gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

I benefici delle attività manuali e dell'economia domestica a scuola

/pictures/20161207/i-benefici-delle-attivita-manuali-e-dell-economia-domestica-a-scuola-1984856675[1388]x[578]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

La pedagogista Arianna Montagni ci spiega quali sono i benefici delle attività manuali per i bambini. Perché insegnare l'economia domestica e attività come filare, cucire e lavorare a maglia migliora il benessere fisico e psicologico

Benefici delle attività manuali per i bambini

Molti genitori sono attivamente interessati alla scuola. Oggi sappiamo che fornisce i primi apprendimenti, l’alfabetizzazione ma coopera anche nell’educazione e nella costruzione della personalità. Gli orientamenti del MIUR ricordano, “La scuola primaria promuove, nel rispetto delle diversità individuali, lo sviluppo della personalità …”. Per rispettare questa indicazione le maestre non dovrebbero occuparsi in modo esclusivo della dimensione del sapere. A soccorrere la scuola oggi può contribuire un “antico” sapere l’Economia domestica inteso come ritorno di attività manuali come filare, cucire, tessere, cucinare, fare a maglia. L’importanza del fare, realizzare, creare non è una novità, “in ogni uomo e donna nasce l’istinto di costruire e di fare” affermava Platone, e Aristotele disse “noi esistiamo in virtù di un’attività, e chi ha fatto l’opera in certo qual modo esiste in virtù della sua attività: ama la sua opera perché ama la sua esistenza”.

Creatività nei bambini: lasciateli liberi di giocare

Reintrodurre una “didattica ludica” nelle scuole primarie del primo ciclo non è ne malinconia per il passato ne tantomeno un recuperare lo status femminile di casalinga. È recuperare un sapere che usa una conoscenza manipolativa, pratica, senso-motoria e non esclusivamente simbolica. Secondo i presupposti della terapia occupazionale l’attività manuale porta un miglioramento della salute e un accrescere dell’Essere mediante il fare. Possiede un valore terapeutico ed incide su diversi aspetti del benessere personale sia dei bambini che degli adulti.

Vediamo quali benefici si ottengono nell’introdurre il fare manuale nella scuola:

