gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Cibi di transizione per lo svezzamento

Non dobbiamo preoccuparci se tra i 10 e i 15 mesi i bimbi fanno fatica ad accettare i primi alimenti solidi, proviamo però ad aiutarli in questa fase delicata proponendo loro dei cibi che abbiano una consistenza “a metà” tra il solido e il frullato!

A cura della pedagogista dott.ssa Mariaelena La Banca

Nel forum di ascolto qui su Pianetamamma (LEGGI) una mamma mi chiedeva:

Buongiorno mio figlio a tutt'oggi mangia solo pappe frullate ..se gli propongo cibi diversi come pastina, pasta o altro o sputa tutto o mastica per un po' e poi si tira fuori il cibo dalla bocca con le ditia ... non so come comportarmi se insistere affinche' lui mandi giù oppure aspettare qualche mese .. Non capisco come possa scattare la masticazione (ha 10 dentini) come posso aiutarlo??
forse le cose che faccio sono poche appetitose?? c'e' un'alimento di transizione tra le pappe e i cibi solidi .. grazie per l'aiuto



LEGGI ANCHE: Svezzamento, cosa fare se il bambino non vuole mangiare



Innanzitutto non dobbiamo preoccuparci eccessivamente se tra i 10 e i 15 mesi i bimbi fanno fatica ad accettare i primi alimenti solidi, quindi, prima di ricorrere all’aiuto indispensabile del pediatra, proviamo ad aiutare i piccini in questa fase delicata proponendo loro dei cibi che abbiano una consistenza “a metà” tra il solido e il frullato!
Una grande raccomandazione che faccio sempre a tutte le mamme, requisito indispensabile, è la calma.
Il momento del pasto deve essere un momento di condivisione, di armonia, di rilassamento. Non deve essere trasformato in un momento di nervosismo. Altrimenti il bimbo assocerà il pasto alla tensione e non vorrà più mangiare (LEGGI)


LEGGI ANCHE: Autosvezzamento, come passare dal latte ai cibi solidi in modo graduale

Ecco i miei consigli:

1. Armiamoci di una buona dose di santa pazienza. Magari il nostro cucciolo non è una buona forchetta e gradisce solo alcuni alimenti, dunque, proviamo prima qualcosa di cucinato secondo i suoi gusti specifici

2. Lasciamo che i bimbi mangino da soli. Lo so, spesso non abbiamo tempo per star lì a canticchiare, a veder sporcare… però, almeno, facciamo una prova! Già a 10 mesi i piccoli sono in grado di impugnare forchetta e cucchiaino se diamo loro la possibilità di farlo!




3. In questa prima fase si può chiudere un occhio sul mangiare con le mani. I bimbi hanno bisogno di sperimentare, di “capire” e hanno i loro tempi per accettare le novità. Lasciando che il nostro cucciolo assaggi da solo le pietanze che sono nel suo piatto, gli daremo l’opportunità di decidere quando è pronto


LEGGI ANCHE: 7 cibi per 6 colori, la dieta ideale dei bambini


4. Gli alimenti che consiglio in questa prima fase sono (LEGGI): patate lesse o al forno, polpettine, hamburger e polpettoni, pasta al sugo di pomodoro o al ragù, carote lesse, aspic, budini e frittate (se si è già introdotto l’uovo), formaggio al cucchiaio, yogurt e tutto ciò che abbia una consistenza semi solida (creme e budini)

Ancora un consiglio: armatevi di macchina fotografica e scattate tantissime foto dei vostri cuccioli inzaccherati!!


gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0