gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Maturità 2013: "la prima prova" dei figli e dei genitori

Il conto alla rovescia è terminato. Oggi è iniziata la maturità 2013 con la prima prova, quella di italiano. Ad essere sotto esame in questi giorni sono gli studenti, ma anche i genitori

Il conto alla rovescia è terminato. Oggi è iniziata la maturità 2013 con la prima prova, quella di italiano. Come hanno passato la notte prima degli esami i vostri figli?


LEGGI ANCHE: Maturità 2013, tutte le risorse per l'esame


Molti l'avranno passata su internet, probabilmente su Studenti.it, il sito più visitato da chi sta affrontando la maturità, alla ricerca  delle informazioni last minute su cosa sarebbe uscito. E come spesso accade in queste situazioni, noi genitori abbiamo cercato di convincerlo ad andare a dormire presto per svegliarsi riposato e in forma, così da affrontare meglio lo stress della prima prova. Ma se tornate indietro nel tempo forse ricorderete che anche voi avete fatto la stessa cosa, anche se non avevate a disposizione gli stessi mezzi tecnologici. La notte prima degli esami è "unica" per tutti; non ci sono regole e non ci sono buoni propositi che tengano.


LEGGI ANCHE: Le guide utili sulla maturità 2013


Ma ad essere sotto esame in questi giorni non sono solo gli studenti, ma anche i genitori. A sostenere la prima prova maturità 2013 sono i nostri figli che oggi hanno affrontato il tema, cercando di controllare l'ansia, il panico e quella sgradevole sensazione di sentirsi inadeguati a svolgere qualsiasi traccia tra quelle proposte. Ma siamo anche noi genitori a metterci la prova in occasioni come queste, alla ricerca dell'equilibrio tra il desiderio di proteggerli e quello di lasciarli sbagliare, e vivere questa tappa importante in autonomia.

maturita-2013-prima-prova-figli-genitori



In quale categoria vi riconoscete di più? Nei grandi assenti? Quelli che si sono auto imposti di non fare domande e di controllare? Avete cercato di sdrammatizzare le paure dei vostri figli facendo battute e prendendoli in giro? O vi sentite le mamme chiocce, iper protettive, apprensive, continuamente dietro ai vostri figli, cercando di aiutarli, e che cedete a tutte le sue richieste per farlo contento e vederlo sorridere?

GUARDA IL VIDEO: Maturità 2013, il video degli studenti: "In ansia per la prima prova"
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0