gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Sviluppare il potenziale del linguaggio nei bambini 0-3: quando inizia la competenza matematica?

Oggi diamo i numeri: l'educazione protomatematica con i più piccoli

a cura di Parlare con i bambini

La creatività è intelligenza che si diverte
.
(Albert Einstein)

Prima di addormentarsi, nelle ultime sere, nostra figlia, arrivata quasi ai 27 mesi, contratta qualcosa: un altro libro da leggere, un altro cartone da vedere, un altro giocattolo da portare nel letto...

Capita spesso che le diciamo “Va bene, ma una volta sola!” E lei ci risponde,  dimostrando che i numeri non solo le piacciono un sacco ma le sono già tanto tanto utili: “No!! Due volte!! Tre volte!!”

 LEGGI ANCHE: I libri da ridere per i bambini

Quando inizia la competenza 'matematica' nelle bambine e nei bambini? Come possiamo aiutarli, e quando possiamo iniziare? Quali libri possono venirci in soccorso?

Sappiamo che i primi tre anni di vita sono un periodo in cui i bambini mostrano una sviluppo sorprendente in molte competenze: alla nascita, il cervello dei neonato pesa circa il 25% di quello adulto, ma all'età di tre anni si saranno sviluppate non solo un numero incredibile di cellule, ma anche di connessioni, o sinapsi. In questa fase, l'interazione con l'ambiente e con gli altri è fondamentale per creare un ottimo punto di partenza per uno sviluppo sano, equilibrato e  ricco di potenzialità per l'apprendimento. L'apprendimento precoce delle abilità matematiche può rientrare tra gli stimoli che possiamo dare ai bambini e alle bambine in età prescolare, preparandoli così anche ai compiti più complessi che affronteranno alla scuola primaria.

Non dobbiamo però pensare a calcoli e calcolatrici: le attività di potenziamento sono semplici strategie che devono entrare a far parte della vita quotidiana dei bambini, soprattutto come giochi.

Condividere con un'amica i cubi, i pupazzi o le macchinine è un modo intuitivo per imparare l'addizione e la sottrazione, così come contare mentre si fanno le scale. Altre attività molto semplici che possono essere utili e formative includono:

 •       L'analisi delle misure e delle forme, confrontando oggetti e quantità

•       L'abilità di contare (in modo crescente e decrescente)

•       Il riconscimento dei numerali (Chi è arrivato primo? E secondo?)

•       Riconoscere le quantità minori o maggiori

•       Comprendere le corrispondenze (formare gruppi di oggetti con caratteristiche simili)

 
LEGGI ANCHE : I primi libri sulle emozioni per i bambini


Di seguito qualche link utile per approfondire l'argomento!

 Nati per contare. Educazione protomatematica al nido

Sono piccolo ma conto: libri matematici per piccolissimi

Quelli che contano

Perchè diamo i numeri

Errori di pronuncia (anche nel dire i numeri)

Errori di pronuncia dei bambini 0-4 anni

Cosa ci dicono gli errori dei bambini
 

 
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0