gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Il menu della dietista per bambini di 3-6 anni

/pictures/20160503/il-menu-della-dietista-per-bambini-di-3-6-anni-1876420793[5170]x[2154]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Menu settimanale per bambini da 3 a 6 anni consigliato dalla dietista. L'alimentazione in età prescolare, per la stagione estiva, secondo le indicazioni nutrizionali della Società Italiana di Nutrizione Umana

Menu settimanale per bambini da 3 a 6 anni

L’età prescolare è un periodo molto delicato in tema di alimentazione, il bambino inizia a sviluppare dei gusti più selettivi ed un apporto di nutrienti adeguato è indispensabile alla loro corretta crescita. Qui di seguito vi propongo un’ idea di menù settimanale per la stagione estiva che possa conciliare entrambe le cose, seguendo le indicazioni nutrizionali della Società Italiana di Nutrizione Umana.

Lunedì pranzo

  • Pipe con pomodoro e piselli
  • ravanelli
  • 1 pesca

Lunedì cena

  • Minestrina in brodo vegetale
  • petto di tacchino (mezza porzione)
  • insalata verde
  • pane
  • fragole

Martedì pranzo

  • Risotto allo zafferano
  • finocchi crudi
  • mela

Martedì cena

  • Sogliola lessata
  • patate e fagiolini lessati
  • ciliegie
La giornata alimentare del bambino

Mercoledì a pranzo

  • Pasta con pomodoro e basilico
  • carote crude
  • susine

Mercoledì a cena

  • Frittata al forno
  • spinaci
  • pane
  • frutti di bosco misti

Giovedì a pranzo

  • Gnocchetti di patate al pesto di rucola e mandorle
  • pomodorini
  • albicocca

Giovedì a cena

  • Medaglione di legumi al forno con zucchine
  • pane
  • fragole

Venerdì a pranzo

  • Spaghetti con le vongole
  • insalata mista
  • pesca

Venerdì a cena

  • Filetto di platessa
  • bietole
  • pane
  • susine

Sabato a pranzo

  • Strozzapreti con sughetto di funghi
  • cetrioli
  • anguria

Sabato a cena

  • Mozzarelline con pomodorini ciliegini
  • pane
  • frutti di bosco misti

Domenica a pranzo

  • Tagliatelle al ragù di carne magra
  • carote in pinzimonio
  • ciliegie

Domenica a cena

  • Coniglio al forno con patate arrosto
  • insalata mista
  • albicocche

Quantità

Le quantità varieranno a seconda del fabbisogno di ciascun bambino, generalmente la porzione di pasta in questa età è di 60g; se si tratta di pastina in brodo o in passato di verdure la dose scende a 25-30g. Un secondo piatto proteico deve essere presente solo la sera, in una quantità che si aggira sui 60-70g se è carne, 100-120g se è pesce, 60g di formaggio fresco o un uovo.

La quantità di proteine ideale per le esigenze di un bambino è talmente bassa che è difficile da rispettare anche con un regime dietetico vegano, perciò è molto importante non esagerare, soprattutto se il bambino effettua un pranzo completo di secondo alla mensa della scuola. Favorite invece il consumo di pesce e di legumi, come condimento della pasta o sotto forma di medaglioni o polpettine, sono una buona fonte di proteine a bassissimo contenuto di grassi.

Frutta e verdura

Frutta e verdura devono essere sempre presenti, cercando di variarne il tipo e il colore e facendo sperimentare pian piano gusti diversi al vostro bambino. Se il bambino gradisce solo una varietà ristretta di vegetali assicuratevi di farglieli trovare sempre in tavola, meglio essere monotoni che non mangiarne! Quando avete del tempo a disposizione, lasciate che vostro figlio vi aiuti a cucinare, conoscere nuovi alimenti e manipolarli può invogliarlo a provarli.

Calorie

Secondo questi dati l’apporto energetico dei bambini in questa fascia di età varia dalle 1280 alle 1640 Kcal, con una quota di proteine di soli 19 grammi (quota infinitamente bassa, impossibile non superarla nemmeno con un’alimentazione vegana). Per questo motivo è bene non eccedere con i secondi piatti, soprattutto se il bambino pranza nella mensa della scuola, dove generalmente offrono un pasto completo.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0