strip1-bambino
gpt strip1-gpt-ros-0
1 5

Come aiutare il bambino a separarsi dal ciuccio

Come aiutare il bambino a separarsi dal ciuccio. La guida per vivere meglio questa tappa importante nella vita dei nostri figli

Come togliere il ciuccio

Ansia da separazione, mal di denti, imparare a gattonare e camminare: sono solo alcune delle tante scoperte nella vita del bambino dai 6 mesi ai 2 anni circa.

In questo periodo è difficile staccarlo dal ciuccio che lo rassicura e lo accompagna in questa giungla di novità.

Ma come aiutarlo a separarsi da questo oggetto che spesso si trasforma in un feticcio?

Come si legge su Magicmaman la separazione dal ciuccio è una tappa importante per il vostro piccolo. Quindi occorre evitare di togliergli questo oggetto nei periodi in cui il bambino può essere più stressato, come durante l'arrivo di un fratellino o una sorellina in famiglia, un trasloco, l'entrata al nido etc.



Da evitare assolutamente i confronti con altri bambini che possano sminuirlo, farlo sentire sotto pressione e meno amato o bravo. La massima che invita a guardare il bicchiere mezzo pieno è valida anche in questo caso. Da preferire quindi frasi del tipo: " Ora sei un ometto" " sono sicura che riuscirai a giocare anche senza il ciuccio".

Spiegate al vostro piccolo quali sono i benefici che avrà lasciando il ciuccio (LEGGI). Ad esempio potrete dirgli che avrà dei denti ancora più belli, e che lo capite meglio quando parla senza il succhiotto e che si divertirà di più con gli altri bambini.

Ciuccio in età avanzata: quando toglierlo e come

Da evitare anche i passaggi bruschi che potrebbero traumatizzarlo e spingerlo a succhiare il pollice per compensare la mancanza del ciuccio. Magari iniziate chiedendogli di utilizzare il succhiotto solo quando è a casa e solo quando svolge delle attività precise. Questo renderà il distacco meno doloroso per lui.

All'inizio potete proporgli un oggetto di transizione che possa sostituire il tanto amato succhiotto: potrebbe essere un peluche o un altro oggetto a cui è particolarmente legato, che possa rassicurarlo, consolarlo e fargli compagnia.

E quando è giunto finalmente il momento di dire addio al ciuccio, da evitare qualsiasi gesto violento, come ad esempio il buttare il succhiotto nel secchio, meglio invitare il piccolo a mettere il ciuccio nella scatola dei ricordi o dei giochi

gpt skin-mobile-ros-0