gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Dal dottore, la comunicazione che fa bene alla salute

I genitori devono aiutare i propri figli a non crescere con la paura dei dottori, in modo da potersi sottoporre ai controlli senza traumi o timori inesistenti

a cura di Jessica (Parlare con i bambini)

"Lei si scusò e mi toccò con la mano.
I dottori mi operarono, mi fecero iniezioni e bendarono il mio corpo.
Ma fu la sua mano a salvarmi la vita
"
(J. S. Foer)

Ho una paura matta dei medici. Penso anche di sapere da dove venga. Quando ero piccola, era ancora diffusa l'idea che i bambini piccoli non capissero molto e che comunque dimenticassero in fretta. Era anche diffusa l'idea che bastasse essere in più adulti, così tenere fermo il piccolo e fargli prendere la medicina. In fondo, il medico pietoso fa la piaga... lo sappiamo. Oggi però sappiamo anche tante altre cose. Che i bimbi capiscono sentono e ricordano. E che le prime esperienze possono segnare.



LEGGI ANCHE: La ricreazione è necessaria, lo dicono i pediatri



Possono anche essere superate, ma lasciano delle tracce. Ad esempio, la paura dei medici a volte è più forte e reale della paura delle malattie e alcuni adulti possono avere difficoltà a sottoporsi a regolari e preventivi controlli, mettendo così in atto comportamenti rischiosi per la loro salute. Quando si tratta della salute, infatti, non basta sapere qual è la cosa giusta da fare: i timori e le abitudini possono sovrastarci ed essere più forti, come sa bene chi non riesce a fare una dieta o a smettere di fumare.

Tra gli obiettivi che mi sono data come mamma, uno è quello di aiutare mia figlia - per quanto sta in me - a crescere forte e senza paure. In particolare, senza la paura del dottore. Perché possa sempre fare le scelte più sagge per la sua salute. Oggi questo è possibile grazie non solo al buon senso che per fortuna molti medici, infermieri, genitori e nonni hanno, ma anche grazie a studi che hanno elaborato e testato le strategie più efficaci per parlare con i bambini della loro salute.







Non solo. Questi studi suggeriscono anche le strategie più efficaci per affrontare il colloquio con il medico che nel caso dei pediatri è sempre complicato perché oltre a medico e paziente c'è il genitore cui spetta il compito difficilissimo di fare da facilitatore tra i due, specialmente quando il bambino è ancora piccolo.

Il colloquio con il medico può essere particolarmente difficile in situazioni d'emergenza. Può essere particolarmente difficile anche parlare con i bambini di malattie croniche o particolarmente dure. Le parole in questi casi sono sempre difficili da trovare. Come mamma, ho deciso di mettermi alla ricerca delle buone pratiche suggerite dagli studi di settore. Mettendole in comune in questa rubrica, spero che insieme potremo rifletterci e trovare altri aspetti critici da migliorare e altre buone pratiche che possano aiutarci a creare, sempre di più, una comunicazione medica a misura di bambini.



LEGGI ANCHE: Per il pediatra lo yoga fa bene ai bambini



Raccontateci le vostre esperienze, scrivendomi a parlareconibambini@gmail.com oppure unendovi ala pagina FB Parlare con i bambini. Alla prossima settimana!
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0