gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Come far crescere la curiosità nei bambini

/pictures/20160908/come-far-crescere-la-curiosita-nei-bambini-3576481866[1669]x[697]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Come crescere bambini curiosi ? Consigli di una mamma per stimolarli verso l'interesse per la vita

Come crescere bambini curiosi

Essere bambini è meraviglioso. Purtroppo lo si rimane per poco tempo e noi adulti spesso ce lo dimentichiamo presi dalla nostra vita. I ritmi frenetici, gli impegni e le preoccupazioni a volte non ci permettono di ascoltare davvero i nostri figli e così ci perdiamo delle occasioni che loro ci offrono per entrare nel mondo magico in cui spesso si immergono durante i giochi.

In questi anni così veloci come quelli dell’infanzia, un compito di noi genitori è quello di cercare di sviluppare nei nostri bambini una qualità che sarà loro utile non soltanto quando sono piccoli, ma anche nella vita in generale: la curiosità. Come fare a crescere dei bambini interessati a ciò che accade loro intorno? Diciamo che la “base” è già buona perché i bimbi sono di loro natura curiosi: quando iniziano a gattonare e ad esplorare lo spazio circostante ve ne sarete ben accorti! Per non parlare poi del momento in cui camminano: cassetti e mobili non sono per nulla al sicuro al loro passaggio.

Le domande più imbarazzanti dei bambini

I loro occhi scoprono il mondo per la prima volta, in modo attivo intendo, e ovviamente non hanno coscienza del pericolo: quante volte abbiamo tolto loro un oggetto piccolo prima che se lo infilassero in bocca o nel naso? Dobbiamo insegnare a incanalare questa propensione in maniera positiva, in modo che ogni giorno possa essere sì un’avventura, ma in tutta sicurezza. Soprattutto quando sono un po’ più grandi possiamo fare con loro una serie di attività per stimolarli verso l’interesse per la vita.

Noi adulti, anche quando non abbiamo niente da fare, abbiamo sempre fretta. Di fare che cosa non si sa. I bambini invece no, loro starebbero anche mezz’ora buona ad osservare un fiore o le stelle in cielo. Pertanto quando usciamo cerchiamo di prenderci del tempo per fare dei piccoli giochi sul mondo che ci circonda. Ad esempio se ci sono delle nuvole in cielo, chiediamo ai bambini che forma hanno o a cosa assomigliano: una volta mia figlia mi ha detto che una nuvola aveva la forma di un drago cane.

  • Quello che può essere noioso per noi è divertente per loro

Per esempio piove e pensiamo che non si possa uscire di casa per via del cattivo tempo. Perché invece non organizziamo dei tour per saltare nelle pozzanghere? Basta coprirsi bene e in un lampo quello che credevamo un pomeriggio perso può trasformarsi in un’occasione di grande divertimento.

  • Anche un’attività di routine può trasformarsi in un gioco

Se dobbiamo andare a fare la spesa, ad esempio, possiamo coinvolgere i nostri bambini chiedendo loro di individuare quali cibi sono di un determinato colore, oppure quante confezioni abbiamo comprato. O ancora che cosa serve per preparare il loro piatto preferito.

  • I loro “Perché?” hanno sempre un perché

Arriva una fase durante la vita dei bambini in cui ci sommergono di domande. “Come mai?” “Cosa vuol dire?” e “Perché” entrano appunto nel loro vocabolario. E i quesiti che ci pongono sono davvero filosofici: ad esempio “perché le strade hanno l’asfalto?” oppure “perché quel fiore ha quel colore?”. Cerchiamo di dare sempre delle risposte e non diciamo mai “questo è troppo noioso” oppure “adesso non ho tempo di risponderti” o peggio ancora “ma che domande fai?”.

  • Facciamo esplorare loro una cosa di cui parlano

Ad esempio a mia figlia Paola piacciono gli animali. Allora noi e i nonni l’abbiamo portata a vedere i cavalli e le mucche in modo da poter realizzare da vicino una sua curiosità. Alla fine è stata così entusiasta che ci ha sommerso di domande sul colore delle mucche e del perché fanno il latte.

  • Lasciamoli qualche volta liberi di annoiarsi

La noia può essere un ottimo momento per dar libero sfogo alla curiosità e alla fantasia. Perché proprio in questi momenti in cui all’apparenza sembra non ci sia niente fa fare, si può inventare un mondo. Ad esempio cucinando insieme una torta o una pizza.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0