gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

I genitori troppo protettivi fanno male ai figli

/pictures/20150907/i-genitori-troppo-protettivi-fanno-male-ai-figli-84305488[1659]x[691]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Uno studio conferma che essere troppo protettivi nei confronti dei figli li rende insicuri in età adulta

Genitori troppo presenti

Essere eccessivamente ansiosi ed iperprotettivi nei confronti dei propri figli può comportare qualche problema per la loro crescita ed influenzare il loro approccio psicologico alla vita ed alle relazioni interpersonali anche in età adulta. Lo suggerisce una ricerca condotta dall’University College di Londra che è stata pubblicata nei giorni scorsi sul Journal of Positive Psychology.

Lo studio, i cui risultati hanno avuto ampia eco sui media internazionali, ha seguito più di cinquemila persone dalla nascita, avvenuta nel 1946, fino ad oggi con lo scopo di valutare quanto il livello di partecipazione ed iper-protettività dei genitori avesse influenzato lo sviluppo psicologico e comportamentale delle persone.

La ricerca ha concluso che le persone che ottenevano punteggi più alti in materia di benessere e felicità erano quelle che avevano avuto genitori poco protettivi ed ansiosi.

Secondo Mai Stafford della Medical Research Council’s Lifelong Health and Ageing unit dell’University College di Londra i cosiddetti “genitori elicottero”, cioè quei genitori che esercitano un controllo psicologico costante sui propri figli finiscono col limitare l’indipendenza dei bambini, ma anche la loro capacità di sapersela cavare nelle varie situazioni che si presentano, di regolare in modo autonomo il proprio comportamento in base alle situazioni.

Cercare di non esercitare un pressante controllo sui propri figli, tuttavia, non vuol dire lasciargli fare ciò che vogliono o non porre limiti nella vita quotidiana, e nemmeno essere freddi e distanti da loro. Anzi, una ricerca recente ha dimostrato che i bambini che avevano avuto legami stretti ed intensi con i loro genitori avevano una maggiore predisposizione a costruire una relazione sentimentale stabile.

Stili di attaccamento e modelli comportamentali

Il risultato di questo studio sembra confermare quanto emerso da un’altra ricerca, condotta negli Stati Uniti, su alcuni studenti universitari che mostrò come i giovani che avevano avuto genitori troppo protettivi ed ansiosi fossero maggiormente esposti al rischio di sviluppare la depressione. Un dato che va preso con cautela perché sono numerosi i fattori, anche ereditari, che concorrono alla depressione, ma che spinge alla riflessione su quale sia l’impatto che il comportamento dei genitori ha sullo sviluppo dei figli.

In un mondo altamente competitivo è importante aiutare i bambini a cavarsela da soli.
I genitori non devono, quindi sostituirsi ai figli, invadere la loro privacy, iper-controllarli, ma devono, anzi, rappresentare per loro una base sicura dalla quale partire per esplorare il mondo e prendere decisioni in autonomia, promuovendo uno sviluppo sociale ed emotivo basato sulla responsabilità, aggiunge lo studioso britannico.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0