Pianetamamma logo pianetamamma.it

strip1-bambino
1 5

I dieci bambini prodigio dell'arte contemporanea

L'Huffington Post ha selezionato i 10 bambini prodigio che fanno furore nelle arti figurative. Molti di loro non sanno neanche allacciarsi le scarpe e mentre imparavano a camminare aprivano già una galleria d'arte

adsense-foglia-300
"Tutti i bambini sono degli artisti nati; il difficile sta nel fatto di restarlo da grandi". Questa citazione di Picasso esprime bene l'idea che da piccoli si ha una predisposizione particolare e una maggiore facilità e inclinazione verso alcune attività, tra cui il disegno e la pittura. L'Huffington Post (LEGGI) ha selezionato i 10 bambini prodigio che fanno furore nelle arti figurative. Molti di loro non sanno neanche allacciarsi le scarpe e mentre imparavano a camminare aprivano già una galleria d'arte.



LEGGI ANCHE: Perché è importante essere creativi?




Nel 2008, a soli due anni, Cameron Sky Villa era già alla seconda mostra personale: i genitori, anche loro artisti, insistono nel dire che il loro è un bambino normale, che ama disegnare e giocare come tutti gli altri. Intanto i suoi quadri vengono venduti a una media di 500 dollari a pezzo.

Hamzah Marbella nel 2001, a 8 anni, con una cinquantina di premi alle spalle, diventava membro dell’Associazione degli Artisti filippina. Alcuni dei suoi lavori sono appesi alle pareti del quartier generale delle Nazioni Unite a New York.

Wang Yani è un’artista cinese che come tutti i bambini ha cominciato la propria carriera nel disegno (LEGGI) a due anni. Però i suoi lavori sono esposti nelle gallerie di tutto il mondo: scimmie, babbuini e gatti vanno per la maggiore.



LEGGI ANCHE: Il linguaggio dei bambini: il disegno



Akiane Kramarik è un altro baby prodigio (LEGGI): ha iniziato a disegnare a quattro anni, a dipingere a sei, a scrivere poesie a sette e fare delle apparizioni al talk show Oprah a 10. Le sue tele sono legate alla religione e hanno un forte potere di conversione, visto che i genitori atei hanno abbracciato il cristianesimo quando hanno visto i lavori della figlia.

Josh Tiessen è stato protagonista di una mostra a soli 11 anni, e a 17 anni possiede già una propria galleria d’arte, la “Josh Tiessen Studio Gallery”.

Tra gli artisti legati al filone astratto c'è Mara Olmstead che all’età di 4 anni è riuscita ad attirare l'attenzione internazionale su di lei, quando 25 delle sue tele astratte sono state vendute per 40.000 dollari e paragonate ai lavori di Kandinsky e Pollock.







E c'è anche una "piccola Picasso": Alexandra Nechita ha iniziato a due anni e ora che ne ha una ventina ha recentemente affermato alla CNN che si è resa conto del proprio successo quando il visitatore di una mostra nel vedere una sua opera ha commentato “è un Nechita”.

Ma la più giovane è Aelita Andre, la bambina prodigio che ha debuttato a 22 mesi con la sua prima mostra. Questa piccola Pollock sembra sia talmente innamorata e dipendente dalla pittura da dimenticarsi di dormire. In basso il video della bambina a lavoro.

E poi c'è il milionario Kieron Williamson che all’inizio di luglio ha venduto 24 dipinti in 15 minuti al prezzo di 386.000 dollari.

Autumn de Forest, di 10 anni, si paragona ad Andy Warhol (LEGGI) ed è in grado di vendere un quadro a 25.000 dollari.






E infine, Joshua Caleb Johnson, il più “vecchio” dei piccoli prodigi: ha venduto il primo quadro a 13 anni. L’arte figurativa comunque non fa per lui: si è già riconvertito alla recitazione

Fonte Credits| Liquida
Fonte e Video Credits| Huffington Post