gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Il galateo del cellulare ai bambini

/pictures/20160902/il-galateo-del-cellulare-ai-bambini-2149976990[1950]x[814]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Come far usare il cellulare ai bambini? C'è un momento per usarlo e quello per metterlo via. Ecco alcune regole da far seguire ai nostri figli

Come far usare il cellulare ai bambini

Nel momento in cui decidiamo di comprare il primo cellulare ai nostri figli, è bene anche essere molto chiari circa la regole da rispettare: esattamente come quando erano piccoli gli abbiamo insegnato come stare a tavola e a dire “grazie” e “per favore”, anche stavolta è doveroso mostrare loro il modo giusto di comportarsi, attraverso l’esempio e le regole.

  • Dare loro dei tempi e orari

È importante che capiscano di non poter disturbare le persone la mattina presto e la sera tardi, e soprattutto che il cellulare non è un’appendice del loro braccio. C’è il momento per usarlo e quello per metterlo via e dimenticarsene, anche per ore o giorni, per godere di una domenica in famiglia, ad esempio. E soprattutto, mai mettersi a mandare messaggi o chattare se si è in compagnia di un amico o di un familiare, a tavola o comunque se si sta intrattenendo una conversazione con qualcun altro.

Qual è l’età giusta per dare il cellulare ai bambini?
  • Il texting non sostituisce la comunicazione

Per il bambino ormai diventato un preadolescente, il cellulare è soprattutto per mandare messaggi. Ma è bene spiegare che whatssapp o chi per lui non può, e non deve, prendere il posto dell’interazione one-to-one con i propri amici. Continuiamo quindi ad incoraggiarlo a trascorrere tempo di qualità con i suoi amici e a comunicare solo per via verbale, e non col cellulare, le cose più importanti.

  • Le regole del texting

Inoltre, è bene trasmettere alcune norme di base circa i messaggi di testo. Regola numero uno: si possono facilmente fraintendere, e anche un commento sarcastico che voleva essere uno scherzo può provocare malintesi e rancore. Regola numero due: scripta manent. Quindi è meglio evitare di scrivere messaggi a caldo quando si è arrabbiati con il destinatario, ma anche spettegolare ed essere scortesi. Regola numero tre: non hanno ancora la patente, ma è bene iniziare a far capire loro che non si può mettere mano al cellulare se si è impegnati in un’attività che richiede la completa concentrazione, come andare in bicicletta.

  • I luoghi off limits

Ci sono posti e situazioni in cui il cellulare è proibito: la scuola, i pasti (sia in casa, sia fuori), il cinema, la festa di compleanno di un amico e i luoghi pubblici in generale. La stessa regola naturalmente vale anche per gli adulti!

  • Il cellulare è un privilegio, non un diritto

Il cellulare non è qualcosa di necessario alla loro sopravvivenza: è un “di più” ma anche una responsabilità; un privilegio che può essere revocato in qualsiasi momento, se dimostreranno di non essere capaci di gestirlo nei limiti dell’educazione e del rispetto del prossimo. Insegniamo da subito ai nostri figli che possedere un cellulare è indissolubilmente legato al conoscere e seguire le relative regole di galateo... Altrimenti si trasformeranno come "certi adulti" di nostra conoscenza :-)!

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0