gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Papà: fondamentale nella crescita del bambino

Un figlio senza padre? Assolutamente no! Almeno questo è quello che pensano i ricercatori del McGill University Health Centre di Montreal che avrebbero scoperto grosse differenze nel cervello ma anche nella personalità negli individui cresciuti senza padre

papa-e-figliUn figlio senza padre? Assolutamente no! Almeno questo è quello che pensano i ricercatori del McGill University Health Centre di Montreal (Canada) che avrebbero scoperto addirittura delle grosse differenze nel cervello ma anche nella socialità e nella personalità negli individui cresciuti senza padre.

Gabriella Gobbi, ricercatrice della McGill University dice: "Abbiamo utilizzato per i nostri esperimenti il topo della California. Questa specie, come l'uomo, è monogama e le coppie tendono ad allevare i figli assieme. Abbiamo separato  i giovani topi dai loro padri e misurato i cambiamenti della corteccia prefrontale nei giovani topi, assieme alla loro risposta all'ormone ossitocina". Questo ormone è rilasciato durante le interazioni sociali, regolate anche dalla corteccia prefrontale. "I giovani topi senza padre avevano una risposta minore all'ossitocina così come un cambiamento nell'attività della corteccia prefrontale. Erano meno interessati verso gli altri topi, e si ignoravano tra di loro se messi nella stessa gabbia. Non sappiamo ancora se questi risultati sono applicabili all'essere umano, e se il contatto tra padre e figlio abbia a che fare con la chimica anche nell'uomo”

Precedenti studi avevano evidenziato come le ragazze con un padre presente raggiungessero prima la pubertà mentre se sono cresciute senza il padre avevano maggiori probabilità di una gravidanza da giovani. A questo proposito, Ruth Feldman autrice di uno studio israeliano dice “Il padre e la madre contribuiscono alla crescita del figlio in modo molto diverso. I padri sembrano essere 'biologicamente programmati per aiutare ad allevare correttamente i propri figli”.

mamma-e-figlio_2Fin qui dati, numeri, ricerche. Bisogna però fare i conti con la realtà e magari anche con la vita quotidiana. Quante sono le coppie che si separano proprio dopo la nascita dei figli? Tante, troppe. Molte avranno avuto dei problemi e forse pensavano che un figlio li avrebbe aiutati non pensando invece al dolore e al male che ne sarebbe scaturito.

E le ragazze madri? Rappresentano un numero abbastanza elevato e conoscendone qualcuna posso dire che sono delle persone che si fanno letteralmente in quattro per fare sia da madre che padre.
Probabilmente si tratta dell’ennesima ricerca sì da leggere, ma senza pensare troppo.
Purtroppo sono pochissime le famiglie modello e magari quella in cui manca un genitore è proprio quella in cui c’è più serenità. Una famiglia unita? Un bel sogno che in qualche caso è anche realtà

Martina Braganti
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0