gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Percentili del neonato: nuove linee guida internazionali

Uno studio pubblicato su The Lancet propone nuovi parametri di valutazione per la crescita dei neonati

Percentili nel neonato

Cosa sono le curve di crescita e come valutare la crescita del neonato? Le tabelle dei percentili sono strumenti utili per il pediatra per valutare le misure del bebè alla nascita e seguirne la crescita durante i primi mesi di vita.

Come si leggono i percentili? Alla nascita vengono misurati peso, lunghezza e circonferenza cranica e questi dati vengono inseriti all'interno di una fascia di valori compresi tra 3° e 97° percentile (i valori considerati nella norma).

Se un neonato viene classificato come 97°  percentile, ad esempio, vuol dire che solo il 3% dei neonati è più grande e lungo di lui (stesso discorso per le percentuali più basse).

Nuovi percentili per i neonati italiani

Se il percentile è al di sotto del 3° o al di sopra del 97° vuol dire che c'è un ritardo o un eccesso della crescita e la situazione necessita di indagini e approfondimenti per capire la natura di questa differenza. Queste anomalie nella crescita, infatti, possono essere indice di patologie che non vanno sottovalutate e che possono presentarsi negli anni successivi, come disfunzioni della tiroide, deficit staturale, sindrome metabolica etc...

Recentemente in Italia i pediatri hanno stilato nuove Linee Guida per la valutazione della crescita dei neonati: sono stati esaminati i dati di crescita di più di 45mila bambini a partire dalla 23esima settimana di gestazione. I dati raccolti mostrano che i maschi pesano più delle femmine: a 40 settimane i maschi primogeniti pesano in media 3467 g e le femmine primogenite mediamente 3431 g. Ugualmente in entrambi i sessi i nati non primogeniti presentano un peso maggiore di circa il 3% rispetto ai primogeniti.

gpt native-middle-foglia-bambino

Ma anche a livello internazionale c'è stato un cambiamento importante. Qualche settimana fa, infatti, sono stati pubblicati sulla rivista scientifica The Lancet i risultati di uno studio che ha preso in esame 60mila donne incinte e 20mila neonati di otto Paesi diversi (Brasile, Cina, India, Italia, Kenya, Oman, Inghilterra e Stati Uniti) con lo scopo di creare nuove tabelle di crescita internazionali.

I ricercatori hanno misurato circonferenza cranica, diametro biparietale, occipitofrontale, circonferenza addominale e lunghezza femorale nelle ecografie e peso, lunghezza e circonferenza cranica dei neonati.

Calcola i percentili di crescita

Il risultato: nuove tabelle di crescita che hanno una validità internazionale e consentono non solo di migliorare la diagnosi di eventuali anomalie o patologie, ma anche di ridurre il rischio di errori di valutazione che possono essere sempre più frequenti in Paesi sempre più multietnici.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0