gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Rispettare i tempi del bambino per accelerare l’apprendimento del linguaggio

/pictures/20160419/rispettare-i-tempi-del-bambino-per-accelerare-l-apprendimento-del-linguaggio-3863780563[983]x[411]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

L'ansia da prestazione potrebbe comportare nei bambini un rallentamento nel parlare. E' necessario rispettare i tempi del bambino nel linguaggio

Rispettare i tempi del bambino nel linguaggio

Quando diventiamo mamme tutti sembrano sapere esattamente quale sarà la sequenza cronologica degli eventi della vita del nostro bambino. Siamo circondate dall’esperto in alimentazione infantile, dall’esperto in allattamento, dall’esperto puericultore, dall’esperto pedagogista, dall’esperto logopedista… per non parlare degli esperti in pediatria, che abbracciano un po’ tutti gli argomenti.

Puntualmente arrivano i preziosissimi consigli, ma quello che forse irrita maggiormente le mamme è la corsa contro il tempo a cui sono perennemente sottoposti i loro bambini. Per quanto riguarda il linguaggio se ne sentono di tutti i colori: “tuo figlio non parla ancora? La mia a 7 mesi ha detto mamma”, “non dice neanche una parola? cosa dice il pediatra?”, “sei sicura che non sia muto?” e via discorrendo. Tutto questo crea ansia nei genitori che a loro volta creano ansia nei loro bambini, i quali, investiti di responsabilità più grandi di loro, andranno incontro ad ansie da prestazione troppo difficili da gestire e che potrebbero comportare un rallentamento nello sviluppo del linguaggio.

gpt native-middle-foglia-bambino

Paradossalmente, se volete accelerare lo sviluppo del linguaggio è più che necessario rispettare i tempi fisiologici di ogni bambino. Questo è valido per ogni ambito riguardante la crescita del bambino. L’illustre pedagogista Rousseau affermava: “bisogna perdere tempo per guadagnarne”, con questo voleva dire che è necessario rispettare i tempi di maturazione del bambino se si vogliono ottenere, al momento giusto, risultati sicuri che non richiedano ulteriori interventi educativi.

Detto questo è chiaramente utile conoscere le normali tappe di sviluppo per avere dei termini di paragone, è utile informarsi per seguire in maniera attenta le conquiste dei nostri bambini, ma è necessario anche sapere che esiste una variabilità di maturazione così ampia, tra i bambini, che non è assolutamente consigliabile prendere come termine di paragone altri bambini, anche della stessa età.

Comunicare faccia a faccia con il bambino per stimolare il linguaggio

Per intenderci, il fatto che il figlio della vostra amica a 2 anni sappia tutte le capitali del mondo a memoria non vuol dire nulla, ed è certamente innaturale! Una cosa utile e sicuramente saggia è quella di rivolgersi, nel dubbio, ad un esperto (un logopedista o un pediatra) che possano tranquillizzarvi ed eventualmente indirizzarvi verso il comportamento più adeguato dandovi dei consigli, anche solo quello di imparare ad aspettare.

Ci sono molte attività che potete fare per stimolare il linguaggio in maniera serena e spensierata, ma la cosa importante è non fissarsi delle aspettative esagerate, ma lasciare che i vostri piccoli sperimentino i suoni della lingua dando semplicemente loro i mezzi per farlo in maniera corretta.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0