalle sue lacrime, ma consolarlo spiegandogli che altri desideri potranno essere soddisfatti in altro modo e in altre situazioni.

Un Natale vissuto con entusiasmo, cioè con sua la partecipazione ai vari addobbi, tra cui l’albero, alla creazione di alcuni lavoretti e con il suo coinvolgimento nella preparazione dei dolci fa vivere al bambino il senso della festa che ha comunque un significato diverso rispetto a quello comunemente diffuso.

Sostenere lo sviluppo di relazioni affettive sane e significative in queste occasioni permette di acquisire maggiore sicurezza delle proprie capacità decisionali sviluppando in maniera più solida la sua identità. Il rispetto del bambino è importante e negare o deridere i suoi sentimenti li porta a sviluppare vissuti di colpa e di rabbia. Riconoscerli invece come autentici, rispondendo con sincerità evita di sovraccaricare emotivamente ogni singola azione e spiegar loro che ogni singolo dono è commisurato alle possibilità economiche della famiglia li responsabilizza in modo più maturo.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0