  • Fare contribuisce a scoprire “Chi sono io”: costruendo un oggetto, un qualcosa, i fanciulli imparano a capire come si compone l’oggetto, ma principalmente sperimentano il loro impegno, la loro costanza, la loro determinazione, la loro attenzione e concentrazione, la motivazione nel raggiungere un risultato che dia soddisfazione, capiscono se stessi e i meccanismi che sostengono gli apprendimenti proteggendo l’autostima, la dignità e la salute psicologica;
  • Migliora l’autostima: un aspetto importante è il richiamo al senso di autoefficacia dei fanciulli che si avvicinano a questi lavori manuali. Nella scuola primaria primo ciclo, ancora si sperimenta la personale capacità di raggiungere obiettivi e risultati. Iniziare con queste attività è un modo per sperimentare il successo, raggiungere un adeguato grado di autovalutazione di sé, raggiungere e realizzare un obiettivo, permettere di sentirsi gratificati in grado di raggiungere un risultato;
  • Stimolazione del sentimento del benessere personale: Sappiamo quanto i fanciulli siano felici, esaltati dalle proprie creazioni, dal raggiungimento del risultato finito. Il bambino deve essere fonte attiva del suo costruirsi dentro e fuori. Una didattica ludica ed interessante genera un clima che accoglie e crea armonia con maestre e compagni. Il voto numerico perde d'importanza nelle attività manuali. Il rinforzo dei maestri e la gioia che nasce dall'approvazione dei compagni che osservano, aiutano, si confrontano nel processo di creazione permette di percepire benessere e contentezza;
  • Interrompe il contino e logorante pensiero dei voti e della valutazione delle performances fonte di ansia: queste attività sono un modo alternativo di liberarsi dallo stress, far lavorare le mani dando riposo alla mente è un efficace antistress.
  • Molte testimonianze affermano che lo stato emotivo dei bambini con difficoltà migliora quando questi sono obbligati a concentrarsi su un’attività manuale specifica come il lavoro a maglia.
  • Rilascia endorfine: il flusso dei pensieri si interrompe è possibile godere del silenzio interiore osservando ciò che stanno facendo. Fare qualcosa di benefico per la mente permettendo il rilassamento, rilascia endorfine: sostanze chimiche prodotte dal sistema nervoso centrale che creano uno stato di euforia più o meno intenso a seconda della quantità rilasciata. Diminuendo la tensione muscolare data dalla quotidianità si procura una sensazione di energia.
  • Favorisce l’industriosità: nello sviluppo del bambino di qualunque età il creare è fondamentale, è la porta verso la conoscenza, verso la vita. Con lo sferruzzare a maglia, il cucire e altre attività “antiche” si permette al bambino di sentirsi capace di eseguire, risolvere, progettare forte della sua industriosità, capacità. Attività che permettono di stimolare la operosità, il fare, l’inventiva, la creatività, l’estro consentono di accrescere la capacità di deduzione e intuizione, ponendo le basi per un pensiero agile e mobile che protegge i fanciulli da un pensiero incline alla negatività e alla fissità delle esperienze personali;
  • Favorisce l’integrazione tra emisfero destro e sinistro: insegna a pensare valutare e attuare, a seguire una logica una cronologia delle azioni e a seguire un ragionamento, caratteristiche dell’emisfero sinistro; il destro produce le idee, la parte creativa e artistica, il colore, dà la visione d’insieme, porta a ricompone l’oggetto a vederlo finito. Si sviluppano quindi in maniera equilibrata entrambi gli emisferi del cervello. Ricordo che il lavoro a maglia è da tempo usato nelle scuole ispirate al metodo Steiner poiché esso ha un alto valore pedagogico e formativo. Accrescere l’attenzione: una problematica che si incontra a scuola è la disattenzione dei ragazzi.
  • Due importanti benefici che otteniamo nell’introdurre l’economia domestica è l’allenamento e l’esercizio, quindi incremento, delle capacità attentive e dell’autoregolazione. Pazienza e determinazione permettono di raggiungere il risultato di indossare una sciarpa realizzata con le nostre mani. Suddette attività permettono di allenarsi, misurare la nostra stanchezza e autoregolare la nostra attenzione selettiva e sostenuta. 
  • Si esercita la coordinazione occhio mano, e oculo segmentaria: il lavorare con le mani nella maglia o cucito… permette di esercitare la coordinazione occhio mano, aiutando l’inseguimento visivo, capacità importanti per la scrittura. Si esercita la percezione del ritmo: cucire, ricamare, fare la maglia o altre attività simili non sono attività semplici. Un punto a sinistra, uno a destra, ora sotto poi sopra tutto questo chiede ritmo delle mani e capacità del cervello di seguire il ritmo delle indicazioni fornite, dunque migliora la coordinazione e la destrezza mentale mantenendosi in allenamento.
  • Sperimentare la relazione sociale con gli adulti: nel momento in cui si sperimentano attività manuali si mescolano due aspettative: il fanciullo si aspetta di riuscire a realizzare; la maestra investe di attese e timori la realizzazione dell’oggetto. Sullo sfondo una tensione potenzialmente positiva che trasforma la relazione, apparentemente semplice, in un generatore di esperienze per il sé. In questa esperienza relazionale i bambini sperimentano l’altro.
  • Il fare dentro una relazione con la maestra è un “azione parlante” che comunica qualcosa al sé di sé e, al sé dell’altro. È veicolo di significati;

Dunque attività dai mille benefici dalla salute al miglioramento delle capacità cognitive attività nobili e antiche che con semplicità, e un basso investimento economico, possono aiutare i fanciulli ad adattarsi alla scuola del primo ciclo con facilità e successo.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0