gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Non ci sono più le punizioni di una volta...

Un tempo si andava a letto senza cena o si rimaneva in casa mentre gli amici uscivano in motorino: le punizioni che i nostri genitori hanno usato con noi sono servite? Anche noi tra qualche anno faremo dunque uso delle stesse “minacce” con i nostri figli?

Un tempo si andava a letto senza cena o si rimaneva in casa mentre gli amici uscivano in motorino: le punizioni che i nostri genitori hanno usato per una parola di troppo o per una pagella non proprio perfetta sono servite a farci crescere e prendere coscienza dei nostri errori. Anche noi tra qualche anno faremo dunque uso delle stesse “minacce” con i nostri figli?

Forse no! Ma non per una minore severità o perché non se lo meritino: semplicemente perché ad oggi le punizioni considerate più efficaci sono quelle che limitano l'utilizzo di televisore, pc e telefonini, ossia i mezzi principe della comunicazione tra gli adolescenti moderni. Non poter chattare con gli amici, incontrarsi su Facebook, vedere il loro telefilm preferito o semplicemente comunicare via sms o con una telefonata: conoscete un ragazzo tra i 12 e i 20 anni che vivrebbe serenamente questa situazione? Beh, io ne conosco anche di mooolto più grandi che non potrebbero resistere a lungo!!!

bambina_scocciataaForse i nostri figli non hanno ancora l'età da dipendenza tecnologica (almeno non ai livelli sopra descritti) però possiamo cominciare a pensare al futuro... E comunque avete mai provato a spegnere la televisione mentre vedono un cartone? Cosa ne pensate di questo cambiamento nel modo di punire i nostri ragazzi? Funzionano o avete altri metodi che ritenete migliori rispetto alla privazione dal loro passatempo preferito?

Francesca


Gli altri articoli redatti da Dimmimamma

Powered by Dimmimamma

logo-dimmimamma
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0