gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Nomi portafortuna per bambini e bambine

/pictures/2017/10/09/nomi-portafortuna-per-bambini-e-bambine-1007208828[971]x[405]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-bambino

C'è chi preferisce i nomi tradizionali, chi invece vorrebbe qualcosa di più originale o esotico. Ecco una lista di nomi portafortuna per bambini e bambine

Nomi portafortuna per bambini

Chi sta aspettando un cucciolo si trova prima o poi a doversi confrontare sulla scelta del nome del bebé: c'è chi preferisce i nomi tradizionali, chi invece vorrebbe qualcosa di più originale o esotico. Ecco una lista di nomi portafortuna per bambini perché in molti casi quando si deve fare questa scelta si preferisce optare per un nome che abbia un certo significato, che sia di buon auspicio e che sia un amuleto per la vita per un futuro roseo e positivo.

gpt native-middle-foglia-bambino

Nomi portafortuna per bambine

Innanzitutto se vogliamo dare alla nostra bambina un nome beneaugurante possiamo sceglierne uno che abbia un significato assolutamente chiaro e trasparente. Si tratta di nomi che non hanno bisogno di molte spiegazioni semantiche perché il significato è piuttosto evidente:

  • Serena: deriva dal altino Serenum che con il tempo ha assunto il significato attuale “limpido, privo di preoccupazioni”. L'onomastico si festeggia il 16 agosto, in onore di santa Serena di Roma, moglie di Diocleziano e martire
  • Gioia: è un nome chiaramente fortunato. Deriva dal latino "gaudia", plurale di gaudium, che significa "gioia", ma può voler dire anche "piena di grazia e di bontà"
  • Allegra: il significato di questo nome è molto chiaro e vuol dire “felice, allegra, vivace”.
  • Letizia: è decisamente un nome augurale che deriva dal latino Laetitia, letteralmente "gioia", "felicità", "allegria". Ha significato analogo al nome Gioia. Festeggia l'onomastico il 13 marzo o il 21 ottobre in onore di santa Letizia
  • Ilaria: il nome deriva direttamente dal termine latino Hilarius, derivato del verbo hilaris che vuol dire "allegro". La maggior parte delle persone che si chiamano Ilaria festeggiano il 31 dicembre in onore di santa Ilaria, martire a Roma.

Ecco poi altre proposte per nomi femminili portafortuna un po' diversi dal solito:

  • Ada: perfetto per chi preferisce i nomi più classici. Dall’ebraico Adah = “adornata” oppure dal tedesco Adal = “di nobile stirpe”. Chi sceglie questo nome per sua figlia, desidera per lei un futuro di successo. Inoltre le augura di distinguersi per la sua eleganza e nobiltà. L'onomastico si festeggia il 4 dicembre in onore di Santa Ada, nipote di sant'Engelberto e badessa di Soissons.
  • Sempre tra i tradizionali, c'è Milena, nome di origine slava che significa "di buon animo". Milena è intelligente, elegante, garbata, e capace al punto da riuscire in ogni campo professionale.
  • Tra quelli più esotici c'è invece Asha, nome di origine indiana, che significa "speranza" e "desiderio".
  • Tra i nomi più curiosi c'è Evangelina. Questo nome è molto femminile ed ha un significato affascinante. E' un nome di origine greca che significa "portatrice di buone notizie"

Nomi portafortuna per bambini

Anche per quanto riguarda i nomi maschili esistono alcune possibilità di sceglierne uno che abbia un immediato significato positivo e che esprima la nostra volontà di augurare al nostro bambino di essere felice e stare sempre bene:

