gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Come si aiuta un figlio maschio ad avere autostima?

/pictures/20150422/come-si-aiuta-un-figlio-maschio-ad-avere-autostima-1761655437[4966]x[2068]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Aiutare i nostri figli a costruire una propria autostima è un grande regalo che possiamo fare loro per la crescita e la vita che li aspetta

Autostima nel bambino

Come si aiuta un figlio maschio ad avere autostima? Come si aiuta un futuro uomo a crescere sicuro di sé? Quando sarà un uomo dovrà assumersi delle responsabilità e per scegliere la sua strada deve conoscere bene le sue possibilità, maturare quella determinazione che lo aiuterà ad affrontare i problemi, ma anche ad essere di sostegno alle persone che gli staranno vicino. Deve imparare che è importante autogratificarsi, piacere a se stessi e non agli altri.

L’autostima è l’opinione che ognuno di noi ha di se stesso, quanto si stima e per quali motivi. Molti problemi si possono affrontare con maggiore sicurezza se i ragazzi alla base hanno una buona autostima. I bambini molto piccoli a volte sembrano peccare di eccessiva autostima quando credono di potersi avventurare in imprese molto complicate e non adatte alla loro età. Presto capiscono quali sono i limiti da darsi per evitare errori o danni.

Come infondere nelle nostre bambine l’autostima (se noi non ne abbiamo)?

Con la crescita e con il confronto con i coetanei l’autostima dei bambini cambia, a volte si regola, a volte è minacciata e serve riuscire a capire come possiamo aiutare i nostri figli a ricostruirla. Costruire l’autostima significa far crescere la sicurezza in se stessi. Se pensiamo a un bambino sicuro di sé, capiamo subito che il suo atteggiamento è il risultato di tanti fattori: l’ambiente familiare, le esperienze con gli altri, i giudizi che riceve, le difficoltà con cui si misura, le figure che può prendere come esempio o a cui ci fare riferimento in caso di necessità.

Nell’educazione dei figli maschi ha un ruolo importante la figura del padre, come esempio di persona adulta da imitare, come guida nella crescita e come testimone dei valori educativi. La madre ha un' influenza altrettanto importante, aiutando il figlio a coltivare la propria autostima negli aspetti anche più pratici della vita quotidiana. Gli ingredienti indispensabili all’autostima di un figlio sono il rispetto e la fiducia. Per crescere figli sicuri di sé dobbiamo rispettare le loro emozioni, i loro tempi di crescita, le loro preoccupazioni, la loro opinione.

gpt native-middle-foglia-bambino

La fiducia entra in gioco nel momento in cui diamo a un figlio l’opportunità di mettersi alla prova, fare nuove esperienze per imparare a misurare le proprie capacità e rendersi conto dei punti deboli da rinforzare. A volte concetti come rispetto e fiducia sembrano molto generici. Tutti li condividono a livello teorico, ma nella pratica accade di confondersi quando ci presentano le occasioni reali.

A cosa dobbiamo stare attenti per crescere dei figli maschi sicuri di sé?

  • L’importanza per loro dell’aspetto: cercando di conquistare un equilibrio tra aver cura del proprio look e non eccedere, facciamo attenzione a non sminuirli con frasi che possano risultare pesanti e a non dare giudizi negativi sul loro aspetto nel tentativo di spronarli a prendersene cura.
  • Commentare i successi: se esageriamo rischiamo di costruire una autostima solo sul giudizio esterno, mentre deve nascere dall’opinione personale; l’atteggiamento opposto di non dare peso ai successi di un figlio rischia di passare un messaggio negativo, comunicando l’assenza di importanza per gli eventi importanti per nostro figlio.
  • Insegnare a valutare i giudizi dei compagni, affinché nostro figlio sappia giudicare da solo quali sono i commenti da prendere in considerare importanti e quali sono volutamente negativi solo per dispetto.
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0