gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Come infondere nelle nostre bambine l’autostima (se noi non ne abbiamo)?

/pictures/20150409/come-infondere-nelle-nostre-bambine-l-autostima-se-noi-non-ne-abbiamo-618124058[3552]x[1479]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Prima di essere mamme siamo sempre donne: c’è chi caratterialmente è sicura di sé e chi no, e forse proprio per questo sentiamo che è ancora più importante crescere le nostre bambine in modo diverso, instillando in loro l'autostima

Come crescere figli sicuri di sé

Qual è la qualità più importante che vorreste infondere alle vostre bambine? Naturalmente è una domanda a cui chiunque potrebbe rispondere in modo diverso, ma probabilmente in un ipotetico sondaggio sul tema l’autostima figurerebbe in cima alla lista dei risultati.

La sicurezza in sé stessi - da non confondere con l’arroganza e la presunzione - è la chiave di volta per moltissime situazioni della vita adulta - si pensi solo all'aspetto sentimentale o lavorativo - ma anche dell'infanzia. Anzi, se da adulti anche le persone più insicure maturano una discreta consapevolezza con alcuni propri punti di forza, da bambini e da adolescenti è più facile sentirsi "sbagliati" o "diversi" a 360 gradi. 

Sviluppare l'autostima nei bambini e nelle bambine

Quante volte prima di diventare mamme avete guardato bambini esuberanti e estroversi sperando con tutto il cuore che anche i vostri sarebbero stati così? E ora, quante volte avete osservato con apprensione la vostra bambina inserirsi in un gruppo di gioco, nel timore che sarebbe rimaste esclusa o emarginata come era successo a voi? Quante vi siete sforzate di fare tutto ciò che è in vostro potere per non farla mai sentire “outsider”, quanti playdate avete organizzato affinchè potesse consolidare i rapporti con i compagni dell’asilo giocando in casa, nel timore che in un ambiente esterno potesse chiudersi a riccio (come facevate voi)?

La buona notizia è che l’autostima non è ereditaria. La cattiva è che le nostre bambine ovviamente ci osservano e registrano ogni nostra mossa. Si accorgono se in spiaggia siamo le uniche a indossare i pantaloncini. Se ci svegliamo mezz’ora prima perché per nulla al mondo usciremmo senza trucco e parrucco. Se un’osservazione acida di qualcuno ci ferisce anche se probabilmente dovrebbe lasciarci del tutto indifferenti. Cerchiamo di fingere che per noi non sia una sfida quotidiana stare bene con noi stesse, amarci; teniamo per noi le delusioni e i sensi di colpa, fingiamo di avere la situazione perfettamente sotto controllo e non lasciamo trapelare nulla delle continue macchinazioni della nostra mente, del nostro senso di inadeguatezza.

Le nostre figlie possono registrare la comunicazione non verbale, quel nostro continuo studiare le reazioni altrui nella certezza di aver detto o fatto qualcosa di sbagliato e tutto il resto, ma essere mamma è molto di più, per fortuna. Proprio perché conosciamo fin troppo bene le nostre debolezze, vogliamo che loro siano diverse: felici, spensierate e fiere di se’. Le incoraggiamo in qualsiasi attività intraprendano, e forse a differenza di altre mamme, è molto difficile che un disegno passi sotto il nostro naso senza che dedichiamo almeno un minuto di attenzione.

gpt native-middle-foglia-bambino

Siamo generose e profondamente empatiche nei loro confronti: non c’è un momento di tristezza che ci sfugge. Sappiamo tendere loro la mano e ci siamo sempre; il crimine che non commetteremmo mai è lasciar trapelare imbarazzo verso di loro, o umiliarle in pubblico. E’ poco? E’ troppo? La autostima si può insegnare, per fortuna. E si tratta essenzialmente di atteggiamenti che qualunque mamma può imparare a padroneggiare:

  • Prima di tutto, dire e dimostrare alle nostre bambine che crediamo in loro;
  • Incoraggiare qualsiasi passione rifuggendo le stupide etichette “da maschi” “da femmine”;
  • Permettere loro di sbagliare e di rialzarsi, lodarle perché continuano a provarci nonostante le delusioni (e non solo per la bellezza fisica).
  • E non esporle indiscriminatamente al potere dei mass media.
  • Insegnare che devono piacere a se stesse e non a agli altri 

Una mamma insicura può essere una buona mamma come chiunque altra; e chissà se constatare che le sue figlie crescono nella consapevolezza di se', e che a pochi anni dimostrino già una notevole autostima, non la spinga a guardarsi allo specchio per la prima volta in modo diverso.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0