  • Felice: il nome deriva dal cognomen romano Felix che significava sia "fortunato", "che ha successo", e per estensione "felice", "contento". L'onomastico può essere festeggiato in diverse date, come il14 gennaio, in onore di san Felice di Nola, sacerdote e martire sotto Diocleziano o il 1º marzo, per san Felice III, papa.
  • Fortunato: ha un significato molto chiaro perché deriva dal nome latino Fortunatus, "fortunato", "favorito dalla sorte", "benedetto", "felice". Può festeggiare l'onomastico in numerose date come il 4 maggio, in onore di san Fortunato, martire a Venosa, oppure il 14 maggio, per san Fortunato, martire insieme a san Felice ad Aquileia.
  • Fausto: il nome riprende il cognomen e praenomen romano Faustus, basato sul termine latino faustus, che significa "favorevole", "benevolo", "fausto", "felice", "fortunato”. Può festeggiare l'onomastico in diverse occasioni, tra le quali il 7 agosto, per san Fausto, martire a Milano, l'8 settembre, per san Fausto, martire con i santi Divo e Ammonio ad Alessandria d'Egitto sotto Diocleziano, il 28 settembre, in onore di san Fausto, vescovo di Riez
Scegliere il nome in 7 passi
  • Lucio: deriva dal praenomen latino Lucius, basato su termine lux, lucis, quindi "luce", e significa "luminoso", "splendente”. Festeggia l'onomastico in diverse date tra le quali il 18 gennaio, per san Lucio, vescovo e martire con Paolo e Successo sotto Decio, il 5 marzo, per san Lucio I, Papa.
  • Vittorio: deriva dal nomen romano Victor, basato sull'omonimo termine che vuol dire "vincitore", "conquistatore", "vittorioso". Può festeggiare l'onomastico il 21 maggio, in onore di san Vittorio, martire con altri compagni a Cesarea in Cappadocia, ma anche in altre date tra cui il 31 gennaio, per san Vittore, martire con altri compagni a Corinto e il 2 aprile, per san Vittore, vescovo di Capua.
  • Vincenzo: deriva dal nome latino Vincentius, tratto dall'aggettivo vincens (participio presente del verbo latino vincere), significa "che vince", "che conquista", "vincente. Festeggia l'onomastico in molte date tra cui il 22 gennaio, in onore di san Vincenzo di Saragozza, diacono e martire.
  • Emanuele: significa "Dio con te" e si festeggia il 26 marzo in memoria di sant'Emanuele martire con san Teodosio e Quadrato in Anatolia
  • Libero: l'etimologia rimanda al termine latino liber, che vuol dire "libero".

Nomi che significano vita

  • Gaia: nella mitologia greca classica, Gaia o Gea è la dea madre di tutti gli dei, la madre Terra che dona la vita. In italiana Gaia è associato al maschile Gaio che vuol dire “felice”. L'onomastico si festeggia il 10 marzo in onore di San Gaio.
  • Zoe: deriva dall'omonima parola greca che significa vita. L'onomastico si festeggia il 2 maggio in onore di Santa Zoe, giovane schiava che fu martirizzata nel 127 insieme al marito e ai due figli
  • Eva: deriva dal nome ebraico Chawwah, Hauuâh, Hawwah e significa "essere vivente", "colei che dà vita" o semplicemente "vita”. Festeggia l'onomastico il L'onomastico può essere festeggiato il 6 settembre, in ricordo di santa Eva, vergine e martire a Dreux.
  • Aisha: deriva dal nome arabo ʿĀʾisha, che vuol dire "viva", "vivente"
  • Viviana: deriva dal latino Vivianus e indica una persona che "ha vita, vivente". Festeggia l'onomastico il 2 dicembre in onore di santa Viviana martire.
  • Vito: deriva dal nome latino Vitus, basato sul termine vita. Stesso significato per il nome Vitale. L'onomastico si può festeggiare il 15 giugno, per san Vito, fanciullo martire in Lucania con Modesto e Crescenzia, oppure il 2 settembre, per san Vito o Guido, abate di Pontida.
Il nome perfetto non esiste

Nomi che significano miracolo

Se abbiamo atteso così tanto 'arrivo di questo bebè o se in qualche modo sentiamo di aver ricevuto una grazia per questa gravidanza possiamo scegliere un nome che abbia un significato molto forte, legato proprio all'idea del dono o del miracolo.

  • Matteo: il significato è ben noto e vuol dire “Dono di Dio”. L'onomastico si festeggia il 21 settembre in ricordo di san Matteo, apostolo ed evangelista
  • Dorotea o Teodora: entrambi significano "dono di Dio", dalle parole greche “doron” e “theos”. 
  • Donatella: il nome, così come le varianti maschili Donatello e Donato, deriva dal nome latino Donatus, col significato letterale di "donato", in senso più ampio “donato da Dio”. Donatello e Donato festeggiano l'onomastico il 7 agosto in ricordo di San Donato vescovo di Arezzo, martire, mentre Donata e Donatella festeggiano il 31 dicembre, in onore di Santa Donata che fu martirizzata a Roma con altre cinque compagne
  • Dora: il nome deriva dalla parola greca doron che significa "dono, regalo”. Festeggia l'onomastico il 1 aprile in onore di Santa Dora vergine e martire
  • Enam: è un nome femminile di origine africana che significa "figlia attesa come dono divino".
  • Giovanna: deriva dall'ebraico Yehohanan, composto da Yoh o Yah e vuol dire letteralmente "Dio ha avuto misericordia" o anche "dono del Signore". Stesso significato per Giovanni. L'onomastico si festeggia il 28 aprile, in onore di Gianna Beretta Molla o il 30 maggio, in ricordo di Giovanna d'Arco. Giovanni festeggia il 24 giugno o il 27 dicembre).
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0