gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

La prima parola: mamma o papà?

Mamma o papà: qual è la prima parola che viene pronunciata dalla maggior parte dei bambini?

La prima parola

Qualche anno fa uno studio canadese scoprì per quale ragione nella maggior parte dei casi la prima parola pronunciata dal bambino è "mamma".

Secondo questi scienziati il cervello del bebè riesce a ricordare e memorizzare più facilmente parole composte da sillabe che si ripetono. Per questo tutti i bambini intorno ai 4 mesi cominciano a fare i loro classici "ghe-ghe" oppure "ah-oh".

gpt native-middle-foglia-bambino

Il bambino dirà prima mamma o papà?

Il periodo della lallazione, cioè la fase in cui cominciano a ripetere le sillabe come "ma-ma", "pa-pa", "la-la", ha inizio intorno ai sei mesi e da lì ha inizio la sfida per i genitori.

Una sfida che non vede esenti nemmeno i Vip. Nei giorni scorsi negli Stati Uniti la stilista Rachel Zoe ha dichiarato in un'intervista che era entusiasta perchè suo figlio di un anno aveva pronunciato mamma per la prima volta.

dicono sempre Dada (in inglese Dad è papà ndr) e la cosa non mi piace. E' come se ci punissero per qualcosa: ma come noi li portiamo dentro, li spingiamo fuori, li cresciamo e loro dicono Dada?

Prime parole, quando, come e perchè

La studiosa Judit Gervain, autrice della ricerca canadese di cui parlavamo all'inizio,  sottolinea che entrambe le parole - mamma e papà - sono facili e possono essere nella stessa misura le prime parole del bebè. Questo perchè sono, appunto, composte da sillabe che si ripetono e questa ripetizione nella fase della lallazione le rende parole semplici da pronunciare.

Probabilmente non è un caso che le prime parole dei bambini in molte lingue in tutto il mondo abbiano sillabe che si ripetono

ha spiegato l'esperta

Ma è più facile dire mamma o papà?

Gli esperti non sono concordi sul fornire una risposta a questa domanda. Secondo il linguista russo Roman Jakobson il suono della "m" di mamma sarebbe più facile da pronunciare per i bambini perchè tendono a farlo quando le loro bocche sono impegnate nella suzione, dal biberon o dal seno.

Invece secondo lo studioso Breyne Moskowitz i suoni nasali, come appunto la "m", sarebbero più difficili da pronunciare. E tra i 4 e 6 mesi, momento in cui i bambini cominciano a balbettare per testare le proprie abilità di articolazione del linguaggio, il suono della D di Dad  risulterebbe più facile perchè non costringe a dover cacciare aria dal naso.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0