gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

La relazione madre bambino, significativa per la crescita del piccolo

Il bambino, fin dalla nascita è alla ricerca istintiva di una relazione che richiami emozioni positive e sicure. In questo scambio avviene la costruzione del sè

A cura della Dott.ssa Cristina Savatteri

Il bambino, fin dalla nascita è alla ricerca istintiva di una relazione che richiami emozioni positive e sicure. Questo comportamento è innato secondo molti studiosi. John Bowlby è stato il primo a considerare questo atteggiamento alla base dei rapporti affettivi. In questo scambio avviene la costruzione del sè.



LEGGI ANCHE: Quanto è complesso il "mestiere" dell'essere mamma?




Il percorso di attaccamento procede per fasi. E’ importante che la madre abbia uno scambio emotivo con il bambino, accolga i suoi bisogni. Sono state studiate varie forme di attaccamento. In sintesi sono: attaccamento sicuro, evitante ed ansioso. Questi tipi di legame si sviluppano in vari modi nella relazione con il piccolo, ed hanno delle conseguenze nella formazione dell’identità e personalità del bambino. Gli studiosi ritengono che il rapporto con la madre sia primaria, anche se il piccolo ha scambi anche con gli zii i parenti ed altre figure che contribuiscono alla sua crescita.





Per aiutare i bambini ad una sana crescita e allo sviluppo di un vero sé, come afferma Winnicott, è importante incoraggiare, rispondere, gioire ad ogni gesto spontaneo e creativo, non bloccarlo o interferire giudicando. Si è osservato che i bambini con un attaccamento sicuro, hanno maggiori facilità d’inserimento all’asilo e scuola materna, mostrano maggiori sensibilità ai sentimenti altrui e sono accettati dagli altri bambini. Inoltre questi bambini sono aperti agli estranei, sono socievoli ed esplorano serenamente l’ambiente dove si trovano. E’ naturale chiedersi come si riesca a instaurare una "relazione sicura" tra mamma e bambino.




LEGGI ANCHE: Come crescere bambini educati e sicuri di sè





La mamma deve ri-visitare interiormente la propria modalità di crescita,
riflettere su alcuni aspetti che l’hanno caratterizzata, e sul rapporto con la propria mamma, per evitare, dove è possibile e si è raggiunta una certa consapevolezza, dei comportamenti inadeguati. Sicuramente non è solo questo l’aspetto determinante. Sono state svolte varie ricerche sulle forme di attaccamento e sul perché alcune madri riescono a dare serena fiducia. Sono tanti i fattori: è importante che la mamma sia sostenuta dal proprio compagno, dalla famiglia, dagli amici e o in generale dalla sua comunità di riferimento.


LEGGI ANCHE: Educazione: l’importanza di dire no




Pertanto la figura paterna e la relazione ludica che si instaura con il piccolo è altrettanto significativa. E' importante che il papà coinvolga il bambino offrendogli la possibilità di sperimentare nuove competenze sociali ed emotive, fondamentali per le relazioni che si creeranno in seguito con gli amici.

E’ necessario quindi instaturare un clima di collaborazione nella coppia e/o con la famiglia allargata e/o con una rete amicale

Dott.ssa Cristina Savatteri
Psicologa Psicoterapeuta
Per informazioni contattare:   cristisava@libero.it


gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0