gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Massaggi ai bambini: 5 consigli per farli perfetti

Il massaggio neonatale è un'occasione preziosa per mamma e bebè. Ma come fare affinchè sia perfetto?

Fare il massaggio al neonato è un'occasione preziosa per stabilire un legame unico e speciale tra mamma e bebè. Per regalarsi un momento di straordinaria intimità e affetto.
Inoltre il massaggio neonatale (LEGGI) può avere effetti miracolosi come curare le colichette e favorire il sonno.

Ma come fare affinchè sia perfetto e rappresenti un momento di benessere per entrambi?
Ecco cinque regole d'oro.


LEGGI ANCHE: LE ORIGINI DEL BABY MASSAGE, DOLCI COCCOLE PER I NEONATI


1) Rispettare i tempi giusti. E' importante non stimolare troppo il bambino. Il massaggio è pensato per favorire il rilassamento, rendere il bebè consapevole del suo corpo e quindi è uno stimolo piuttosto impegnativo, che richiede energia anche per il piccolo. Quindi va bene il massaggio una volta al giorno, ma anche 3 volte alla settimana. Senza dargli una scadenza fissa. E anche per impedire che diventi un'abitudine senza la quale il bambino non si addormenta.

2) Scegliere il momento giusto. Un massaggio può sortire l'effetto opposto a quello desiderato se arriva nel momento sbagliato. Quindi no al massaggio se il bambino ha la febbre, e nemmeno dopo i pasti. Meglio praticare il massaggio subito dopo il bagnetto. Il piccolo è rilassato, ricettivo e gode del calore della stanza.


LEGGI ANCHE: IL MASSAGGIO BIOENERGETICO SUI NEONATI


3) Scegliere la giusta durata. Non esagerare! Il massaggio non deve durare più di dieci minuti. Ma bisogna sempre tener presente la reazione del bambino al massaggio, se ci si accorge che gli piace si può continuare, se invece sembra stanco o stressato meglio interrompere. Non è un obbligo, ma deve essere un momento di puro piacere.

gpt native-middle-foglia-bambino


4) Concentrarsi sulle zone giuste. Si può massaggiare tutto il corpo del bambino, ma attenzione alle fontanelle (LEGGI) che non vanno toccate. Anche sull'ombelico è meglio non soffermarsi troppo.

5) La giusta intensità. Se la pelle del bambino diventa rossa in alcuni punti meglio smettere, potrebbe essere che si è praticato un massaggio troppo vigoroso e la pelle si è arrossata (LEGGI). E attenzione ad usare oli essenziali del tutto sicuri (da evitare se il bebè può essere allergico) o prodotti per i neonati di comprovata sicurezza.
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0