gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

I bambini cristallo e arcobaleno

I bambini cristallo e i bambini arcobaleno sono le nuove generazioni di bambini indaco. Chi sono e come riconoscerli? Qual è il compito dei genitori di questi "bambini speciali"?

BAMBINI CRISTALLO E BAMBINI ARCOBALENO - Nuove generazioni di bambini indaco: i bambini cristallo e i bambini arcobaleno. Le nuove generazioni di Children of the Stars, dopo i bambini indaco degli anni Ottanta e Novanta, sono i bambini cristallo e arcobaleno.

LEGGI ANCHE:
Bambini Indaco: chi sono e come riconoscerli

Li chiamano “Star Children”, “Gifted Children” o “Millennium Children”, ma forse la loro definizione più comune è quella di “bambini speciali”: secondo una diffusa corrente di pensiero nel campo della parapsicologia sarebbero venuti al mondo come veri e propri doni per l’umanità, oltre che per i loro genitori. Se la prima ondata risale agli anni Settanta-Novanta e comprende i bambini indaco”, così chiamati dal particolare colore della loro aura o alone luminoso, oggi si parla di altre due successive generazioni di bambini speciali: i bambini cristallo e i bambini arcobaleno.

I BAMBINI CRISTALLO
- Il principale afflusso dei bambini cristallo pare sia avvenuto attorno agli anni Duemila, ma secondo alcuni pareri anche prima: lo scopo di questi bambini sarebbe portarci al livello successivo della nostra evoluzione, risvegliando la nostra forza interiore attraverso il loro amore innato e la loro saggezza.
La loro aura sarebbe multicolore e opalescente. Come i bambini Indaco, anche i bambini Cristallo hanno doti spirituali innate e poteri paranormali come elevate capacità telepatiche e psichiche. Sarebbe da imputare proprio alla telepatia il lieve ritardo nello sviluppo del linguaggio, tale per cui i bambini cristallo imparano a parlare solo intorno ai 3 o 4 anni dopo aver incontrato in questo senso parecchie difficoltà: spesso viene loro diagnosticato l’autismo. Oltre alla telepatia amano comunicare con la musica.
 

Bambini indaco e cristallo: i libri per approfondire


Altro punto in comune tra bambini Indaco e Cristallo sono le grandi doti di creatività e intraprendenza, ma i cristallini sono in genere di carattere calmo e pacifico; sono molto intuitivi e sensibili ad energie e emozioni, ma restano sempre tranquilli, premurosi e affettuosi. Sanno perdonare e sembrano sempre in pace con se’ stessi, e in armonia con chiunque. Amano particolarmente la natura, gli animali e la raccolta di pietre e cristalli.
A causa della loro forte sensibilità ed empatia, rispetto ai bambini normali i bambini Cristallo hanno più bisogno di amore e protezione. E’ importante fornire loro un ambiente sicuro, altrimenti tendono ad isolarsi dal mondo e restare soli a sognare ad occhi aperti.

I BAMBINI ARCOBALENO - Sono arrivati solo negli ultimi anni ed equilibrano perfettamente l’energia maschile degli Indaco e quella femminile dei Cristallo. I bambini Arcobaleno sono come “piccoli Buddha” saggi e sereni, più interessati a dare che ricevere. Secondo la studiosa Doreen Virtue, reputata un’autorità in materia, “Sono l'incarnazione della nostra divinità e l'esempio del nostro potenziale.” I bambini Arcobaleno verrebbero addirittura da altri pianeti dove si sono potuti evolvere, di modo che la loro attenzione ora è unicamente rivolta al servire l’umanità.
In generale sono meno vulnerabili dei loro predecessori, ma sono particolarmente sensibili alla negatività umana, come la violenza: questo perché, appunto, non avrebbero alle spalle alcuna esperienza sulla Terra. Necessitano di un ambiente protetto dove poter portare a termine le loro missione, mostrarci che tutti noi abbiamo il potenziale per diventare come loro.

LEGGI ANCHE: Tuo figlio ha ricordi di una vita passata?

Secondo queste teorie insomma, il compito dei genitori degli “Star Children” è essere sostanzialmente dei guardiani, di proteggerli a livello fisico e psicologico, in quanto questi bambini hanno bisogno di sostegno, comprensione e amore soprattutto durante l’infanzia, pena l’abbandono della loro “missione”. Invece che cercare di “curarli” senza assecondare le loro inclinazioni, è quindi bene guidarli e saper incanalare i loro poteri nel mondo reale

a cura di Laura Losito

gpt native-middle-foglia-bambino

 

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0