gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Come coltivare l’intelligenza dei bambini

/pictures/20150504/come-coltivare-l-intelligenza-dei-bambini-4005152139[1958]x[816]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Una serie di proposte da utilizzare nei pomeriggi liberi per stimolare e coltivare l'intelligenza dei bambini

Come stimolare l'intelligenza nei bambini

Gli stimoli che un bambino riceve durante gli anni della crescita contribuiscono allo sviluppo della sua intelligenza. L’ambiente in cui alleviamo i nostri figli dovrebbe essere ricco di esperienze, che stimolano la curiosità o che costituiscono il bagaglio di informazioni da approfondire poi la scuola. Ad esempio, un bambino che ha sviluppato l’attenzione ai suoni sarà più attento alle parole, alla musica e riuscirà anche a superare più facilmente le difficoltà ortografiche.

Lo sviluppo dei sensi è solo uno degli stimoli che può crescere con il nostro aiuto. Giocando possiamo coltivare le basi per la matematica, la logica, il pensiero creativo e molto altro. Qualche volta può essere difficile trovare nuove idee per stimolare l’intelligenza dei bambini, ecco una serie di proposte da utilizzare nei pomeriggi liberi.

Dieci giochi da fare insieme per stimolare l'intelligenza dei bambini

Sviluppare la memoria

  • Creare insieme un album di famiglia da utilizzare nei primi anni per imparare i nomi delle persone e successivamente i legami tra loro: cognato, genero, nuora ecc. Può essere un quaderno, un album delle fotografie o un semplice libro fatto dai bambini con il cartoncino colorato. Incollate delle fotografie di ogni membro della famiglia, successivamente scriverete le date di nascita e qualche aneddoto.

gpt native-middle-foglia-bambino

  • Guardare le fotografie dei viaggi fatti insieme, immagini dei bambini da piccoli o di luoghi che hanno frequentato in passato, come l’asilo nido o la scuola materna per i più grandicelli.
  • Costruire dei memory riutilizzando tappi in cui incollare piccole immagini, oppure avanzi di stoffa in modo che la memoria non sia solo visiva ma anche tattile.
  • Memorizzare le posizioni degli oggetti: si mettono sul tavolo e si lascia il tempo ai bambini di guardarli, li si fa allontanare mentre si invertono le posizioni degli oggetti. Sapranno dire cosa è stato cambiato?

Sviluppare l’attenzione

  • Leggere libri è il consiglio più frequente per stimolare l’attenzione nei bambini. I bambini molto piccoli sono in grado di seguire storie brevi e di memorizzarle se gli viene data l’occasione di ascoltarle due o tre volte.
  • Costruire memory sonori con piccoli barattoli in cui viene inserito materiale diverso, oppure con bottiglie di plastica che andranno poi ricoperte di carta colorata o di stagnola per evitare che si veda il contenuto.
  • Giocare con le sequenze di parole: si sceglie un argomento, ad esempio gli animali, ogni partecipante pronuncia un nome di animale e gli altri giocatori prima di dire la loro parola devono ripetere i nomi già pronunciati dagli altri.
  • Ascoltare audiolibri per bambini che raccontino le favole.

Stimolare lo sviluppo linguistico

  • Chiedere di raccontare la giornata nei dettagli. L’esercizio viene meglio se la giornata è stata passata insieme, magari una domenica. Si cerca di fare attenzione che il bambino ricostruisca la sequenza cronologica corretta e si sforzi di utilizzare le parole specifiche.
  • Giocare ai gruppi di parole: si sceglie un ambiente e si gioca a dire a turno i nomi di tutti gli oggetti che lo compongono. Ad esempio se l’ambiente è la cucina, possiamo nominare: le pentole, il tavolo, il forno ecc.
  • Raccontare le storie dei libri. Ci sono libri che i bambini conoscono quasi a memoria? Chiediamogli di raccontarli con le loro parole. Possiamo anche utilizzare i libri senza parole, che sono bellissime storie raccontate solo per immagini per stimolare i bambini a inventare e raccontare.
  • Descrivere le fotografie: sceglierne una e chiedere ai bambini di raccontare con le loro parole cosa rappresenta.

Crescere con spirito di osservazione

  • Perlustrare il giardino dietro casa con una lente di ingrandimento. Ai bambini piace curiosare tra la vita delle formiche e le nervature di una foglia.
  • Fare esperimenti scientifici. Se ne possono trovare anche per bambini piccoli. Sarà bello sentire le loro ipotesi e vedere la meraviglia dopo aver scoperto la soluzione.
  • Creare dei calendari di osservazione, dove segnare che tempo fa ogni giorno, di che colore sono le foglie degli alberi o il cielo.
  • Esplorare il giardino di casa raccogliendo le foglie dei diversi alberi presenti.

Rafforzare lo sviluppo motorio

  • Giocare a terra liberamente in casa o al parco, soprattutto per i bambini più piccoli è importante per acquisire la consapevolezza del loro corpo.
  • Inventare percorsi di destrezza da fare in casa: passare attorno a una sedia, sotto il tavolo, rotolarsi sul divano, saltare a piedi pari sulle mattonelle e misurare il tempo alla fine del percorso.
  • Trasformare il soggiorno in una discoteca per bambini, facendo attenzione a spostare i tavoli e a coprire gli spigoli.
  • Giocare a imitare gli animali magari ispirandosi a un libro per bambini che li vede protagonisti.
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0