gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Lettera a mio figlio che non vuole salutare gli amici delle vacanze

/pictures/20160902/lettera-a-mio-figlio-che-non-vuole-salutare-gli-amici-delle-vacanze-1732146158[1672]x[697]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

E' arrivato il momento di salutare gli amici delle vacanze: assapora la malinconia, piccolo mio, perché è un sentimento nobile

Come salutare gli amici delle vacanze

Mamma ma come faremo a separarci?". Hai otto anni e tu e il tuo amico delle vacanze avete le lacrime agli occhi al solo pensiero di dovervi salutare per tornare in città.

Quest'anno, cucciolo mio, è stata l'estate dell'indipendenza: grazie al fatto che trascorriamo l'estate in un paesino molto piccolo e la nostra casa è di fronte al mare hai potuto vivere in modo indipendente e molto autonomo le tue giornate. Gli amichetti abitano tutti vicino a noi e hai cominciato ad uscire anche dopo cena per un gelato seduti al chioschetto sul mare o per giocare a Shanghai o a UNO. Le tue giornate sono corse via tra una partita di pallone, lunghe nuotate, passeggiate alla “grotta” per pescare granchietti e piccoli pesci muniti di retini e secchielli, corse e tuffi dai materassini.

Un piccolo gruppo di bambini della stessa età che hanno scoperto la forza e la bellezza assoluta di un legame che si instaura in piena libertà e senza alcuna restrizione.

Il primo giorno di scula di una mamma e di suo figlio

E tu, bambino mio che vuoi ormai essere definito “ragazzino”, hai assaporato l'adrenalina dell'autonomia, la sensazione di essere responsabile e indipendente, di poter attraversare la strada per tornare a casa, di uscire dopo cena per andare a casa degli amichetti.

Certo che sarà difficile salutarvi e tornare alla vita di città, certo che sarà difficile rientrare nella tua routine quotidiana più strutturata e organizzata. Ma questa è la bellezza della vacanza. Le cose belle possono interrompersi (a volte finire per sempre), ma in molti casi è solo una sospensione temporanea perché poi si ripresentano. L'estate è così. Le amicizie estive lo sono. E l'anno prossimo sarà una gioia immensa ritrovarvi e ricominciare, con nuove avventure, sempre più “da grandi”.

Salutare l'estate e gli amici delle vacanze è una bella prova per l'anima, piccolo mio che stai crescendo così solare e ricco di sentimento ed entusiasmo per il mondo, e ti invito ad assaporare tutti i sentimenti che provi e che la vita ti propone, perché sono quelli che ti arricchiscono e ti fanno crescere, ti aprono a nuove prospettive e riflessioni. La nostalgia, la tristezza, la malinconia non vanno ignorate, non vanno combattute, ma anzi vanno assaporate perché vogliono dire che hai vissuto qualcosa di bello e di così speciale da mancarti tanto.

E al tempo stesso cogli l'occasione per ripensare a quanto sei fortunato, sii grato e riconoscente per le cose belle e preziose che hai, lascia che una lacrima porti via la malinconia per il cambiamento e poi sorridi, si ottimista e guarda al domani e quante altre cose meravigliose ti aspettano nei prossimi mesi.

Perché se c'è una cosa che vorrei dirti, piccolo mio, è che la vita è piena di sorprese, ma di questo si accorgono solo le persone positive e che hanno gli occhi e l'anima per riconoscerle e coglierle al volo!

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0