Pianetamamma logo pianetamamma.it

1 5

Di cosa hanno davvero bisogno i bambini?

Quali sono le cose che davvero servono ad un bambino? Pianeta Mamma ti consiglia cosa è necessario nella crescita di un bambino

di Laura Losito

A volte sembra che crescere i figli equivalga a sfornare prodotti perfetti e immuni da difetti. Con la testa stracolma di informazioni che vengono dai libri, internet e programmi televisivi, a volte facciamo fatica a capire quali sono le cose che davvero servono ad un bambino: abbiamo la sensazione che nella nostra mente ci sia una sorta di "allarme" sempre pronto a scattare, la volta che li lasciamo davanti alla tv (LEGGI) dieci minuti in più, o quando gli allunghiamo un dolcetto fuori pasto, o gli sballiamo la routine della mattina. Quanto sono importanti queste cose rispetto ad altre? Solo la nostra esperienza e sensibilità di mamme, alla lunga, ci fanno capire cosa viene prima, cosa dopo, e cosa non è proprio importante. Ecco quali sono le cose per me davvero imprescindibili.



LEGGI ANCHE: Educazione dei figli: la pedagogia secondo Rosseau




Dire "ti voglio bene"

E' ovvio che amiamo alla follia i nostri figli. Ma, per quanto mi riguarda, trovo importante anche ricordarmi di mostrare il mio affetto, il mio interesse o anche la preoccupazione - pur cercando di non trasmettere timori infondati ed eccessivi. Quando crescono, le dichiarazioni d'amore verbali possono essere integrate e sostituite da piccole attenzioni, come preparare ogni tanto il loro piatto preferito o quello del loro amichetto quando viene a cena da noi.

Il tempo libero

Tutti sappiamo che il gioco (LEGGI) è un momento fondamentale per i bambini, e quindi è bene fare in modo che i nostri figli abbiano tempo per dedicarvisi. Non riempiamo troppo le loro giornate di mille attività, ma prevediamo molte ore libere in modo da dare spazio all'attività ludica. Avranno tutta la vita per stressarsi dalla mattina alla sera.



LEGGI ANCHE: Cinque regole lampo per passare tempo di qualità con i figli



L'indipendenza

A proposito del gioco, è altrettanto importante lasciare ai bambini i loro spazi, fin da piccoli. Quasi ci sentiamo in colpa se non interveniamo ogni minuto durante le loro attività: ma è un sentimento sbagliato. Anche quando sono piccoli, è meglio lasciarli fare (LEGGI), nei limiti della loro sicurezza, finchè non sono loro stessi a richiamare la nostra attenzione.

La disciplina

Il termine "disciplina" non è proprio meraviglioso, fa molto "collegio svizzero". In effetti, poche regole sensate e ragionevoli, ma ferree,  pare che aiutino i bambini a sentirsi più sicuri, cosa di cui hanno un gran bisogno. E servono anche a mantenere ben chiara la divisione dei ruoli tra genitori e figli, cosa altrettanto auspicabile. Inoltre, le regole servono anche a noi per rilassarci e vivere meglio, senza dover sempre controllare a vista i bambini o essere terrorizzate all'idea che da un momento all'altro potrebbero piantare un mega capriccio insensato - o peggio attraversare la strada da soli senza guardare!



LEGGI ANCHE:Educazione: l’importanza di dire no





Dialogare

Parlare con i bambini, anche quando solo piccolissimi e sembrano non capire, è una pratica unanimemente riconosciuta come basilare. Ma quando sono più grandi dobbiamo imparare anche a dialogarci (LEGGI), sul serio. Non liquidiamo in fretta i loro ragionamenti, ma prendiamoci un attimo di tempo per concentrarci su di loro, ponendo domande pertinenti e ascoltando le risposte con apertura e attenzione. Cerchiamo di capire davvero quello che stanno cercando di dire, senza giudicarli, dedichiamo loro il rispetto che meritano. Per stimolare il dialogo, prevediamo nell'arco della settimana almeno un'occasione per stare insieme senza interruzioni, come una bella passeggiata o una gita.

Fare cose insieme

Cerchiamo di fare insieme qualcosa che coinvolga entrambi, come leggere un bel libro o fare un gioco che diverte anche noi - ad esempio conosco molti adulti che vanno matti per le bolle di sapone! I bimbi così sentono di avere un proprio "posto nel mondo" e imparano ad interagire con le altre persone. Questa connessione dovrebbe trovare spazio nella vita di tutti i giorni: anche il viaggio in auto da casa all'asilo può diventare una gioia condivisa.



LEGGI ANCHE: Lavoretti di primavera per bambini



Giocattoli e regali

E' molto più semplice e veloce comprare un giocattolo nuovo piuttosto che inventarsi un gioco creativo (LEGGI) da fare in casa. Il bambino impara presto ad annoiarsi dei balocchi e richiederne sempre di nuovi: ma pensate a quante ore si diverte se solo lo portiamo in spiaggia o in una fattoria con gli animali. E' il tempo trascorso insieme che rende i bambini più felici di qualsiasi nuovo oggetto materiale


Tratto da: womansday