gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Allenamento prescolare per le materie scientifiche

Alcuni semplici giochi linguistici possono aiutare nello studio delle materie scientifiche

di Jessica Cancila

Lo studio delle materie scientifiche può essere introdotto e agevolato attraverso dei semplici 'giochi linguistici'. Si tratta, in sintesi, di sostenere lo sviluppo della capacità di cogliere le relazioni tra le cose. I bambini impareranno a scuola ad esprimere queste relazioni attraverso simbologie formali e a compiere operazioni sempre più complesse, ma i concetti di base a sostegno di questo processo possono essere introdotti in modo semplice.


LEGGI ANCHE: Comunicare per crescere e farsi capire


Il gioco dei bambini (LEGGI) è quasi sempre ricco di esempi utili: il ruolo degli adulti, sarà quello di potenziare questa naturale manipolazione delle relazioni tra le cose.

Gli adulti possono descrivere il gioco che i bambini stanno facendo, usando in modo via via più complesso le relazioni spaziali o temporali. Ad esempio, un pupazzo non soltanto 'è sul divano' ma può essere contemporaneamente 'vicino all'album' e 'davanti al cuscino.' Le relazioni temporali possono essere utilizzate per indovinare sequenze di azioni ricorrenti: ad esempio, mentre si prepara la tavola o si cucina, possiamo chiedere ai bambini di suggerirci l'ordine degli eventi: 'poi cosa si fa?'


LEGGI ANCHE: Linguaggio, il teatro delle parole


Le relazioni tra gli oggetti possono servire per inventarsi giochi di raggruppamento sempre diversi: ad esempio separando gli oggetti per colore, per forma o dimensione, oppure organizzandoli in serie 'dal più piccolo al più grande' o viceversa. Nel fare questi giochi, è molto utile descrivere insieme le caratteristiche degli oggetti, ma anche i criteri e i metodi che si stanno usando: i bambini più grandi potrebbero iniziare a voler usare una bilancia oppure un metro per trovare criteri oggettivi.

Le possibilità di questi giochi sono infinite e possono arrivare a varianti molto complesse: Daniela  ad esempio, ha creato un gioco di equilibri molto complesso che le è servito anche per far esercitare suo figlio con la seconda lingua.

L'incontro di oggi conclude i nostri appuntamenti sul potenziamento del linguaggio in età prescolare, tutti gli altri articoli li potete trovare qui (LEGGI)). Dalla prossima settimana, per tutto il periodo estivo, presenteremo alcune riflessioni sull'educazione, chiedendoci quali sono le sfide che la scuola e i genitori si trovano ad affrontare nella società contemporanea. La discussione prenderà spunto dalle proposte che lo studioso Edgar Morin fa nel suo bellissimo libro “I sette saperi necessari all'educazione del futuro” (Raffaello Cortina Editore, Milano, 2001).


A giovedì prossimo con un nuovo articolo

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELLA NOSTRA LINGUISTA
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0