gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Primi passi: come sviluppare una motricità libera

Insegnare ai bambini a camminare in modo autonomo senza l'aiuto del girello. Come sviluppare una motricità libera e spontanea, evitando piccoli incidenti

COME AIUTARE IL BAMBINO A CAMMINARE - I primi passi del proprio bambino sono un momento carico di emozione per mamma e papà. Camminare è un traguardo che si raggiunge dopo uno sviluppo fisico e motorio che deve procedere in modo naturale. Pur di vedere il proprio figlio muovere i primi passi si è tentati di aiutarlo sorreggendolo per le braccia o invitandolo a stare in piedi vicino a qualche mobile.

LEGGI ANCHE: A gattoni verso i primi passi, camminare

Per far fronte ai goffi tentativi di stare in piedi dei bambini si ricorre anche a strumenti come il girello che permette di lasciare il bambino libero di scorrazzare per la casa mentre la mamma si occupa di altro. Secondo le attuali indicazioni dei pediatri, questi tentativi di accelerare la motricità dei bambini non portano un reale vantaggio, anzi andrebbero proprio evitati in favore di una motricità libera e spontanea.

Il corpo umano è strutturato per svolgere molti movimenti diversi: rotolarsi, arrampicarsi, gattonare, piegarsi, flettersi, ecc. Si tratta di movimenti che nei bambini piccoli vediamo molto frequentemente e tendiamo a sottovalutare in favore del cammino. Camminare significa diventare autonomi nel movimento, non avere bisogno di essere presi in braccio, portati nel passeggino o nella fascia, ma deve essere una conquista a cui il bambino arriva autonomamente dopo aver esplorato tutti i movimenti possibili.


LEGGI ANCHE: Come cresce un bambino da 0 ad 1 anno


Quando il bambino inizia a camminare da solo, ha sviluppato il senso dell’equilibrio, ha irrobustito le gambe attraverso altri momenti e i giochi, ha imparato cosa significa alzarsi e spostarsi con il movimento dei piedi e delle ginocchia. Secondo le indicazioni dei pediatri se osserviamo i movimenti che compie un bambino nel girello possiamo dedurre che questo strumento non è adatto per imparare a camminare. Non ci si lancia per muoversi, il piede non si muove stando sulle punte, ci si sbilancia se si procede curvi. Per questi motivi mettere il bambino nel girello non aiuterebbe il bambino a camminare in modo autonomo e corretto.

Un bambino nella sua fase esplorativa può essere difficile da controllare. Quando un bambino inizia a gattonare, ci si ritrova con i cassetti svuotati, tutte le ante dei mobili aperte e ogni soprammobile per terra. E’ un problema di sicurezza del bambino più che di ordine. Il passaggio dal procedere a gattoni ai primi passi è impegnativo per chi si occupa dei bambini. Ecco qualche suggerimento per evitare piccoli incidenti.


LEGGI ANCHE: Se il bambino tarda a camminare

-  Installare i blocchi per bambini sui cassetti della cucina, del bagno e sulle ante che contengono oggetti fragili o taglienti.

-  Alzare i detersivi su una mensola, sia in cucina che in bagno.

-  Chiudere le prese della corrente con le apposite placche per bambini

-  Posizionare un ostacolo davanti alla televisione, come ad esempio un tavolino, per evitare che il bambino se la tiri addosso prendendola come appiglio

Imbottire gli spigoli vivi come gli angoli dei tavoli.


a cura di Daniela Poggi

COME CRESCE UN BAMBINO MESE PER MESE

gpt native-middle-foglia-bambino


gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0