Pianetamamma logo pianetamamma.it

1 5

Educazione dei figli: gli errori più comuni che fanno i genitori

Ecco i consigli di un'esperta per non sbagliare nell'educazione dei bambini

Tutti i genitori si chiedono spesso se stanno facendo bene, se il loro bambino cresce in modo sano ed educato, ma anche il genitore più capace e paziente rischia di incorrere in errori piuttosto comuni nell'educazione dei bambini (LEGGI).

La psichiatra infantile Gisele George stila un elenco degli errori più comuni e da qualche consiglio per non sbagliare.



LEGGI: SPECIALE ESAMI DI MATURITA' 2012



1) L'errore: "Attento perchè tra un po' mamma si arrabbia, sto perdendo la pazienza!"
Non bisogna minacciare il bambino perchè gli si da l'opportunità di scegliere di sbagliare ancora un pio di volte, visto che mamma si arrabbierà presto, ma non lo è ancora del tutto.
Il consiglio: Dategli un tetto massimo di errori, per esempio tre, e attaccate un post-it alla parete della cameretta ogni volta che ne compie uno. Il terzo post it equivale a una punizione (LEGGI)


LEGGI ANCHE: Educazione dei figli: la pedagogia secondo Rosseau


2) L'errore: "Smettila di buttare i giocattoli altrimenti ti chiudo nella cameretta!" oppure "Comportati bene o fila nella tua stanza".
La cameretta del bambino è sacra e deve essere il luogo dove si gioca, ci si riposa. Un luogo di pace e tranquillità. perchè altrimenti c'è il rischio che il bambino sviluppi disturbi del sonno.
Il consiglio: il bagno e il corridoio sono i luoghi ideali, perchè sono ambienti neutri, dove rimproverare il bambino o metterlo in punizione. Lì potrà calmarsi e rendersi conto che è davvero noioso essere chiusi in bagno

3) L'errore: "Sei proprio un bambino cattivo, ma come ho fatto ad avere un figlio così"
Mai mettere in dubbio il legame affettivo e mai farlo sentire uno stupido..
Il consiglio: parole, fatti, situazioni concrete. Bisogna criticare queste cose, e non la personalità del bambino. Meglio dire "Non sono contenta di quello che hai appena fatto"


LEGGI ANCHE: Educazione: l’importanza di dire no


4) L'errore: "Smettila o il prossimo Natale non avrai nemmeno un regalo"
Non solo è un errore ma è anche inutile perchè i bambini non riescono a ricordare di aver fatto qualcosa di sbagliato dieci minuti dopo averlo fatto, figuriamoci dopo mesi. Per loro sono minacce prive di significato.
Il consiglio: i bambini non pensano ad eventi a lungo termine, meglio una punizione immediata come la sospensione di un gioco o  niente cartoni animati.

 5) L'errore: "Papà dice che non puoi guardare la televisione, ma per oggi faremo un'eccezione visto che lui non c'è"
Una regola è una regola e non va mai dimenticata. L'incertezza farà credere al bambino di poter ottenere ciò che vuole in ogni circostanza
Il consiglio: Mettersi d'accordo con l'altro genitore su quali sono le regole ferme e coerenti ed essere uniti (LEGGI)



6) L'errore "Non mi interessa se a sbagliare è stato tuo fratello, sei tu che hai gridato e quindi verrai punito"
Nelle controversie tra fratelli non bisogna mai fare confronti nè prendere le parti dell'uno o dell'altro. Mai dire che "tuo fratello è meglio di te"
Il consiglio: schierarsi con un figlio a scapito dell'altro mina seriamente la relazione tra genitore e figlio e crea un conflitto tra fratelli. Meglio punire entrambi se hanno violato una regola chiara e condivisa.

7) L'errore: "Se mangi tutte le verdure ti compro un regalo"
Non bisogna corrompere il bambino affinchè si comporti bene perchè si rischia di farne un bambino capriccioso (LEGGI)  e dipendente dal piacere immediato, ma effimero, che regala la ricompensa
Il consiglio: Se proprio non si riesce a farne a meno allora è bene mantenere la promessa e dare il premio. Ma nella maggior parte dei casi è meglio premiare il bambino con un bacio o un abbraccio.